giovedì 22 novembre 2018

Blogtour: "La Strega della Fonte" di Sabrina Guaragno 4° Tappa - La storia di Adaesha #1 + Giveaway!



Carissimi astronauti,
è tempo di un nuovo evento speciale!
Oggi esce questo volume, e io sono onorata di ospitare la quarta tappa del Blogtour "La strega della Fonte", primo libro di una nuova serie Fantasy scritto da Sabrina Guaragno, edito da Nativi Digitali Edizioni.
Ve lo presento brevemente, dopodiché vi aspetta il contenuto speciale di questa tappa, ossia, la prima parte di approfondimento sulla Storia di Adaesha, un viaggio nella mitologia e nelle leggende...
Alla fine del post vi aspetta anche il Giveaway!




Titolo: La Strega della Fonte - Prima parte della saga di Alaisa
Autrice: Sabrina Guaragno
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Genere: Fantasy, Romance
Data di uscita: 22 novembre 2018
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 390
ISBN: 978-1731265722
Prezzo: € 14,00 cartaceo / € 3,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Alaisa, una ragazza umile ma determinata, è pronta per partire per il viaggio più importante della sua vita, con l'obiettivo di raggiungere la dimora della famosa Strega della Fonte e diventare sua apprendista: il suo sogno fin da bambina!
Quello che Alaisa non sa, è che la magia conferisce grandi poteri, e per padroneggiarla al meglio è prima necessario fare i conti con le proprie aspirazioni e le proprie paure.
Il mondo segreto delle Streghe offre molte opportunità, ma anche molti rischi e ombre... tra tutti i nuovi intriganti personaggi che conoscerà, riuscirà a capire di chi potrà fidarsi, e da chi dovrà difendere tutto ciò che le è più caro?
Con "La strega della fonte" Sabrina Guaragno ci porta in un nuovo universo Fantasy intricato e affascinante, in cui le atmosfere romantiche si mischiano ad altre cupe e inquietanti, e dove il potere della magia permette a maghi e streghe di realizzare i loro sogni, ma anche il manifestarsi di veri e propri incubi...



Speciale 4° Tappa:

450 anni fa…

La leggenda narra che, all'origine dei tempi, dopo che la questa terra era stata rasa al suolo dalla guerra dei Popoli Selvaggi (Saliahman), vi fossero solo pochi sopravvissuti. Un uomo di nome Ioro, e la sua promessa sposa Padena, erano riusciti a fuggire dalle grinfie nemiche, portando in salvo con loro la sorella di lei, Moria, gravemente malata e debole. Era, infatti, stata morsa da una strana creatura appartenente agli invasori.



Prima di allora, tutte le terre erano state sotto il controllo dell'imperatore Fader, ma ora non c'era più nulla: i Popoli Selvaggi giunti da ovest avevano saccheggiato tutto e si erano instaurati nelle terre a est, dove avevano eretto delle mura invalicabili fatte di alberi e arbusti intrecciati che terminavano in pali e spuntoni acuminati.

Vi era solo miseria, dolore e povertà.
Ioro e Padena presero in mano la situazione: sotto il cielo plumbeo ancora oscurato dai fumi degli incendi, sulle vestigia degli ultimi alberi abbattuti, sul ciglio dei fiumi rossi di sangue, stipularono un patto con le forze della natura proclamando la loro unione; pregando che li salvassero, che quell'atto di comunione potesse essere il primo passo verso la salvezza, la fondazione di un nuovo regno, di pace e abbondanza. Pregarono anche affinché Moria non morisse, e così le forze della natura dettero loro il potere di ricostruire tutto daccapo.

Ioro e Padena, uniti in matrimonio, concepirono Nunea, e Moria guarì dai tormenti che il morso della creatura le procurava e sviluppò i poteri dei quattro elementi.

Ioro e Padena, con l'aiuto della magia di Moria, riuscirono a salvare, guarire, riportare all'ordine tutte le persone cadute in miseria.

Ioro predicò il duro lavoro per ricostruire le città, mentre Padena, con in braccio la piccola Nunea, predicava la collaborazione, l'unione di nuove coppie e il concepimento di altri figli che potessero popolare le terre desolate.

Nunea, una piccola bambina con molto carisma e un sorriso gioviale, riusciva a conquistare i cuori di tutti. Stringeva amicizie, e spingeva gli altri a fare altrettanto.

Poi nacque Lodo, un piccolo frugoletto con gli occhi giallo oro che riusciva a metter fine ai più violenti litigi. Dove lui passava, si stendeva un silenzio di tomba e poi nasceva l'amore, la compassione, il perdono. Ovunque camminasse i fiori sbocciavano, proclamando la pace.

Solo grazie a questo ragazzino si riuscì a mantenere la pace a metter le basi per le terre che non eran selvagge.

La storia narra che fu così che Adaesha nacque, dalle ceneri dell'impero di Fader. All'inizio il regno si venne a chiamare Lodor, in onore del Lodo, ma la famiglia si rifiutò di sedere al trono. Si susseguirono tanti sovrani sostenuti dal consiglio. Finché non andò al trono la famiglia Adaesha: e il benessere fu tale da indurre il popolo a chiedere di chiamare la propria terra proprio così, Adaesha.

Cosa ne fu della famiglia formata da Ioro e Padena?

Abitavano in una casa al limitare del bosco, sul fiume Umeis. Un giorno, semplicemente, sparirono senza lasciare traccia. Fu da allora che la gente incominciò a dire di aver sentito la loro voce, di averli visti, incorporei, che li benedicevano, o facevano miracoli. Loro erano ancora presenti, solo che ormai erano degli dei, e così nacque il loro culto.

Moria, dal canto suo, si era andata ad avventurare nelle terre più a nord, compreso l'attuale Dochala. Una regione particolarmente violenta, dove gli animi erano quasi sempre in subbuglio. Condivise la sua magia con altri, insegnò le nobili arti degli elementi. Non è ben chiaro se tutti i maghi lo divennero per suo intervento o se vi erano altri che, morsi dalle creature dei Popoli Selvaggi, avevano poi sviluppato poteri simili ai suoi.

Ma a Moria capitò la stessa sorte del resto della sua famiglia particolare: un giorno scomparve, e la gente incominciò a credere che aveva iniziato a far parte degli elementi della natura stessi. Molti la conoscono sotto il nome di Daisya, e riconoscono solo in lei una dea.




Non perderti le altre tappe del Blogtour!





Cosa ne pensate di questo libro?
Il contenuto speciale vi ha incuriosito? Non so voi, ma io sono sempre molto affascinata dalle leggende...
Non perdetevi l'opportunità di vincere una copia cartacea, e seguite le altre tappe del Blog Tour per aumentare le vostre probabilità di vincita! ;)



6 commenti:

  1. Le leggende sono sempre state un'attrazione per me, perchè credo che, tramite questi racconti, si possono conoscere meglio le popolazioni a cui appartengono: le adoro!!

    RispondiElimina
  2. Bellissima e molto interessante storia ;)

    RispondiElimina
  3. Sono molto incuriosita da questo libro, devo recuperare anche le altre tappe del blogtour :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupera, allora, così puoi provare con il giveaway! ;) In bocca al lupo!

      Elimina

Lascia una traccia di te nello spazio! Io la seguirò, e ti risponderò :)

La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi