I miei libri


martedì 31 gennaio 2017

Saldi Dunwich: sconti fino al - 40%! Oggi 31 gennaio è l'ultimo giorno!

Carissimi astronauti,
eccomi di ritorno con un altro post!
Oggi era necessario scrivervi una seconda volta perché è l'ultimo giorno in cui si possono acquistare alcuni titoli Dunwich Edizioni fino al 40% di sconto.



Comunicato Stampa


Dal 24 al 31 gennaio, dieci titoli in formato cartaceo con sconti fino al 40%.

- Per gli amanti dell'horror abbiamo selezionato "Cannibal Corpse M/C" di Tim Curran (https://goo.gl/eTpWZz), indicato particolarmente ai fan di Sons of Anarchy e The Walking Dead, e "Oltre il Nero dell'Anima" di David Falchi (https://goo.gl/NNKGih), se invece preferite un horror più incentrato sull'occulto.

- Per le lettrici in cerca di avventura abbiamo scelto "L'Ombra della Cometa" (https://goo.gl/d2tG98) mentre per quelle desiderose di viaggiare nel tempo "Quindici Minuti" di Jill Cooper (https://goo.gl/jeQFWX).

- Se avete sentito parlare delle nostre serie e volete provarle, rientrano nei saldi "Moon Witch" (https://goo.gl/vulaJr), se preferite l'urban fantasy, e "Infernal Beast (https://goo.gl/usdmBh), se preferite lo steampunk post apocalittico.

- Naturalmente non ci siamo dimenticati della collana steampunk, qui rappresentata da "Codex Innsmouth" di Uberto Ceretoli (https://goo.gl/cOC5lv).

- Siete amanti dei racconti? Abbiamo pensato anche a voi, con la raccolta "Ritorno a Dunwich 2" (https://goo.gl/i3OV6F), la seconda antologia dedicata a H.P. Lovecraft.

- Se invece pensate di aver voglia di indagini sui generis, potete andare a caccia della verità insieme al gatto Sisma ne "L'Agghiacciante Caso del Gatto nella Minestra" di Claudio Vastano (https://goo.gl/SqMMS1) o scoprire come indagare sulla propria morte tra i vicoli di Miami con "Dead Man" (Il Fuorilegge della Magia Nera Vol. I) di Domino Finn (https://goo.gl/cyE95K).




Cosa ne dite, approfitterete di queste offerte? ;)




Made in Italy Books Challenge - Gennaio: Il libro di un autore italiano famoso

Carissimi astronauti,
è infine giunto il momento che ben 19 lettrici aspettavano: il primo post da commentare di questa Made in Italy Books Challenge, ovvero, la prima sfida di lettura organizzata dal mio blog! :D


Leggi il regolamento e/o iscriviti QUI!

Sono emozionata ^^
Non mi aspettavo queste adesioni: per me sono già oltre le aspettative, considerando il poco tempo di preavviso che vi ho lasciato. Ma sono felice che abbiate colto la sfida di leggere i libri degli autori nostrani!
Speriamo di fare insieme delle belle scoperte ;)

L'obiettivo di questo mese non era molto vincolante e piuttosto semplice; ognuno di noi ha sullo scaffale il libro di un autore italiano famoso!
Io avevo "I dannati di Malva" di Licia Troisi in attesa dal 2008... non è mai troppo tardi!

Comincio con i dati della mia lettura; voi seguite pure il mio esempio lasciandomi un commento a questo post secondo questo schema:

- Nome con cui partecipate alla sfida
- Titolo e autore del libro scelto
- Due/tre righe di valutazione (la valutazione in stelle non è obbligatoria ma sarebbe visivamente carina)
- Eventuale link alla recensione completa (sul blog, amazon, goodreads...)

Avete tempo fino al 7 febbraio 2017 alle 23:59 per partecipare all'estrazione della Mistery Box contenente un libro cartaceo a sorpresa!
Buon divertimento! :D


Gennaio: Il libro di un autore famoso


Valentina Bellettini ha scelto:
"I Dannati di Malva" di Licia Troisi
"Metà storia di formazione e metà giallo/thriller, il romanzo solleva temi importanti come l'odio razziale e la discriminazione [...] una grande opera di denuncia, ricca di messaggi etici e ambientalisti, capace di offrire diversi spunti di riflessione."



Secondo me verrà fuori un bel post! Voi cosa ne dite?





lunedì 30 gennaio 2017

Recensione "I dannati di Malva" di Licia Troisi (Edizioni Ambiente) - Made in Italy Books Challenge

Carissimi astronauti,
come forse sapete, quest'anno ho deciso di lanciare anch'io una sfida di lettura: la Made in Italy Books Challenge, che ha come esclusivo obiettivo quello di leggere libri scritti dagli autori nostrani; se volete partecipare siete sempre in tempo. Trovate QUI il regolamento!




Per il mese di Gennaio era prevista la lettura di un libro di un autore italiano famoso.
Da amante del genere fantasy quale sono, mi è subito venuta in mente Licia Troisi, e siccome avevo uno dei suoi libri fermo sul mio scaffale dal 2008 (!!), ho colto l'occasione di leggerlo, finalmente!




Titolo: I dannati di Malva
Autrice: Licia Troisi
Editore: Edizioni Ambiente
Collana: Verdenero
Genere: Fantasy / Giallo
Data di uscita: febbraio 2008
Pagine: 184
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 9788889014738
Prezzo: € 10,00
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Malva, la scintillante città di vetro e metallo, circondata dalla foresta. E laggiù, scavata nella terra, l’altra città segreta, soffocata da miasmi tossici. Sopra gli umani, sotto i loro schiavi. È questo il mondo diviso in cui si muove Telkar, il mezzosangue cresciuto tra i privilegi, ma segnato dal marchio infamante dei Drow. E quando a Malva cominciano le morti misteriose, sarà lui a offrirsi per una missione quasi impossibile, scendere nelle viscere della città e scoprire il colpevole. Un viaggio nelle tenebre e nella paura, tra macchinari infernali e veleni, da cui Telkar uscirà completamente trasformato.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati

Questo piccolo libro, piccolo anche nel formato da me letto (quello di Edizioni Ambiente è 12 x 16,5 cm) racchiude una grande opera di denuncia, ricca di messaggi etici e ambientalisti, capace di offrire diversi spunti di riflessione.
Se pensavate che il fantasy di Licia Troisi fosse solo mezz'elfi, draghi, e romanzi per ragazzi, rimarrete sbalorditi per come l'autrice sia riuscita a creare un intero, nuovo e credibile mondo in così poche pagine (184 in questa edizione, 141 negli Oscar Mondadori) e per tutte le emozioni contrastanti che, se avrete una lettura continuata, vi susciterà in un solo pomeriggio.

La vera protagonista della storia è una cna città, Malva, che sotto la sua parvenza lucida e trasparente, cela una tagliente e fredda verità, proprio come il vetro con cui è costruita; l'autrice non avrebbe potuto pensare a un materiale migliore con cui realizzarla.
Malva sembra di vederla: è una città splendente, ricca, moderna, ordinata e civile. Questo perché, ovviamente, ci abitano gli uomini. Poi ci sono i Drow, selvaggi dalla pelle nera, i capelli bianchi e dotati di arti magiche, che vivono per lo più nei bassifondi, sotto quel pesante strato di vetro e metallo; solo alcuni sono ammessi in superficie, per lo più schiavi e altri lavoratori che svolgono mansioni umili e faticose, mentre le posizioni di prestigio e le alte cariche sono prerogativa degli esseri umani.
Tra le due razze c'è Telkar, il protagonista della storia, ma prima di conoscerlo, il prologo ci introdurrà un ragazzino di nome Mal; vedremo così che il romanzo breve inizia inaspettatamente con un omicidio.
Il mezzosangue Telkar, da sempre in cerca d'affermazione (e accettazione) da parte della razza umana, oltre a essere già membro della guardia cittadina, si farà avanti per occuparsi delle indagini infiltrandosi nei bassifondi dei Drow.

La narrazione colpisce già dal prologo per via di una regia dinamica e viva (la scena in cui a Mal pesa lo spadone, poi il fatto che mentre cammini per Malva, la descriva in base alle emozioni del momento "Le case si poggiavano le une alle altre come bimbi impauriti...), ma con l'arrivo di Telkar si massimizza il fascino ed esplode l'interesse:



Ancora una volta lo specchio mi rimanda l'immagine di un volto che non riconoscevo. E come sempre mi passai una mano sulla guancia perché non potevo credere che quello fossi io.

[...]

La mia vita era stata una fuga. Ma da noi stessi non si scappa.






E' proprio in questa frase che si concentra l'intero racconto. Telkar è uno dei personaggi più interessanti che abbia mai incontrato: è un personaggio tormentato che non accetta se stesso, ma si aspetta di essere accettato dagli altri. Lui dice di servire Malva, ma in realtà le sue valorose imprese hanno lo scopo di farlo apparire umano agli occhi degli altri, perché non basta mascherare il suo essere Drow nell'aspetto per far dimenticare cos'è lui veramente.
Egli agisce a ambisce ad essere umano al cento per cento, rinnega la sua metà selvaggia perché nato da uno stupro; per lui gli odori della foresta (sempre più lontana) sono un'isopportabile puzza, per cui condivide usi, costumi e persino i pensieri degli esseri umani. Non ha una propria identità; preferisce nasconderla e amalgamarsi alla comunità.
Ma gli è mancato, finora, conoscere l'altra faccia della medaglia e sentire la versione dei Drow: uno di loro è un assassino, ma gli esseri umani sono tutti degli eroi giusti e senza macchia? Oltretutto, il serial killer sembra uccidere le vittime secondo una logica, dunque, qual'è il suo movente?

Metà storia di formazione e metà giallo/thriller, il romanzo solleva temi importanti come l'odio razziale e la discriminazione. Personalmente ho sentito che mi è servito leggere qualcosa del genere proprio adesso che i media tendono a fare di tutta un'erba un fascio, in questi anni che essere di una religione diversa vuol dire essere un terrorista, che essere povero vuol dire essere un ladro, e che essere nero vuol dire essere uno stupratore. Si sta tendendo ad associare un'intera popolazione a un certo comportamento, e seppur pensi che non esista alcuna scusante a certe azioni, il profilo del serial killer di questo romanzo mi ha mostrato che possono esserci sentimenti inaspettati dietro a queste, sentimenti che potrei provare anch'io e che magari sfogherei in modo diverso, perché come ci mostra Telkar alla fine, ci possono essere anche altre soluzioni; di certo meno facili, ma ciò non significa che siano impossibili.
Con entrambi i personaggi, pur se opposti, è nata una spontanea empatia; merito dell'autrice che li ha caratterizzati in ogni sfumatura. Mi è piaciuto anche come la Troisi abbia abilmente giocato con la bilancia spostando gradualmente l'ago dall'illusione alla disillusione.

In merito alla discriminazione razziale, cito un ulteriore estratto:


I Drow sono selvaggi, vivono nella Foresta commettendo atti indicibili e hanno la superstizione della magia. Quando li strappiamo alle loro case, forti del nostro essere civili, facciamo loro un favore. Li mettiamo a parte del nostro mondo ordinato di vetro e metallo, diamo loro un lavoro e un senso alla
loro esistenza. Nessuno ai Quartieri Alti si chiedeva mai se un
Drow avesse dei sentimenti, se amasse la propria famiglia, se
avesse nostalgia di casa. Un Drow era una bestia da soma.





Questo passo mi ha ricordato la deportazione degli schiavi in America e mi sono chiesta se fossero stati più o meno questi i pensieri di noi grandiosi occidentali mentre andavamo a prelevare la popolazione africana. Ho trovato altre similitudini con i popoli dell'Africa, ad esempio quando appare una sorta di guaritore che cura con le erbe, oppure ancora quando ci si riferisce ai Drow come un popolo che è diviso in più tribù, e che per questo faticano a mettersi d'accordo nonostante il comune nemico.

La storia è stata inizialmente pubblicata in esclusiva da Edizioni Ambiente per la collana "Verdenero", definita "noir di ecomafia"; solo nel 2011 è stata pubblicata anche da Oscar Mondadori.
Ripensando alla collana in cui il libro è stato collocato, direi che calza a pennello: non si tratta della classica storia ambientalista ma dello spaccato reale di alcune regioni d'Italia, per lo più quelle del sud. E' un libro che tira in ballo economia, politica e mafia.

Purtroppo il racconto non risolve la questione universale ma si limita all'episodio narrato: ero tentata, per questo, di scalare un voto alla mia valutazione. Poi ho pensato che a distanza di un paio di settimane dalla lettura, il libricino mi è rimasto fortemente impresso, mi ha scosso su più fronti e fatto riflettere, dunque, non è questo ciò che dovrebbe fare un buon libro?
La soluzione ai grandi problemi del mondo non si compie con un solo e unico gesto, ma con piccoli passi in grado di muovere le coscienze.
"I dannati di Malva" è uno di questi.

Acquistate l'edizione di Edizioni Ambiente e una parte delle royalties sarà devoluta al progetto Salvaitalia di Legambiente.





Il voto di Universi Incantati:





venerdì 27 gennaio 2017

5 Cose Che... #43: 5 Libri per non dimenticare (Giornata della Memoria)

Carissimi astronauti,
ormai "venerdì" è sinonimo di "5 Cose Che...", rubrica settimanale ideata  dal blog Twins Book Lovers!
Ogni settimana c'è un argomento diverso; spaziamo dai libri ai fumetti, dai telefilm ai film. La partecipazione è libera e aperta a tutti; basta iscriversi QUI.

Oggi, in occasione della Giornata della Memoria, abbiamo deciso di proporvi una cinquina a tema.




5 Libri per non dimenticare


1) "Diario" di Anna Frank


Questo libro l'ho scelto spesso in occasione della rubrica "5 Cose Che...", nella fattispecie per le liste "5 Libri che ho amato da piccola", "5 Citazioni preferite dai libri" e "5 Classici da leggere almeno una volta nella vita"; direi che già questo basterebbe a spiegare il motivo per cui, per il tema di oggi, non ho potuto fare a meno d'inserirlo al primo posto. Se penso all'Olocausto, automaticamente mi viene in mente la dolce e giusta, intelligente e sogratrice Anna Frank. Il suo diario l'ho letto più volte nella vita, ed è una storia di formazione / libro per ragazzi, oltre che un'importante testimonianza storica. Adoro questo libro e adoro Anna.


2) "Se questo è un uomo" di Primo Levi


L'altro libro che mi viene subito in mente è la celebre opera di Primo Levi, solo che, ahimé, non l'ho ancora letta! E' sul mio scaffale in attesa di lettura da tanto, tantissimo tempo, ma prima di cominciare una lettura così toccante occorre una certa predisposizione e lo stato d'animo giusto; insomma, ho bisogno di un po' di tranquillità prima d'immergermi in questo orrore... di quest'opera conosco comunque alcuni passi, per non parlare del bellissimo titolo ricco di significato.


3) "Il bambino con il pigiama a righe" di  John Boyne


Di questo libro ho visto il film, e sono stata tentata all'acquisto, anni fa, sia per il prezzo abbordable, sia per l'emozione che mi aveva trasmesso la storia. Qualcosa, però, mi ha frenato: probabilmente il fiume di lacrime versato per il film. Alla fine non ho ancora letto questo libro, ma ve lo consiglio perché il film mi è piaciuto moltissimo, dunque sono sicura che l'originale sarà ugualmente (se non più) bello. Dalle recensioni che ho letto lo consigliano anche come libro per bambini e ragazzi, perché la storia è raccontata come se fosse una favola, nonostante la brutalità in sottofondo...


4) "Storia di una ladra di libri" di Markus Zusak


Uno dei libri recentemente inserito nella mia wishlist appunto perché ho scoperto che tratta l'Olocausto. Non mi ero mai fermata a leggere la trama, nemmeno quando è uscito il film, ma ora il titolo acquista un altro significato e un'altra attrattiva ai miei occhi. Spero davvero di leggerlo presto.


5) "La mia amica ebrea" e "Quando dal cielo cadevano le stelle" delle sorelle Domino


In ultimo, nomino due autrici self che ho conosciuto alcuni anni fa e mi sono rimaste impresse per via delle loro opere d'esordio. La prima è scritta da Rebecca Domino, mentre la seconda è di Sofia Domino. Per le trame vi rimando alla segnalazione che avevo fatto a suo tempo QUI.




Come avrete sen'altro notato, ho letto un solo libro sull'argomento (ma visto molti film :P).
Ad ogni modo, cosa ne pensate delle mie scelte?

Dal momento in cui mi sento di avere parecchie lacune, oggi passerò ancora più volentieri a curiosare le scelte dei blog partecipanti; se poi non siete tra gli aderenti all'iniziativa non importa, potete lasciarmi le vostre scelte nei commenti! ;)

Nel gruppo di discussione Facebook "Blogger: 5 Cose Che " stiamo scegliendo gli argomenti per il mese di Febbraio... per ora è deciso solo il primo, ossia quello che era previsto per oggi ma abbiamo fatto slittare per partecipare alla Giornata della Memoria.

3 Febbraio: 5 Canzoni, 5 Libri

Partecipate al gruppo su Facebook se volete scegliere di cosa occuparci nelle prossime settimane!
Intanto ci becchiamo nei commenti ;)

giovedì 26 gennaio 2017

Segnalazione libro rosa/filosofico: "La Morale di Venere di Eleonora Zizzi (Albatros)

Cari astronauti,
l'avvistamento di oggi non è una novità editoriale, ma io sono del parere che i libri non invecchiano mai; voi cosa ne dite? ;)


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)


Si tratta di un romanzo breve rosa con protagonista il celebre poeta Niccolò Foscolo (meglio conosciuto come Ugo)...




Titolo: La morale di Venere
Autrice: Eleonora Zizzi
Editore: Albatros
Genere: Rosa / Filosofico
Data di uscita: 20 Settembre 2015
Pagine: 51
Formato: cartaceo
ISBN: 978-8856775556
Prezzo: 9,50 €
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Forse l'amore non è altro che la forma più essenziale di libertà. È la forma più pura di bellezza e perfezione assoluta. L'amore è vita, respiro che attraversa l'anima e ci fa sentire vivi. Se siamo liberi possiamo amare, perché amore è libertà, è abbattere i pregiudizi, è superare tutti i limiti che a volte è proprio l'uomo a frapporre tra se stesso e l'amore. Il sentimento più sublime che poeti di ogni tempo hanno cantato, a cui hanno dedicato romanzi e liriche, non ha età, supera i confini del tempo.

In queste pagine è raccontata proprio una storia d'amore, quella tra Silvia e Niccolò Foscolo. Lui noto poeta, ammaliato dalla bellezza del gentil sesso, amante di tante donne, ma che alla fine perde la testa per questa giovane fanciulla. Ma spesso è il fato a scrivere le parole di una storia d'amore, a colmare la notte di incubi e dall'altro a riempire le giornate di speranze per le sorti future, a descrivere emozioni e passioni, fremiti e sentimenti che rendono ogni storia d'amore eterna.


L'autrice:
Eleonora Zizzi nasce il 13 giugno del 1996 a Pinerolo. Vive a Bricherasio, in provincia di Torino. Ha terminato l’indirizzo liceale di Scienze Umane. “La Morale di Venere” è la sua prima pubblicazione (ottobre 2015). Due sue poesie sono presenti nell’Enciclopedia della Poesia Contemporanea Italiana 2016 della fondazione Mario Luzi. Gestisce il blog di scrittura creativa “storytellereyewriting- immaginando un mondo fatto di amore teatrale”. Dal dicembre 2016 diventa amministratrice e fondatrice di “storytellereyewriting campagna sociale”, un’iniziativa culturale no-profit che ha lo scopo di promuovere la lettura e le arti creative, in primis la scrittura.




Cosa ne pensate di questo libro?
Chissà quanto c'è di biografico-storico...





mercoledì 25 gennaio 2017

Anteprime Newton Compton in uscita il 26 Gennaio 2017

Cari astronauti,
domani vi aspettano le novità editoriali Newton Compton Editori! Non mi resta che segnalarvele con qualche ora di anticipo ;)


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)


Tenetevi forte: sono in arrivo ben 10 libri! :D
Tra i generi troverete romance (alcuni anche piccanti), narrativa mainstream, un thriller storico, un manuale, delle testimonianze e della saggistica.




Titolo: Voglio noi
Autrice: Elisa Gentile
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 320
Formato: ebook
ISBN: 978-88-227-0294-47
Prezzo: 4,99 €
Link per l'acquisto: amazon

Dall'autrice del bestseller "Mi manchi, ti voglio, ti perdono"

Sinossi:
Celeste ha poco più di vent’anni ed è la madre di Axel. Ma Celeste è anche Cleo, ovvero la ragazza che lavora part-time in un supermercato e vive una storia d’amore molto passionale con un ammiraglio della Marina inglese. E infine, Celeste è Blue, una spogliarellista in un locale che si chiama Sublime… Matteo ha quasi trent’anni, ha lasciato Bologna per sfuggire al suo passato e si è trasferito a Vignola, dove vive insieme alla sua compagna, Lea. A loro Celeste lascia Axel quando la notte lavora al Sublime. Matteo la disprezza per questo. Durante l’addio al nubilato di un suo amico, il ragazzo scopre che Celeste e Blue sono la stessa persona. A questo punto, l'astio nei suoi confronti si trasforma in vero odio, prima di lasciare spazio a un sentimento travolgente che mai avrebbe pensato di poter provare…


L'autrice:
È nata a Vignola (Modena), ha ventinove anni e da otto vive in Sicilia, dove ha seguito la famiglia e trovato l’amore. Ha cominciato a scrivere per passione delle fanfiction ispirate a Twilight, presentandole poi sul proprio blog. Solo un paio di anni fa, incoraggiata dalle sue lettrici, ha deciso di trasformarne una in un romanzo vero e proprio e pubblicarlo solo in versione digitale. Il libro ha scalato immediatamente le classifiche degli store online diventando un vero e proprio caso. La Newton Compton ha pubblicato La Trilogia delle bugie: Non meriti un minuto in più del mio amore, Ti amo perché sei bugiardo e Mi manchi, ti voglio, ti perdono.




Titolo: Innamorata di uno sconosciuto (Amber Series Vol. 1)
Autrice: Gail McHugh
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 480
Formato: ebook
ISBN: 978-88-227-0470-2
Prezzo: 4,99 €
Link per l'acquisto: amazon

Dall'autrice del bestseller "Perché ci sei tu"

Loro due sono la tempesta che non ho sentito arrivare
Sono il fuoco e l’acqua, il giorno e la notte
Sono diventati la mia dipendenza, e non ho intenzione di oppormi

Sinossi:
Amber Moretti non se la passa troppo bene. Si sente sola e ha il cuore a pezzi. Ma appena mette piede nella mensa del campus universitario le cose cambiano. Basta un attimo, uno sguardo. Solo che gli uomini sono due, non uno. Brock Cunningham e Ryder Ashcroft sono all’apparenza l’uno l’opposto dell’altro. Brock è tenero, sensibile, sa sempre cosa dire, è il classico “bravo ragazzo”; Ryder è più rude, misterioso. Come ci si può innamorare di entrambi? Amber non credeva fosse possibile, ma decide di non opporsi, di lasciarsi andare. Almeno fino a quando un evento inaspettato non rivoluzionerà le vite di tutti e tre…

«Imprevedibile. Gail McHugh supera ogni aspettativa con questo suo nuovo romanzo.»
New York Times

«Coinvolgente, pieno di dolore e passione insieme.»
USA Today


L'autrice:
Dopo l’inaspettato successo del selfpublishing avuto con il suo esordio, è stata pubblicata da Simon and Schuster negli Stati Uniti, diventando uno dei casi editoriali dell’anno. La Newton Compton ha pubblicato Stringimi più che puoi e Perché ci sei tu.




Titolo: Il mio segreto più dolce
Autrice: Adelia Marino
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 192
Formato: ebook
ISBN: 978-88-227-0471-9
Prezzo: 2,99 € 
Link per l'acquisto: amazon

Dall'autrice del bestseller "Ogni giorno per sempre"

Sinossi:
Joey e Tom si conoscono fin da quando sono bambini. Si perdono di vista quando Joey e la sua famiglia partono per la Svizzera e si ritrovano anni dopo: Joey è un'adolescente, mentre Tom è quasi un uomo. Joey se ne innamora perdutamente. Il destino però li allontana dopo poco, quando Eric, migliore amico di Tom e fratello di Joey, se ne va via di casa. Ma anche quando si incontrano di nuovo, le cose non sono facili. Perché Tom non ama le relazioni né crede nell'amore. Eppure gli occhi di Joey lo fanno vacillare…


L'autrice:
Ha 24 anni, è italo-canadese, vive in Calabria. Ama leggere, aggiornare il suo blog e scrivere. Adora Wattpad e parlare con chi condivide la sua stessa passione. Deve alla nonna il suo amore per i libri.




Titolo: Il monastero dei sette segreti
Autore: Fernando Baztán
Editore: Newton Compton
Collana: Nuova Narrativa Newton
Genere: Thriller
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 336
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-88-227-0070-4
Prezzo: 9,90 € cartaceo / 4,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon

Uno degli autori di thriller storici più venduti in Spagna
Nella Spagna dell’Inquisizione un monaco parte alla ricerca di uno dei più grandi tesori della Chiesa

Un tesoro perduto
Un monaco in fin di vita
Un segreto che cambierà la storia


Sinossi:
Maledetto dalla Chiesa, abbandonato dalla famiglia, torturato dall’Inquisizione, uno scrivano sta agonizzando. Frate Gennaro, accorso al capezzale dell’uomo, raccoglie le sue ultime parole. Decifrando quei sussurri stentati, Gennaro scopre un’iscrizione che permetterebbe di risolvere un mistero insoluto: è la chiave per ritrovare l’immenso tesoro che i Saraceni offrirono al re di Spagna e che invece non giunse mai a destinazione. Il monaco è pronto a lanciarsi nell’impresa, ma il suo abate ha altri programmi per lui: dovrà mettersi alle dipendenze dell’inquisitore Tommaso de Torquemada e cercare di entrare nelle sue grazie. Con lui, frate Gennaro intraprende un avventuroso viaggio nella Spagna infiammata dalle persecuzioni, tra banditi, intrighi di palazzo e segreti rimasti sepolti per secoli…

«Un nuovo Nome della Rosa.»

«Un romanzo dal ritmo incalzante, con tutti gli ingredienti necessari a mantenere sempre desta l’attenzione del lettore.»

«In un’epoca in cui gli intrighi e i tradimenti sono il pane quotidiano di vescovi, abati, inquisitori e priori, il cui unico obiettivo è quello di diventare sempre più potenti, la cupidigia diventa il motore di tutto.»

«Un’avventura perfetta con tutti gli elementi necessari ad appassionare i lettori: viaggi, misteri, tesori nascosti e personaggi realmente esistiti, dei quali viene fornito un ritratto inedito.»


L'autore:
E' un imprenditore. Il monastero dei sette segreti ha vinto il Premio Círculo de Lectores de Novela 2013.




Titolo: Hai cambiato la mia vita
Autrice: Amy Harmon
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 384
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-88-227-0318-7
Prezzo: 9,90 € cartaceo / 4,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon

Dall’autrice dei bestseller I cento colori del blu, Sei il mio sole anche di notte e Infinito + 1
Una storia d’amore che ha fatto il giro del mondo

Sinossi:
Lo trovarono nel cesto della biancheria di una lavanderia a gettoni: aveva solo un paio di ore di vita. Lo chiamarono Moses. Quando dettero la notizia al telegiornale dissero che era il figlio di una tossicodipendente e che avrebbe avuto problemi di salute. Ho sempre immaginato quel “figlio del crack” con una gigantesca crepa che gli correva lungo il corpicino, come se si fosse rotto mentre nasceva. Sapevo che il crack si riferiva a ben altro, ma quell’immagine si cristallizzò nella mia mente. Forse fu questo ad attrarmi fin dall’inizio. È successo tutto prima che io nascessi, e quando incontrai Moses e mia madre mi raccontò la sua storia, era diventata una notizia vecchia e nessuno voleva avere a che fare con lui. La gente ama i bambini, anche i bambini malati. Anche i figli del crack. Ma i bambini poi crescono e diventano ragazzini e poi adolescenti. Nessuno vuole intorno a sé un adolescente incasinato. E Moses era molto incasinato. Ma era anche affascinante, e molto, molto bello. Stare con lui avrebbe cambiato la mia vita in un modo che non potevo immaginare. Forse sarei dovuta rimanere a distanza di sicurezza. Ma non ci sono riuscita. Così è cominciata una storia fatta di dolore e belle promesse, angoscia e guarigione, vita e morte. La nostra storia, una vera storia d’amore. 

«Una delizia assoluta. Il mio cuore aveva bisogno di questo romanzo.»

«Nessuno mi aveva avvertito della miriade di emozioni che avrei provato aprendo questo romanzo. L’alba mi ha sorpresa nel letto abbracciata al libro mentre singhiozzavo copiosamente. Ogni pagina di questo libro mi ha sorpreso, emozionato, ha reso il mio cuore gonfio di commozione.»

«Una storia d’amore come non ne avevo mai lette prima. Emozionantissimo, strappalacrime, geniale.»


L'autrice:
Statunitense, è autrice di I cento colori del blu, che ha scalato le classifiche del «New York Times», Sei il mio sole anche di notte, Infinito + 1, Hai cambiato la mia vita (già pubblicati dalla Newton Compton), e di altri bestseller.




Titolo: Se sbagliamo ci sarà un perché
Autore: Matthew Syed
Editore: Newton Compton
Collana: Grandi Manuali Newton
Genere: Manuali
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 352
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-88-227-0038-4
Prezzo: 10,00 € cartaceo / 4,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon

Il rivoluzionario metodo per imparare dai propri sbagli
Google, Sky e Mercedes, il loro successo dipende da un nuovo modo di pensare

Sinossi:
Cosa hanno in comune il Team della Mercedes di Formula 1 e Google? E la squadra ciclistica del Team Sky e l’industria aeronautica? E in cosa potrebbero somigliarsi l’imprenditore James Dyson e il calciatore David Beckham? Sono tutti dei “Black Box Thinkers”, e il libro di Matthew Syed illustra questo metodo rivoluzionario. In che consiste? Il presupposto è l’esistenza di una sorta di scatola nera che ognuno di noi possiede, un po’ come quella degli aerei, dove viene conservata la memoria delle nostre azioni. Attingere a questo enorme bagaglio di errori già commessi per evitare di farne altri è la partenza, ma non è tutto. Il modello vincente dei marginal gains, cioè del guadagno marginale è l’altro elemento che può aiutarci ad avere successo in tutti i campi. Il principio è semplice: per migliorare non si può non tenere conto anche di quelli che apparentemente sembrano dei dettagli, perché il risultato è dato da una somma di elementi che concorre a determinarlo. Questa teoria applicata inizialmente allo sport, al business e alla politica, si sta diffondendo a macchia d’olio anche in tutte le situazioni quotidiane complicate che richiedono uno sforzo fuori dal normale, come nei rapporti tra genitori e figli, nelle relazioni professionali, nei rapporti interpersonali. Basato su un imponente numero di esempi reali e sui risultati delle ultime ricerche scientifiche, questo manuale ci può assicurare davvero una vita migliore, a patto di essere pronti a imparare dai nostri errori.

«Un libro con una tesi molto convincente!»
Daily Mail

«Trasformerà il vostro modo di pensare.»
The Times


L'autore:
È editorialista per il «Times». Il suo precedente libro Bounce: The Myth of Talent and the Power of Practice ha avuto un notevole successo. Con Se sbagliamo ci sarà un perché, dove sostiene che la chiave del successo è un atteggiamento positivo nei confronti del fallimento, è stato per settimane nella classifica dei libri più venduti sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti.




Titolo: Le grandi battaglie della seconda guerra mondiale.
Autore: Giuseppe Rasolo
Editore: Newton Compton
Collana: I Volti della Storia
Genere: Testimonianze
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 432
Formato: cartaceo
ISBN: 978-88-227-0085-8
Prezzo: 9,90 €
Link per l'acquisto: amazon

Dal fronte italiano alla Russia, da Pearl Harbor allo sbarco in Normandia, tutti gli scontri decisivi dell'ultimo conflitto

Sinossi:
Le strategie, le armi e i protagonisti del conflitto che ha cambiato l'assetto del mondo.
La seconda guerra mondiale rappresenta senza ombra di dubbio lo spartiacque della storia del Novecento, un evento unico per la ferocia dei combattimenti e il numero di persone coinvolte. Il crudele bilancio finale parlerà di sessanta milioni di morti in uno scontro che, sui diversi fronti, non è stato solo una contrapposizione di eserciti, ma una lotta per la supremazia economica e militare, una sfida tra i totalitarismi e i nazionalismi da una parte e il mondo democratico dall'altra. Questo libro vuole ripercorrere le battaglie che ne hanno determinato l'esito, dal primo scontro in Polonia fino al suo epilogo a Berlino, in un'innovativa prospettiva comparativa. I teatri operativi qui descritti sono molteplici: si va dalla Guerra-lampo al Fronte orientale, dalla Campagna d'Africa al Fronte italiano, da quello occidentale al Pacifico, oltre alle battaglie che videro protagonisti in prima persona gli italiani e alla caduta finale del Reich. Un lavoro esauriente, indispensabile per chi vuole disporre di un compendio completo, ma anche un testo stimolante per chi si avvicina per la prima volta alla storia del nostro recente passato.





Titolo: A United Kingdom. L'amore che ha cambiato la storia
Autrice: Susan Williams
Editore: Newton Compton
Collana: I Volti della Storia
Genere: Saggistica
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 384
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-88-227-0472-6
Prezzo: 6,72 € cartaceo / 4,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon

Da questa storia vera è stato tratto il film con la candidata all’Oscar Rosamund Pike un amore che ha sfidato tradizione, pregiudizi e potere e ha cambiato la storia.

Sinossi:
Londra, 1947.

Seretse Khama è salito al trono del Protettorato britannico del Bechuanaland (il futuro Stato del Botswana) a soli quattro anni, anche se la reggenza del Paese è affidata allo zio Tshekedi. Dopo aver terminato gli studi superiori a Oxford si trasferisce a Londra per svolgere il praticantato come avvocato, e lì conosce Ruth Williams, giovane impiegata londinese. È amore a prima vista e i due giovani decidono di sposarsi, ma la prospettiva del matrimonio misto genera scandalo presso i capi delle tribù del Bechuanaland – all’epoca erano state appena avviate in Sudafrica le politiche dell’apartheid. Comincia così una guerra a colpi di pregiudizi e potere tra le autorità locali, il governo della regina e il piccolo Protettorato britannico del Bechuanaland. Dopo il matrimonio, celebrato contro il volere di tutti, Seretse e sua moglie vengono condannati all’esilio. La tenacia dei due giovani sposi, il loro amore e il desiderio di giustizia renderanno la loro storia un commovente manifesto romantico, uno dei più struggenti della storia dei diritti civili di tutti i tempi.

«Una scrittura elegante… Williams ha fatto un lavoro da maestro.»
The Guardian

«Incredibilmente emozionante. »
Telegraph

«Un libro splendido. »
The Spectator

L'autrice:
È una storica e autrice di numerosi saggi. È cresciuta in Zambia e ha lavorato in Gran Bretagna, Zimbabwe e Canada. È Senior Fellow presso la School of Advanced Studies dell’Università di Londra.




Titolo: Sei nel mio cuore
Autrice: Raffaella V. Poggi
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 100.
Formato: ebook
ISBN: 978-88-227-0473-3
Prezzo: 0,99 €
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Juliette è una modella con una cicatrice sul viso. Nel giro la chiamano "Mademoiselle le corps", perché il suo volto non viene mai inquadrato; Leonard Morel sta divorziando, ha due figlie e ha fatto i soldi con alcuni brevetti. Sul set di una sua campagna pubblicitaria gli capita di posare nudo insieme a Juliette. Quell'incontro lascia un segno in Leonard: quella ragazza ha qualcosa di particolare che lo affascina…


L'autrice:
Vive in Liguria, in un appartamento sui tetti davanti al mare, con il marito, due figlie, cinque computer e due gatte part-time della vicina. Studi classici, molti lavori e molte storie da raccontare.





Titolo: First Time. Per la prima volta (First Time Series Vol. 1)
Autrice: Abigail Barnette
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Romance
Data di uscita: 26 Gennaio 2017
Pagine: 480
Formato: ebook
ISBN: 978-88-227-0468-9
Prezzo: 4,99 €
Link per l'acquisto: amazon

Dall'autrice della serie bestseller "The Boss"

Sinossi:
Ian Pratchett ha appena divorziato e ha perso ogni speranza nei confronti dell'amore. Non riesce a capire come si sia ritrovato incastrato con Penny Parker. Instancabile ottimista, fortemente superstiziosa, e priva di esperienza sotto le lenzuola, Penny è tutto ciò che Ian non è. Ma quando tra di loro scocca la scintilla, Ian intravede la possibilità di una vita a cui pensava di aver rinunciato per sempre... con una donna che non si sarebbe mai aspettato.


L'autrice:
È l’alter ego con cui l’autrice Jennifer Trout firma i suoi romanzi erotici. La Newton Compton ha pubblicato The Boss, The Girl, The Wedding, The Ex e The Baby, che hanno riscosso un enorme successo in Italia come negli Stati Uniti, e in ebook First Time. Per la prima volta, il primo volume di una nuova serie.




E anche questa settimana abbiamo messo gli occhi su qualcosa di nuovo, giusto? ;)
Fatemi sapere qual'è la lettura che v'incuriosisce di più!


  
  
   


martedì 24 gennaio 2017

Leggi Universali: Estratti da "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen

Carissimi astronauti,
l'ultima volta che ho aperto questa rubrica è stato a marzo dell'anno scorso! :O
Ovvio che nel frattempo abbia letto diversi libri, solo che non avevo più trovato qualche testo che potesse rientrare in questa rubrica; con "Leggi Universali" infatti, non si tratta di semplici estratti...


Rubrica dedicata agli estratti
Letture significative che vanno oltre la letteratura d'evasione

Nei prossimi giorni, invece, aprirò questa rubrica un'altra volta... ma oggi mi dedico a Jane Austen e a quello che è considerato uno dei suoi migliori romanzi: "Orgoglio e Pregiudizio"!




Il primo estratto riguarda uno dei concetti chiave del romanzo: l'orgoglio! Leggete un po' qua:




«L’orgoglio», osservò Mary che teneva a dimostrare la profondità dei suoi pensieri, «è un difetto assai comune. Da tutto quello che ho letto, sono convinta che è assai frequente; che la natura umana vi è facilmente incline e che sono pochi quelli tra noi che non provano un certo compiacimento a proposito di qualche qualità — reale o immaginaria — che suppongono di possedere. Vanità e
orgoglio sono ben diversi tra loro, anche se queste due parole vengono spesso usate
nello stesso senso. Una persona può essere orgogliosa senza essere vanitosa.
L’orgoglio si riferisce soprattutto a quello che pensiamo di noi stessi; la vanità a ciò che vorremmo che gli altri pensassero di noi».



Quest'altra perla di saggezza è invece dell'amica di Elizabeth, Charlotte; avrei dovuto leggere una cosa del genere in età adolescienziale, così avrei capito come funzionavano le cose! Anche in amore occorrono tattiche e il mio carattere assomiglia fin troppo a quello di Jane.





[...] per Elizabeth non era meno evidente che anche Jane si abbandonava a quella simpatia che aveva provato per lui fin dal primo momento, simpatia che era già sulla buona strada per diventare un vero e proprio amore. Vedeva anche, e se ne compiaceva, che nessun altro poteva accorgersi di questo, perché Jane univa a una grande profondità di sentire un temperamento così calmo e una così uniforme serenità di contegno, che la salvaguardava da ogni commento maligno. Ne parlò con la sua amica, Miss Lucas.
«Forse, può essere comodo riuscire a non tradirsi davanti alla gente», rispose Charlotte. «Ma essere troppo prudenti può costituire anche uno svantaggio. Se una donna nasconde i suoi sentimenti con tanta cura anche all’oggetto amato, può perdere l’occasione di conquistarlo, e in questo caso sarebbe una ben magra consolazione pensare che nessuno ne ha saputo mai nulla. Vi è tanta parte di gratitudine e addirittura di vanità in quasi tutti i sentimenti, che è più prudente saper far vibrare tutte queste corde all’unisono. Ognuno di noi s’innamora spontaneamente, ma sono ben
poche le persone dal cuore tanto generoso da amare senza essere incoraggiate. In
nove casi su dieci, a una donna conviene mostrare ancora più affetto di quello che
prova. A Bingley tua sorella piace di sicuro, ma, se non lo incoraggia, questo
sentimento rischia di rimanere una pura e semplice simpatia».




Un altro dialogo interessante è quello che intercorre tra Elizabeth e Mr. Darcy a proposito del ruolo della donna nella società inglese dell'800. Rilevante il punto di vista della Austen espresso attraverso le acute parole di Lizzie: queste considerazioni sono i primi passi verso l'emancipazione femminile!




«La tua lista delle abilità femminili», disse Darcy, «è anche troppo esatta purtroppo. Si usa la parola “colta” per definire una signorina che spesso sa soltanto ricoprire un paravento o ricamare una borsa. Tuttavia non sono affatto d’accordo con te nell’ affermare che tutte le donne in genere meritino i tuoi complimenti. Nell’intera cerchia delle mie conoscenze non saprei trovarne più di una mezza dozzina che siano veramente colte».
«Nemmeno io», confermò Miss Bingley.
«È segno che vi fate un’idea molto alta di come dovrebbe essere una donna», disse Elizabeth.
«Sì, secondo me, una donna deve possedere molte qualità».
«Oh, certo!», esclamò la sua vivace interlocutrice, «nessuna donna può essere considerata veramente colta se non sorpassa di gran lunga la misura comune. Una donna deve possedere una conoscenza profonda della musica, del canto, del disegno e della danza, conoscere le lingue moderne, e, oltre a questo, deve avere nel suo aspetto e nel suo modo di muoversi, nella sua voce e nella sua maniera di parlare, qualcosa che la distingua veramente».
«Non solo», continuò Darcy, «ma deve aggiungere a tutto questo qualcosa di ancor più importante: sapere coltivare la sua mente con delle profonde letture».
«Non c’è da meravigliarsi se conoscete soltanto sei donne di questo genere; è già strano che ne conosciate una».
«Siete così severa verso il vostro sesso?»
«Io non ho mai incontrato una donna simile. Mai ho visto tanta cultura, gusto,
applicazione ed eleganza, come quelle da voi descritte, riunite in una persona sola».



Per finire, vi lascio alle considerazioni sull'amore verso la fine del libro: non ho mai trovato delle definizioni così precise come in questo romanzo. Esistono, in effetti, diversi sistemi per innamorarsi, così come altrettanto numerosi sono i modi in cui si può esprimere quest'emozione. La considerazione mossa nei confronti di Elizabeth, pur se razionale e lucida, è comunque romantica ai miei occhi...




[...]
Né si può biasimare il cambiamento dei sentimenti di Elizabeth, se stima e gratitudine possono essere le basi per un affetto. Ma se si vuole ritenere che il vero amore è quello che nasce a prima vista e prima ancora che si siano scambiate due parole con l’oggetto amato, allora nulla può essere detto in difesa di Elizabeth, se non che, avendo provato questo metodo con la sua inclinazione per Wickham, così
mal riuscita, era naturale che fosse ora portata a tentare un’altra forma di affetto,
anche se meno romantica. Ma qualunque ne fosse la ragione, Elizabeth
vide con rimpianto Darcy allontanarsi.






Cosa ne pensate, carissimi?
Qual'è il vostro passo preferito?
Pensate anche voi che tra questi concetti siano racchiuse delle leggi universali?
Ora tocca a voi esprimervi! ;)






La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi


Creative Commons License

Questo blog è sotto licenza Creative Commons.
Articoli e recensioni sono opera di Valentina Bellettini, mentre i diritti delle opere segnalate restano proprietà dei rispettivi autori e case editrici.

Le immagini ed i video contenuti nel blog sono in genere sotto lincenza Royalty free, oppure sono stati presi dal web, quindi considerati di pubblico dominio. Per qualsiasi problema di copyright contattatemi e le immagini saranno rimosse. Grazie per la collaborazione!
Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Universi Incantati partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it/it
Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate