I miei libri


mercoledì 30 dicembre 2015

Segnalazione raccolta di racconti noir: "Deserto Nero" di Andrea Biscaro (Self-Publishing)

Cari astronauti,
tutta presa dal clima natalizio mi sono ritrovata con delle segnalazioni arretrate da recuperare!
Oggi ho deciso di dare spazio a un autore emergente italiano e self.

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di un progetto particolare poiché l'autore ha deciso che prima di partire con la produzione bisogna arrivare a una prenotazione minima di 50 copie; gli ordini andranno inoltrati via e-mail, in modo che possa l'autore stesso provvedere all'invio, perciò l'opera non sarà distribuita attraverso i soliti canali, ma in tiratura limitata.




Titolo: Deserto Nero
Autore: Andrea Biscaro
Editore: Self-publishing
Genere: Raccolta di racconti noir
Data di pubblicazione: raggiunta la quota di minimo 50 prenotazioni
Formato: ebook
Prezzo: 15 euro
Link per l'acquisto: ordinabile tramite e-mail all'indirizzo ufficiostampaseconda@libero.it

Sinossi:
Cinque. Come le dita di una mano, come le punte di un pentacolo. Un viaggio nelle tenebre della nostra coscienza attraverso 5 racconti di nero splendore.
Cosa succede se l'irrazionale irrompe di colpo nella vita di un cinico, scettico miscredente? (“Post mortem”)
Un famoso scrittore torna nei luoghi della propria infanzia con la speranza di rincontrare poesia e giovinezza: ci riuscirà? (“L'albero”)
Tutto è finito: il mondo, l'umanità, il pensiero. Resta solo una sterminata landa, cupa e desolata. O forse no? (“Deserto nero”)
Cosa nasconde quel tale alla panchina del primo binario? Perché ha tanta fretta di partire? (“Binario 1”)
Una donna bellissima passa sempre alla stessa ora nell'estate torrida della città deserta. Chi è realmente? (“Lilith”)


Comunicato stampa:
Dopo il successo di “Buon sangue non mente” e “La finestra murata”, Andrea Biscaro torna alla ribalta con un progetto analogo di autoproduzione da collezione.
Si tratta di “DESERTO NERO”, libro inedito in tiratura limitata numerata che l'autore realizzerà soltanto per i suoi lettori più fedeli.
Prima di partire con la produzione bisognerà arrivare ad un prenotato minimo di 50 copie.
Sarà possibile acquistare il volume esclusivamente con un ordine via mail a: ufficiostampaseconda@libero.it
Il prezzo è di 15 euro comprensivo di spese di spedizione.
“Deserto nero” sarà inviato a casa direttamente dall'autore con dedica personale e autografo.
Potete seguire l'evoluzione del progetto qui: https://www.facebook.com/andrea.biscaro.92


L'autore:
Andrea Biscaro ha 36 anni. Vive all’Isola del Giglio. Con la sua amata compagna di vita e di lavoro, Ilaria, abita in una casa bianca sulla spiaggia. Qui, tra gatti, fiori e tanta fantasia, scrive romanzi, canzoni e libri per ragazzi. 
Tra le numerose pubblicazioni ricordiamo: il thriller storico “Nerone. Il fuoco di Roma” (Castelvecchi 2011, Lit 2012, Fabbri 2015), il libro-cd “Ballate della notte scura” scritto a quattro mani con il padre di Dylan Dog, Tiziano Sclavi (Squilibri 2013, Repubblica XL 2013), il libro di racconti a sfondo ecologico “Mal di terra” (Progedit 2013), il thriller “Il Vicino” (Safarà 2014) e il giallo che ha spopolato questa estate “Sangue d'Ansonaco” (Effigi 2015). 
L'ultima sua uscita è il volume “Fantasmi. Sette storie inattese tra magia e folklore” (Progedit, 2015). 




Un autore prolifico e interessante.
M'incuriosisce questa atipica scelta di auto produzione senza nemmeno servirsi degli ormai "traboccanti" store online.
Forse proprio per differenziarsi.
Non posso che appoggiare chi, con coraggio, sceglie di andare controcorrente e di tentare nuove strade: rivoluzioniamo l'editoria! :D
Cosa dite: prenotiamo una copia in esclusiva del suo ultimo lavoro? ;)


lunedì 28 dicembre 2015

TAG: The Grinch Book Tag

Carissimi astronauti,
visto che sotto le feste mi sento particolarmente affettuosa, pacifica e tenerona, ora che Natale è passato, complice un rientro al lavoro piuttosto traumatico, posso dare libero sfogo all'altra faccia della medaglia: il mio lato Grinch! >_<
Scherzi a parte, questo è un altro Tag che ho scovato in rete durante il periodo natalizio, ma appunto perché mi sentivo "pacioccona" l'ho rimandato fino adesso XD
Il Tag è preso dal blog Libri di Cristallo ;)
E ora, mi trasformo... muahahaha!





1. La metà delle luci di Natale sono bruciate: il nome di un libro/serie/personaggio che ha iniziato bene, ma poi è andato in discesa.

Scelgo un libro: "Le mie due vite" di Jo Walton. Ero partita con le più rosee aspettative, visto che avevo adorato il libro d'esordio dell'autrice ("Un altro mondo"). Leggendo la trama mi ero fatta una certa idea, che è andata in frantumi man mano che proseguivo la storia; a un certo punto avrei voluto abbandonarla perché, tra l'altro, l'ho trovata incredibilmente noiosa. Insomma, una delusione totale, tuttavia ho continuato a sperare in un finale "riparatore", magico, capace di rimescolare le carte in tavola. Purtroppo non è stato così. Buuuu!



2. La fastidiosa pro-zia Sally non vi lascerà da soli: 
il nome di un libro che non ti è piaciuto, ma che tutti gli altri continuano ad amare così che non sparisca mai del tutto.

Mi rendo conto che lo cito spesso in occasioni come queste, ma che ci posso fare? Lo detesto! Mi riferisco ancora una volta a "50 Sfumature di Grigio", perché per quanto io ne parli male, le mie due amiche più care lo adorano! E davvero non riesco a capacitarmi di questa cosa XD Donne indipendenti con un bel carattere forte e tosto che mi cadono ai piedi di quello stoccafisso di Gray. Non è possibileeeeee! Tuttora, le due mi suggeriscono di continuare la serie, ma io mi son fermata al primo e non ho più avuto voglia di continuare; non sono affatto curiosa, e anzi, secondo me è una storia noiosa e monotona.


3. I vostri animali domestici continuano a sbattere contro le decorazioni natalizie: 
il nome di un personaggio che continua a rovinare le cose per tutti gli altri (non puoi scegliere un cattivo!).

Brandon Stark! Se avesse obbedito alla madre e non si fosse arrampicato sulla Torre, non avrebbe visto amoreggiare i fratelli Jamie e Cercei Lannister, quindi suo padre si sarebbe potuto rifiutare di andare ad Approdo del Re, e sarebbe ancora vivo; se poi non si fosse risvegliato, i Lannister non avrebbero fatto guerra agli Stark, e se fosse davvero morto durante l'attacco alla Fortezza del Nord, Theon Greyjoy non avrebbe perso la testa diventando Reek (non che mi stesse simpatico, anzi, però mi fa compassione per come lo hanno ridotto...). Direi che potremmo dargli la responsabilità anche di un'altra morte, quella del suo giovane compagno di viaggio prima d'incontrare il Popolo della Foresta. Mi chiedo quante ancora ne combinerà (suo malgrado)! Ciò nonostante è un personaggio che mi intriga per il suo potere fuori dal comune.


4. Senti i tuoi genitori mettere i regali sotto l'albero e capisci che Babbo Natale non esiste: 
il nome di un libro che ti è stato spoilerato.

"L'amuleto d'ambra" il secondo volume della serie "Outlander" di Diana Gabaldon. Per questo devo "ringraziare" mio marito, che dopo aver finito di vedere insieme a me la prima serie in tv, pur sapendo come io eviti gli spoiler come la peste, e consapevole che avrei iniziato a leggere l'intera saga, lui, impaziente, si è andato a leggere il riassunto del secondo libro (sacrilegio!!!) e incapace di contenersi, come un cavallo indomabile mi ha rivelato un paio di eventi-chiave, dei MEGA-spoiler!!! >_______< Questo potrebbe essere motivo di divorzio, eh!


5. Si gela fuori:
il nome di un personaggio principale con cui proprio non sei riuscita a legarti.

Scarlett, dell'omonimo libro di Barbara Baraldi. La mia migliore amica me lo aveva raccomandato, ma a me non ha proprio preso come storia (infatti, faccio fatica a ricordarmi di cosa parla!), probabilmente perché non mi è arrivata la protagonista, così diversa da me; eppure a volte si supera questo divario, sia nella personalità sia per l'età... purtroppo non è il caso di questo libro.



6. 'All I want for Christmas is You' di Mariah Carey ti sta dando sentimenti anti-romantici:
il nome di una coppia che non potevi sopportare.

Bella+Jacob di "Twilight". Ogni volta che la pulzella cadeva tra le sue braccia mi si rizzavano i capelli. A parte che non amo i triangoli, specie quando sono un po' forzati come in questo caso, vedere che una ragazza cede all'amico perché è in un momento di debolezza/carenza d'affetto e lo usa come un ripiego, mi scatta proprio il nervoso! E' una cosa che mi succede anche quando vedo Katniss e Gale in "Hunger Games", ma chissà perché, nella versione libro non mi provoca lo stesso fastidio, forse perché sulla carta i sentimenti sono spiegati meglio (il che non vale per "Twilight", ribadisco!).


7. Il graffiante maglione di lana in casa che hai ricevuto per Natale anni fa, ma di cui non ti sei mai sbarazzato: 
mostra alcuni libri che sono rimasti sui tuoi scaffali per un po', e che tu non sei motivato a leggere, ma che non riesci a dar via.

"Gomorra" di Roberto Saviano. Non è il mio genere, ma a parte questo (che è un ostacolo che potrei superare, dopotutto) lo ha preso mio marito cavalcando l'ondata di quegli anni di successo. Sul momento ero curiosa anch'io, ma e da un po' che lo vedo sullo scaffale e non mi da alcuna attrattiva. Penso che in fondo non lo leggerò mai; ci sarà sempre qualche altro libro che avrà la precedenza perché la storia è più vicina ai miei gusti.



8. Nonna è stata investita da una renna: 
la morte di un personaggio per cui sei ancora arrabbiato (avvertenza che si tratta di SPOILER).

"Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" è pieno di personaggi a cui diciamo addio. Tuttavia speravo che tale sorte non sarebbe toccata ai miei eroi, Jon Snow e Daenerys. Quest'ultima è ancora viva (per quanto ancora non si sa!) ma Jon... non ci posso e non ci voglio credere! Sono di quelli che si aspettano una magia oscura da Melisandre... (vale anche se non ho ancora letto tutti i libri usciti finora? XD)



9. I centri commerciali sono eccessivamente affollati di acquirenti vacanzieri:
il nome di una serie che ha troppi libri in essa/è andata avanti troppo a lungo.

La serie di "Anita Blake" di Laurell K. Hamilton. Quando l'ho iniziata contava già sette libri, ma non pensavo che sarebbe continuata fino a... a che libro siamo? Ho controllato ora su Wikipedia e ne elenca 22! :O Chissà di cosa parla ancora... io mi son fermata al quinto!



10. Il Grinch:
il nome di un personaggio principale che odi (ancora nessun cattivo!).

Elena della serie "Il diario del vampiro". Ho letto solo il libro e non so se poi migliora (so che libro e serie tv sono diverse, ma io ho abbandonato sia l'uno sia l'altro! XD) Penso di non aver mai trovato una protagonista così antipatica, snob e frivola. Di solito quello è un ruolo che affidano ai personaggi secondari (vedi la biondina - di cui mi sfugge il nome - dell'omonima serie tv)






Dite che sono stata troppo cattivella? Una volta ogni tanto... poi non può piacerci tutto, no? (mi sto giustificando XD)
E voi? Come rispondereste a questo Tag?
Se lo fate, linkatemi nei commenti il vostro post e mi catapulterò a leggerlo!


sabato 26 dicembre 2015

The Winter Wonderland Book Tag

Carissimi astronauti...



Buon Natale!


Ieri sono riuscita giusto a fare gli auguri nella pagina facebook di Eleinda, perché il mio pranzo di Natale dura diverse ore, tipo, dalle 13 alle 19!
Ma è ancora tempo di Feste, il che per me è sinonimo di "tempo per lo svago", così ho deciso finalmente di dedicarmi a qualche Tag, visto che mi piacciono ma li lascio sempre in secondo piano, e spesso me ne dimentico, perché do la precedenza a post più "urgenti" come le segnalazioni o le recensioni.
Ma stavolta ci sono! :D
Qualche giorno fa mi sono imbattuta in questo grazioso e semplice tag proposto da Hook a Book (pescato a suo tempo nella blogosfera).
Diamo via ai giochi con questo...


The Winter Wonderland Book Tag



1. Che libro è così allegro e dolce che ti scalda il cuore?

"Anna dai capelli rossi" di Lucy Maud Montgomery! Conosco l'intera storia (grazie a un vecchio film per la tv e la celebre serie animata) ma ho letto solo il primo libro (per ora). Trattandosi di un'orfana non è che sia poi così allegro, solo che Anna è buffa, un po' impacciata, e mi scalda il cuore perché mi fa una gran tenerezza! *__* Ha un animo sensibile ed è uno dei miei personaggi preferiti.

Mi assomiglia. Decisamente ^^

2. Qual è il tuo libro preferito con una copertina bianca?

"L'ultimo elfo" di Silvana De Mari, senza dubbio! Non finirò mai di citarlo tra i miei libri preferiti *in assoluto*. Per avere un'idea sul perché vi lascio il link alla recensione che ho scritto diversi anni fa.

Tenero! *__*

3. Sei seduto su una bella sedia comoda, indossando una tuta, con una calorosa tazza di cioccolata calda, ma quale "mostruosa" lettura stai leggendo?

Mmm... potrei anche riprendere la lettura di uno dei libri della serie di Anita Blake di Laurell K. Hamilton. Ma non ricordo proprio dove sono arrivata! O_O Un attimo eh... (navigando nel blog) ecco! Una rapida occhiata alla lista delle mie recensioni mi ha ricordato che l'ultimo libro della serie che ho letto è stato il 5° volume "Polvere alla Polvere"; come sono rimasta indietro! Ad ogni modo sì, è l'atmosfera giusta per leggere qualche storia riguardo alle creature delle tenebre come vampiri e licantropi.

Vampiri, Licantropi, Redivivi, Negromanti... chi più ne ha più ne metta!

4. Ha iniziato a nevicare, quindi hai deciso di fare una battaglia a palle di neve! Con quale personaggio ti piacerebbe fare la lotta a palle di neve?

Drogon de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco". Io gli lancio le palle di neve, e lui, al volo le scioglie soffiando fuoco, come in un tiro a piattello! ^^ Okay, sono fuori XD

Vieni qui, cucciolino! XD

5. Purtroppo, il fuoco nel camino sta per spegnersi. Di quale libro strapperesti le pagine degli ultimi capitoli per gettarle nel fuoco?

Al momento non mi viene in mente alcun libro... un momento! Forse "Forever", l'ultimo della serie "Shiver" di Maggie Stiefvater. Se le bruciassi, l'autrice sarebbe costretta a scrivere un finale diverso, dopotutto! ^^ In effetti non è stato un gran libro: per lo più noioso, e col finale tirato così tanto per. Fortunatamente è da poco uscito "Sinner", quindi spero che le vicende di Cole si concludano al meglio in questo nuovo volume!

Burn baby burn!

6. Quale libro è così vicino al tuo cuore che lo regaleresti a qualcuno che non ha mai letto ma che vuole cominciare a leggere?

Chiedo venia ma devo ripetermi: "Il Piccolo Principe"! *___* Non a caso è usato come immagine d'intestazione del blog ed è sempre menzionato qua e là per i post, specialmente per quanto riguarda i Tag. Non posso farne a meno: è il mio riferimento per vedere la vita.


Non si vede bene che con il cuore: l'essenziale è invisibile agli occhi


Carino questo Tag, vero?
Se partecipate anche voi, lasciatemi il link ai vostri post nei commenti: da curiosa quale sono passerò a sbirciare le vostre scelte!
Buon proseguimento!

mercoledì 23 dicembre 2015

Segnalazione fantasy epico: "Homeron Etark. Lunete, il corrotto e l’Oltreoceano" di Francesco Giuffrida (Self-Publishing)

Cari astronauti,
il romanzo che vi segnalo oggi è una creazione su cui avevo messo gli occhi già da qualche mese, quando ancora non era uscito!


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Non si tratta solo di un libro, ma di un progetto che prevede il coinvolgimento dei lettori attraverso la scrittura di racconti spin-off, video e illustrazioni
Un progetto, pertanto, a cui tutti possono partecipare.




Titolo: Homeron Etark. Lunete, il corrotto e l'Oltreoceano
Autore: Francesco Giuffrida
Editore: Self-Publishing
Generi di massima: narrativa, fantasy epico
Formato: ebook e cartaceo
Pagine: 460 circa
ASIN: B019IQTP2U 
ISBN: 9781326509507
Prezzo: 3,89 (ebook)
Link per l'acquisto: amazon

Homeron Etark: 
l’epico viaggio di improbabili e fragili eroi in un mondo avverso e crudele, 
eppure luminoso e leggendario. 
Amicizie, lotte, scontri e amori visti dagli occhi diversi di una ragazza etark e
suo fratello, costretti dalla guerra a diventare adulti sperimentando tutto sulla propria pelle. Incontreranno mostri, leggende, popoli a loro sconosciuti. 
Per poter tornare a casa oltre le Colonne d’Ercole,
che separano il mondo degli etark da quello degli umani, per tornare all’Oltreoceano.


Sinossi:
È il tempo degli Dèi, di Argo e Ilio. Gli etark, il popolo nativo dell’Oltreoceano, coloro che abitano oltre le Colonne d’Ercole, vedono la propria terra sconvolta da un avvenimento terribile che li condurrà alla distruzione se non saranno in grado di riscattarsi nei confronti dei loro fratelli umani. Sotto gli intrecci a loro riservati dal Fato, affideranno le loro ultime speranze alla giovane Catlyn e a suo fratello Hero: saranno loro ad intraprendere un epico viaggio che li porterà ben oltre i loro compiti e doveri.
Amicizie, scontri, lotte e amori piomberanno su di loro in un mondo crudo e terribilmente diverso da
casa. Incontreranno un eroe elleno senza passato, alla ricerca di imprese e gloria, come loro mandante
di un compito senza una fine certa. Si imbatteranno in un nemico temibile. Se riusciranno a vincere
questa sfida sarà forse possibile per gli etark salvarsi, altrimenti non rimarrà altro che l’oblio. Le loro
azioni daranno il via ad una serie di eventi che echeggerà nel futuro, anche il più lontano, di tutto il popolo dell’Oltreoceano.




Vi riporto una serie di approfondimenti:

Ambientazione e personaggi
Homeron Etark è ambientato in un tempo non strettamente definito, poco dopo la fine della Guerra di
Ilio. Una serie di sventure porterà i protagonisti a compiere un viaggio in molti luoghi simbolo nel Mediterraneo dell’epica omerica.
I personaggi principali sono la etark Catlyn e suo fratello Hero, la loro conterranea Lunete e l’elleno
Hèlearnos. L’antagonista e nemesi di Catlyn è il temibile Atuko, sicario di Zeus. I personaggi sono posti in una gerarchia a livelli che vede al primo posto il Fato signore supremo del tutto. Sotto di lui vi sono gli Dèi e le Divinità (i Divini degli etark), quindi i semidei ed infine etark, umani e altre creature.

Gli Etark e l'Oltreoceano
Gli etark sono un popolo immaginario, abitanti di una misteriosa terra ad ovest delle Colonne d’Ercole: l’Oltreoceano. Fisicamente rassomigliano molto all’uomo moderno e sono caratterizzati dall’eterocromia delle iridi.
Come per il tempo della storia, non ben definito, anche le età dei personaggi e i giorni non sono
specificati con pignoleria: si fanno riferimenti ai cicli di luna e indicazioni approssimative, quanto più per rendere l’ambientazione credibile. Così, ad esempio, Catlyn è descritta come una “fanciulla”, quasi adulta (per gli etark, 18-19 anni, per gli elleni tale etichettatura individuerebbe i 9-16 anni).
L’Oltreoceano è un continente immaginario, abitato dagli etark e altre creature in questo primo libro
poco citate. In questo episodio infatti funge da “polo benigno” del romanzo contrapposto all’Olimpo.
L’Oltreoceano sarà esplorato nel Libro Secondo (ma numerosi approfondimenti sono reperibili nella

Narrazione
Homeron Etark è narrato in terza persona con punto di vista variabile, e pensato per essere di lettura
quanto più fluida possibile. Dopo un’introduzione al mondo del racconto, ciò che passa in primo piano sono i personaggi e i rapporti tra gli stessi. Il mondo è visto dalle differenti prospettive dei quattro protagonisti (e dell’antagonista), ognuno di questi angoli di visione è messo a confronto con gli altri ed esaltato per contrasto. Gli eventi che si susseguono nella storia di Homeron Etark sono saturati dall’epica (liberamente interpretata) ma mantengono un minimo di realismo storico, per quanto eventi leggendari possano permetterlo. Gli usi e costumi, così come gli ordinamenti sociali del tempo sono invece approcciati in modo quanto più verosimile possibile.
Alcune parti in prolessi rendono esplicito il proseguo di Homeron Etark oltre la fine di questo primo
libro (prima parte di 3 romanzi previsti). Il target di Homeron Etark è quello giovanile-ragazzi, indifferenziato per genere. Il pov è lievemente più femminile, in quanto Catyn ha un maggior numero di componenti narrate dalla propria prospettiva rispetto gli altri personaggi principali.
Homeron Etark: Lunete, il corrotto e l’Oltreoceano è il libro primo di una saga. Non richiede letture
propedeutiche per essere apprezzato, ovviamente una conoscenza / passione per la mitologia greca antica e l’epica omerica è un punto a favore di lettrice/lettore. Detto questo, non mancano i tratti consuetudinari del fantasy: l’oggetto magico del desiderio, la terra pacifica e inarrivabile ma destinata al declino, la lotta tra il bene e il male… tutti questi elementi sono in Homeron Etark innestati nell’epica e hanno propria autonomia solo nelle parti finali del racconto (finali almeno per questo primo libro).
Homeron Etark contiene un prologo, un’Introduzione, undici Capitoli e Note dell’Autore finali. Le
appendici sono rimandate all’enciclopedia gratuita Etarkpaidéia, disponibile online (qui).

Catlyn
Nonostante Homeron Etark sia un romanzo dove non appaia subito un protagonista certo, non è
possibile definirlo correttamente al 100% come corale (o procedural, a chi piacciono i serial ;). Difatti è solo la prima parte di una saga, è l’incipit. Da metà (circa) romanzo diviene chiaro – e non è uno spoiler che il protagonista c’è, ed è una lei, Catlyn. Ragazza etark cresciuta in Oltreoceano, timida e impacciata, fisicamente debole, addestrata per necessità al combattimento ma poco propensa ad esso, è la Wanakti degli etark, ossia protettrice di una delle più alte cariche religiose del popolo dagli occhi diversi. Il come sia possibile che una figura del genere ricopra tale ruolo è invece spoiler, quindi non lo dirò qui.
L’intreccio parte frenetico e avventuroso, in effetti corale, ma poi si avvolge intorno a lei e al ruolo
che ricoprirà nella saga: anche quando il point of view della narrazione non è il suo, l’oggetto del desiderio è lei, direttamente o indirettamente (le sue azioni o le sue scelte di percorso: Homeron Etark è, in definitiva, un viaggio!).

Note e Curiosità
La tagline del romanzo è “aperto a lettrici e lettori creativi”. Homeron Etark è un romanzo ma va oltre le pagine: artwork, video, racconti brevi paralleli… tutti contenuti che possono essere i lettori stessi a creare, seguendo le indicazioni della enciclopedia gratuita Etarkpaidéia (una sorta di Appendice al mondo del romanzo). Difatti il progetto è presentato in fieri, in ogni sua parte (il romanzo in vendita ovviamente è concluso). Sono sempre ben accette condivisioni e scambi di condivisioni da parte di blogger e community (ricambiati su Caponerd.it).





Homeron Etark in breve (estratto dalle FAQ dal sito ufficiale)

Cos'è

Un romanzo fantasy epico, Homeron Etark: Lunete, il corrotto e l'Oltreoceano è primo libro della saga di narrativa Homeron Etark, composta da tre capitoli raccontati in altrettanti volumi digitali. Mantiene i tratti consuetudinari del fantasy ma li satura ed esalta con la potenza e l'ampio respiro che solo l'epica è in grado di dare.

Per chi è

"Che domanda. Un romanzo è per tutti, non puoi dire che chi ha più di 23 anni non leggerà Homeron
Etark, o che piacerà solo alle ragazze, o solo ai ragazzi, o ai nerd." (cit. Eleonora Bocchi - una dei due curatori della revisione)

Un semplice romanzo?

Homeron Etark va oltre le pagine dell'ebook o del romanzo cartaceo. È pensato affinché lettrici e lettori possano portarlo con sé ovunque: disegni, curiosità, video, storie parallele, un'enciclopedia, una app e tanti altri contenuti gratuiti sono disponibili su Caponerd.it. I contenuti "visivi" e artistici l'autore li ha realizzati con i software open source Krita e Blender 3D.

Ma questo cos'è?
Il "Talysman e gli occhi di Catlyn" è il logotipo di Homeron Etark. Le lettrici e i lettori creativi possono usarlo per "marchiare" le loro opere di fan art ufficialmente riconosciute dall'autore, ossia quelle realizzate seguendo le indicazioni alla pagina "Partecipa". Ovviamente solo leggendo il romanzo Homeron Etark: Lunete, il corrotto e l'Oltreoceano si può capire realmente cosa rappresenti...



L'autore Francesco Giuffrida:
Sono un introverso studente universitario di Informatica, diplomato in Scienze Umane,
fondatore di uno dei blog di tecnologia più visitati di Altervista, Caponerd.it. Ho scritto Homeron Etark, il mio esordio, in tre anni (…il 50% nell’ultimo anno). I contenuti grafici li ho realizzati con i software open source Krita e Blender 3D. Homeron Etark, come ho scritto, è il mio esordio… ed Eleonora l’amica che l’ha reso leggibile (e con la quale sto scrivendo il Libro Secondo). Diego “XYZ Ron” Bertolotti ne ha fatto una ulteriore e formale revisione, oltreché sarà il curatore del probabile audiolibro e una possibile, futura, edizione in lingua inglese (progetti ancora a stadio embrionale).
Penso che ho imparato molto scrivendo questo romanzo. Molto ossia il minimo indispensabile per scrivere un secondo libro che possa essere ancora migliore.

Link utili:
Sito web di riferimento




Ciò che mi ha colpito di quest'opera è il gran numero di contenuti e approfondimenti realizzati dall'autore: Francesco sa proprio il fatto suo!
E voi, cosa ne pensate?
Vi limiterete a leggere, o v'interessa anche partecipare?
Intanto, ecco il link per acquistare l'ebook ;)


martedì 22 dicembre 2015

Segnalazione biografia "Ivan Graziani. Il primo Cantautore Rock" di Paolo Talanca (Crac Edizioni)

Cari astronauti,
continuano a pervenirmi comunicati stampa davvero interessanti! Questa volta uniamo due passioni: i libri e la musica...

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Come evince dal titolo, il libro che sto per presentarvi è la biografia di uno dei più importanti cantautori italiani. Un interessante libro che scopre la personalità nascosta dello “zingaro” della chitarra.




Titolo: Ivan Graziani. Il primo Cantautore Rock
Autore: Paolo Talanca
Editore: Crac Edizioni
Genere: biografia
Anno di pubblicazione: 2015
ISBN: 978-88-97389-27-9
Pagine:  90
Prezzo: 12 €    


Prefazione di Andrea Scanzi:
«E’ difficile immaginare un percorso più fiammeggiante di quello di Ivan Graziani. Nella metà dei Settanta, ascoltando chissà quali muse (e a molte dava del “tu”), seppe trovare la ricetta perfetta per coniugare cantautorato e rock. Nessuno lo conosceva, se non - per vie diverse e traverse – Edoardo Bennato in quegli anni.
Troppo bravo e troppo avanti, Ivan Graziani attende ancora uno sdoganamento definitivo. In attesa che ciò accada, fa bene come un balsamo questo libro di Paolo Talanca, uno degli osservatori più acuti della canzone italiana. Talanca è abruzzese come Ivan, e probabilmente non poteva essere altrimenti. Firma dai gusti solitamente classici, l’autore fornisce qui una ricognizione rapida e mai banale di un artista senz’altro eretico: prima musicista e poi paroliere, sempre chitarrista virtuoso (di quel virtuosismo mai fine a se stesso) e disegnatore non etichettabile.
Racconta l’amicizia con Lucio Battisti (tra i primi a puntare su di lui) e al contempo la fatica nel sentire il dovere di somigliare a quell’esempio: Ivan voleva bene a Lucio, lo stimava oltremodo, ma la sua storia doveva essere diversa. Meno melodica e più istintiva.
Una strada che, intuita con “I Lupi”, esplode e deflagra con “Pigro” e “Agnese dolce Agnese”. Due dischi perfetti, che tutti dovrebbero avere e che Talanca racconta con trasporto papabile ma mai agiografico: le pagine su “Fuoco sulla collina”, brano di una bellezza straziante e debordante, sono pagine di cui si sentiva il bisogno. Da anni, anzi da decenni.
Graziani è stato, -tra le molte cose- un dannunziano rivoluzionario. Era guidato da un moto perpetuo che lo portava avanti rispetto al tempo in cui viveva. La sua discografia è intrisa di trame cinematografiche, aperture visionarie, ritratti immortali e “capelli fermi come il lago” … quanta bellezza in cinque parole…!!! »

Sinossi:
«Di cosa parla questo libro? A settant’anni esatti dalla sua nascita, parla dell’assoluta unicità di Ivan Graziani come cantautore rock, che negli anni Settanta ‘inventa’ uno stile di scrittura e un linguaggio per la canzone come nessuno aveva fatto prima. Parte dagli anni Sessanta, dalla musica che c’era intorno a Ivan e dai suoi primi passi, e arriva ad analizzare il momento in cui Ivan stesso comprende come scrivere i brani, quale stile usare per dire al meglio le cose che aveva da dire, nella forma artistica ‘canzone’ che gli era più congeniale. Il periodo cruciale è la fine degli anni Settanta, il momento di svolta nello stile verso un modo di scrivere unico e, dunque, d’autore. Certamente non parla solo dei brani più famosi: Agnese, Lugano addio, Firenze. O, meglio, li mette da parte, perché considerarli l’apice artistico di Ivan Graziani – come probabilmente è giusto fare, soprattutto per Lugano addio – farebbe trascurare il suo merito principale: aver compreso come unire al meglio la forza del genere ‘rock’ con quello del genere ‘canzone d’autore’. Sotto questo punto di vista, brani come –Pigro- o -Fuoco sulla Collina- restituiscono molto meglio di altri la grandezza di un autore che era un fiume artistico in perpetuo moto, che puntava all’autenticità – con tutto l’armamentario etimologico e di senso che questa parola comporta –, che non si fidava mai di forme o verità acquisite ma cercava sempre di stupire, cercava l’originalità e, così facendo, cercava una strada propria.»

L'autore:
Paolo Talanca (Pescara, 1979) è critico musicale, scrittore e saggista, blogger e articolista de Il Fatto Quotidiano e direttore di redazione del Premio Lunezia. Fa parte della giuria che assegna le Targhe Tenco e da anni si occupa di canzone italiana, con particolare approfondimento sulla canzone d’autore.
Ha all’attivo diverse pubblicazioni di articoli su rivista e di libri, tra cui “Immagini e poesia nei cantautori contemporanei” (Bastogi, 2006), Cantautori novissimi. Canzone d’Autore per il Terzo Millennio (Bastogi, 2008) e Vasco, il Male (Mimesis, 2012).
Attualmente sta lavorando al canone letterario della canzone d’autore italiana, nell’ambito di un dottorato di ricerca all’università “Tor Vergata” di Roma.





Sapete, cari astronauti, ho un debole per i cantautori italiani *__* In primis per Lucio Battisti (e Mogol, chiaramente ;)), poi Francesco De Gregori, Ivan Graziani e Fabrizio De André. Riguardo i contemporanei, sono una fan di Tiziano Ferro, che seguo dal 2001.
E siccome ho questo amore per la musica italiana d'autore, non posso che concludere questo post con una delle mie canzoni preferite di Ivan Graziani.
Buon ascolto :)



lunedì 21 dicembre 2015

Regali di Natale dell'ultimo minuto? Arriva l'Ebookcard di Natale by Nativi Digitali Edizioni!

Carissimi astronauti,
sono tre giorni che non posto nulla sul blog! :'( Venerdì ho avuto il saggio di danza del ventre, sabato ho lavorato, e domenica l'ho dedicata ai regali di Natale.
Mi manca ancora qualche presente, e se come me siete in cerca di idee originali (e vi siete ridotti all'ultimo), Nativi Digitali Edizioni viene in nostro soccorso con questa novità: l'Ebookcard di Natale!


Idea regalo!

Di cosa si tratta? L'Ebookcard di Natale è un pacchetto regalo di ebook a scelta (scaricabili nello store online dell'editore) per un totale di 10 euro di spesa.

Dal comunicato stampa:
"Per promuovere i nostri ebook di autori italiani emergenti in vista delle Feste, visto che per ovvi motivi non possono essere presenti "fisicamente" in librerie, ci siamo inventati un regalo originale: l'Ebookcard Regalo di Natale"!
Questa l'idea dietro: "Cerchi un’idea un regalo di Natale diverso dal solito e vuoi evitare la ressa dei centro commerciali? Vuoi supportare l’editoria indipendente e gli autori emergenti italiani, dando l’opportunità a un tuo parente o amico di scoprire qualcosa di veramente “nuovo”? Regala un pacchetto dei nostri ebook, con le nostra Ebookcard di Natale!"

Descrizione del prodotto (dallo store online):

Per leggere i nostri ebook non serve che il destinatario del regalo abbia il Kindle o un altro lettore di ebook: basta uno smartphone, un tablet o un pc, visto che sono disponibili i formati Epub, Pdf e Mobi, trasportabili e leggibili su qualunque dispositivo. Tramite l’ebookcard tutti i nostri ebook per un valore fino a 10€.
Ecco come acquistare e ricevere l’Ebookcard di Natale in pochi passi:

Clicca il tasto “Acquista” (qui, la pagina dello store online);
Procedi al carrello
Compila il form, assicurandoti di inserire il tuo indirizzo email e specificando il nome del destinatario nelle “note d’ordine”
Paga 10€ con la tua carta di credito (anche prepagata) o il tuo account Paypal
Riceverai immediatamente una prova d’acquisto e entro al massimo 24 ore un’email con il tuo biglietto personalizzato con il codice del valore di 10€ e tutte le istruzioni, da inviare al destinatario del regalo
Invia via email o stampa l’Ebookcard da consegnare personalmente al tuo amico, gli bastano pochi passi per scegliere ebook per un valore fino a 10€ dal nostro sito e scaricarli senza bisogno di ulteriori transazioni!
Vuoi fare una sorpresa? Specifica l’indirizzo email del destinatario, il suo nome e la data desiderata per l’invio nelle note d’ordine (prima dell’acquisto) oppure inviando un’email (dopo l’acquisto) a info@natividigitaliedizioni.it, e invieremo l’ebookcard virtuale per conto tuo. Siamo al lavoro anche il 25 Dicembre, non fatevi scrupoli ;)

Qui un modello non compilato dell’Ebookcard che il vostro fortunato amico o parente riceverà:





Che ve ne pare, astronauti?
Mentre vado a esplorare il catalogo della casa editrice vi ricordo il link per acquistare l'Ebookcard di Natale nello store online: cliccate qui!
Let's shopping!

giovedì 17 dicembre 2015

Segnalazione narrativa contemporanea: "Il paese dal cuore fumante" di Alberto Zella (Edizioni Esordienti Ebook)

Cari astronauti,
ho una nuova segnalazione da condividere con voi!

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di un romanzo di narrativa contemporanea dal titolo davvero particolare: "Il Paese dal Cuore Fumante" di Alberto Zella. Il romanzo racconta la storia di un ragazzo alle prese con le difficoltà della vita, tra lavoro, innamoramenti e relazioni sociali. Ma, come il titolo già suggerisce, il vero protagonista è proprio il paese in cui è ambientato, Dragorma, con i suoi assortiti abitanti e i suoi segreti...




Titolo: Il  Paese dal Cuore Fumante
Autrice: Alberto Zella
Editore: Edizioni Esordienti Ebook
Genere: narrativa, romanzo di formazione
Data di uscita: novembre 2015
Pagine: 251
Formato: ebook
Prezzo: dai 2,50€ ai 4.99€
Link per l'acquisto: amazon

Sinossi:
Nel paese di Dragorma, in un’estate di tanti anni fa, un ragazzo di diciannove anni s’innamora di una coetanea. Sembra una storia come tante altre, quasi banale; ma la vita non è mai semplice come appare e una serie di avvenimenti imprevisti travolgeranno la vita del protagonista, Davide Dallaspina, dell’amata Cosetta e di quasi tutto il paese. A chi appartengono le enormi impronte che compaiono nottetempo nell’orto della vecchia casa?
Cosciente e responsabile, leggermente introverso, leale ma non ingenuo, vitale e coraggioso: Davide è, a sua insaputa, una forza della natura. Il romanzo lo coglie nel momento fondamentale del passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Ma vi è anche un altro passaggio fondamentale: quello del paese, Dragorma, che è ormai uscito dall’antica civiltà contadina, ma non è ancora entrato nell’era dei telefonini e dei computer che sorgerà qualche anno più avanti, e che per il paese significherà l’arrivo della vecchiaia. 

L'autore: 
Alberto Zella - Laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Pavia. 
Impiegato presso Eni SpA, San Donato Milanese. Attualmente si occupa di Finanza Aziendale.
Il Paese dal Cuore Fumante è il suo secondo romanzo. Il primo, Io e Mrs Pennington, è stato pubblicato nel novembre 2011 dell’editore Solfanelli.




L'ultima parte della sinossi mi ha fatto venire i brividi; la storia del paese mi ha toccato più della storia del giovane! Forse perché in pochi si fermano su questi aspetti della vita, ossia di come sono rapidamente cambiate le società, il vivere quotidiano... e che, inevitabilmente, con le persone sono cambiate anche le città.
Lettura interessante, non credete?


mercoledì 16 dicembre 2015

Segnalazione serie fantasy/sci-fi: "I Rami del Tempo" e "L'Erede della Luce" di Luca Rossi (Self-Publishing)

Carissimi astronauti,
dopo un paio di post incentrati sul Natale, torna la rubrica delle segnalazioni con un doppio avvistamento; si tratta, infatti, dei primi due volumi di una nuova serie fantasy / sci-fi made in Italy!


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Cominciamo dal primo libro. "I Rami del Tempo" è stato recentemente inserito nei "50 libri da leggere quest'estate" dalla rivista Wired.




Titolo: I Rami del Tempo
Autore: Luca Rossi
Editore: Self-publishing
Genere: Fantasy/Sci-Fi
Data di uscita: 21 luglio 2014
Formato: ebook
Pagine: 158
Prezzo: 0,99 euro
Link per l'acquisto: amazon

Sinossi:
Una pioggia di schegge stermina il popolo dell’isola di Turios. Si salvano Bashinoir, gravemente ferito, sua moglie Lil e la sacerdotessa Miril. Vorrebbero dare degna sepoltura ai propri cari, ma i cadaveri sono scomparsi. L’unica speranza di salvezza risiede nelle protezioni magiche del Tempio. Tuttavia devono far fronte a minacce oscure. Un’ombra infesta i loro cuori per dividerli e distruggerli. I loro corpi sembrano perdere sempre più consistenza. Alla vicinanza tra le due donne si contrappone il sempre più marcato isolamento di Bashinoir.
Nel regno di Isk, maghi e consiglieri devono sottostare all’insaziabile ingordigia di sesso, guerra e potere di re Beanor. L’ultima delle sue giovani mogli, tuttavia, non si dà pace per la libertà e l’amore perduti. Potranno i giochi e gli inganni sotto le lenzuola essere la chiave di svolta di una guerra millenaria?






Titolo: L'Erede della Luce (I Rami del Tempo Vol. II)
Autore: Luca Rossi
Editore: Self-publishing
Genere: Fantasy/Sci-Fi
Data di uscita: 15 dicembre 2014
Formato: ebook
Pagine: 166
Prezzo: 2,99 euro
Link per l'acquisto: amazon

Sinossi:
Dopo essere tornata indietro nel tempo per salvare l’isola di Turios e ricucire il tessuto temporale, Lil, in fin di vita, viene curata nell’antico villaggio dei suoi avi, la cui ribellione scatena la pesante rappresaglia dell’esercito reale. Rimasta sola e separata dalla sacerdotessa Miril, sua guida e compagna, si trova di fronte a una scelta impossibile: rinunciare alla propria vita e a quella di tutti gli abitanti del suo mondo salvando i rivoltosi o assistere impassibile al loro sterminio.

Intanto Miril è tenuta prigioniera nel Palazzo Reale dei nemici, dove tutti i suoi poteri sono inefficaci contro una magia ben più antica e potente della sua, e dove, per riguadagnarsi la libertà, dovrà superare una serie di prove mortali nelle quali il pericolo maggiore è rappresentato da se stessa.

Nel futuro, la bellissima regicida Milia attende mestamente la sua esecuzione nel regno stravolto dai cambiamenti della regina Aleia, capace in poco tempo di ridare lustro e importanza al trono e conquistare il popolo. La nuova Isk, però, è minacciata dagli sconvolgimenti messi in moto dal mago Aldin, tanto da costringere la sovrana a guidare una pericolosa spedizione nel passato.

Le modifiche temporali scatenano tuttavia degli effetti sempre diversi, portando Lil a spingersi ben oltre il limite nell’utilizzo dei suoi poteri magici, al punto da abusarne e attirare persino l’attenzione di chi detiene il potere assoluto sull’evoluzione dei pianeti. Nel nucleo centrale del governo della Federazione dei Mondi, il Presidente Molov non perde tempo a decretare la più grave delle punizioni per chi si è reso colpevole dell’uso di un potere che si credeva scomparso da millenni.




Cosa ne pensate, carissimi? Sono libri usciti da un po', quindi magari li avete già letti... in tal caso, fatemi sapere la vostra opinione!
Intanto, per quanto riguarda le mie prime impressioni, vi confesso che vado pazza per le storie che narrano dei viaggi nel tempo (sono cresciuta con Marty McFly; non potrebbe essere altrimenti ;))!
Un altro elemento che mi attira di questa serie sono i numerosi personaggi femminili, tra cui la protagonista.
Penso proprio che lo leggerò. E voi?



martedì 15 dicembre 2015

Christmas Box Giveaway: "Eleinda - Una Leggenda dal Futuro" su Libropatia!

Carissimi astronauti,
si è fatta una certa ora, ma mi faccio viva con una bella notizia per voi!
Vi avevo avvisato che quest'anno non ho organizzato nulla su Universi Incantati per Natale e che ho deciso di limitarmi a partecipare alle iniziative create dagli altri blog, ma mi sono dimenticata di una cosa importante: ho messo in palio una copia cartacea di "Eleinda - Una Leggenda dal Futuro" nel Christmas Box Giveaway che si sta svolgendo su Libropatia! :D




Eleinda si trova nel pacchetto n° 9 assieme al libro "Papà ho paura!" di Marzia Gianotti. 
Il Giveaway è organizzato da Libropatia in collaborazione con Blog Express e il blog La ragazza che annusava i libri, che insieme sono riusciti a mettere in palio ben 20 libri! *___* Ne spetteranno due a ogni vincitore, quindi ci saranno 10 assegnazioni
Chissà chi si aggiudicherà una copia di "Eleinda - Una Leggenda dal Futuro"... ;)
Per partecipare c'è tempo fino al 20 dicembre. Potete accedere al Giveaway e al regolamento cliccando il bannerino qui sotto:




In sostanza, quest'anno lascio che siano gli altri blog a occuparsi del giveaway di "Eleinda"; io scriverò la dedica e spedirò la copia! ;)

In questo modo posso continuare a partecipare all'iniziativa Sotto l'Albero di Natale 2.0 (sto cercando di esaudire i desideri degli altri blog, mentre cliccando qui potete leggere la mia wishlist - trattasi di regali immateriali ^^), e giusto oggi pomeriggio ho finito di preparare i regalini per il Christmas Swap Party: Homemade Gifs, riuscendo così a spedire alla mia compagna di giochi, Lara del blog Flower stardust, le creazioni che ho fatto a mano per ben tre ore! Era un sacco che non disegnavo e e usavo matite colorate e il tratto pen... probabilmente dai tempi della scuola (quindi dapiù di dieci anni sicuro)! Ma non voglio anticiparvi nulla perché è la mia sorpresa per Lara... la vedrete una volta che avrà ricevuto il pacchetto, visto che ho fatto anche le foto in corso d'opera XD

Con quest'ultimo aggiornamento non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento a domani con una segnalazione libri.
A presto!

lunedì 14 dicembre 2015

Segnalazione Romance: "Here" di Rory Scorpiniti (Self-publishing)

Cari astronauti,
stasera sono un po' in ritardo rispetto all'orario in cui posto di solito, ma sono comunque puntualissima perché il libro che vi sto per segnalare è uscito proprio oggi!


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di un Romance Made in Italy, l'opera prima di Rory Scorpiniti, nata come fanfiction su Wattpadd (Jamie Campbell Bower; James è ispirato a lui) ora completamente rivisitata.




Titolo: Here
Autore: Rory Scorpiniti
Editore: Self Publishing
Genere: Romance New Adult
Data di uscita: 14 dicembre 2015
Pagine: 330
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: euro 2,99 (ebook); euro 12,48 (cartaceo)
Link per l'acquisto: amazon (cartaceo)

Trama: 
James è tornato a Londra e non ha voglia di pensare al futuro. Il giorno dorme, la sera esce con gli amici e si diverte a conquistare le ragazze con i suoi grandi occhi blu. Ella gli occhi li ha uguali, ma non vuole essere conquistata. Non concepiscono nemmeno l' amore nello stesso modo: lei s'innamora di frammenti di vita, lui vive di colpi di fulmine. James ha visto il mondo negli occhi di tante donne, le ha sentite sulla pelle, Ella ne ha amato uno solo. Eppure, l'universo ha voluto farli incontrare, e nel momento stesso in cui i loro sguardi si incastrano sanno di non aver scelta. 

L'autrice:
Rory Scorpiniti nasce nel 1991 a Cariati, in Calabria. Cresciuta a Parma, si diletta da sempre nella scrittura di romanzi che definisce “da cassetto”, scritti unicamente per dar sfogo ad una passione. Con HERE decide di mettersi in gioco auto-pubblicando una versione inedita e completamente revisionata della fanfiction che le è valsa numerosi riscontri positivi nei fandom di cui faceva parte.




Vi sarete forse accorti, cliccando sul link per l'acquisto, che su amazon è specificato che si tratta del "Volume 1", dunque ci troviamo di fronte a una serie ;)
Cosa ne pensate, cari astronauti?
Lo leggerete?
Se lo volete acquistare vi lascio il link qui sotto:


La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi


Creative Commons License

Questo blog è sotto licenza Creative Commons.
Articoli e recensioni sono opera di Valentina Bellettini, mentre i diritti delle opere segnalate restano proprietà dei rispettivi autori e case editrici.

Le immagini ed i video contenuti nel blog sono in genere sotto lincenza Royalty free, oppure sono stati presi dal web, quindi considerati di pubblico dominio. Per qualsiasi problema di copyright contattatemi e le immagini saranno rimosse. Grazie per la collaborazione!
Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Universi Incantati partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it/it
Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate