lunedì 13 luglio 2020

Review Tour: "Crescent City: La Casa di Terra e Sangue" di Sarah J. Maas (Mondadori)



Carissimi astronauti,
eccoci al secondo appuntamento speciale di oggi, il secondo Review Tour della giornata (e domani ne ho un altro; non chiedetemi come sto facendo)!
Non potevo proprio rinunciare all'opportunità di leggere in anteprima l'ultima opera di Sarah J. Maas, un'autrice del fantastico di cui ho sempre sentito parlare molto bene ma che non avevo mai avuto occasione di leggere; dopo questa meravigliosa esperienza sono decisa a recuperare tutte le sue opere!
Ma tornando al presente, ecco il volume che da domani troverete in tutte le librerie; prima ve lo presento, poi vi lascio alla mia recensione.




Titolo: Crescent City: La casa di Terra e Sangue
Autrice: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy
Data di uscita: 14 Luglio 2020
Pagine: 708
ISBN: 978-8804726661
Formato: cartaceo ed ebook
Prezzo: € 19,90 cartaceo € 9,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all'unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l'assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero. Il dolore della perdita, il prezzo della libertà e il potere dell'amore sono i temi principali de "La casa di terra e sangue", il primo romanzo di questa serie fantasy di Sarah J. Maas, che mescola romanticismo e suspense.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati


Questo è il primo libro che leggo di Sarah J. Maas, una prolifica autrice di genere fantastico di cui ho sempre sentito parlare molto bene, e a ragione. Oggi posso confermarlo perché "Crescent City: La Casa di Terra e Sangue" è un romanzo molto ricco di contenuti, personaggi, creature, vario nella sua ambientazione, profondo a livello di sentimenti, e ben ingarbugliato in fatto di trama: impossibile indovinare la direzione nella quale la storia ci vuol portare e i colpi di scena ci fanno stare a bocca aperta. Altrettanto imprevedibile è la collocazione del genere, perché si potrebbe pensare sia un Urban Fantasy, dato che è ambientato in un mondo moderno e tecnologico popolato da ogni creatura fantastica immaginabile (fae, lupi mutaforma, angeli, demoni, chimere, fauni, folletti...) ma nei capitoli finali ci sorprende con delle rivelazioni da romanzo di fantascienza. E naturalmente è Paranormal Romance nella connotazione adulta vista l'età dei protagonisti, non solo per qualche contenuto esplicito, ma soprattutto perché tratta di seconde occasioni, di ricominciare ad amare e a lasciarsi andare.

Personalemnte non mi sono resa conto subito che tra le pagine è nascosto anche un romanzo di formazione: Bryce Quinlan, mezza umana e mezza Fae, protagonista senza caratteristiche speciali evidenti se non quelle riguardanti l'aspetto fisico. Addrittura non si tratta della ragazza semplice e indifesa, quasi anonima, perché Bryce calca un modello negativo che porta a farci pensare che sia una antieroina: beve come una spugna, si sballa e va con i primi che le capitano. Fa' ciò che le va di fare senza pensare mai alle conseguenze, perciò appare come una persona festaiola e modaiola, dunque superficiale. Ma non è questa l'equazione: dietro (dentro) c'è molto di più, ed è quello che emerge prepotente quando perde qualcuno che era fondamentale per lei; il suo punto di riferimento.

"Crescent City: La Casa di Terra e Sangue" è una bellissima storia d'amicizia, tradimenti e riconquista della fiducia. In poche parole: una meravigliosa storia d'amore che non si limita all'attrazione che nasce dal genere opposto. Le relazioni che si creano tra i personaggi sono sviluppate in ogni sfumatura possibile e l'amore non è mai dimostrato in modo plateale: c'è quello delle amiche, quello familiare, quello ancora da scoprire... in ogni caso è racchiuso nei piccoli gesti, celato al sicuro nel cuore di ognuno come se manifestarlo possa rendere i personaggi più vulnerabili, perciò quando si rivelano, toccano con forza anche l'emozione di chi legge. Personalmente mi sono commossa in così tante occasioni che ho perso il conto. Certi personaggi riservano molte sorprese... anzi, direi che ognuno, anche quello più in ombra e secondario, puoi etichettarlo col rischio di cambiare idea in un momento successivo: spesso assistiamo a delle rivelazioni sconcertanti!

Il romanzo è caratterizzato anche di qualche venatura horror per via di certe creature e di una palpabile tensione emotiva, per oltre 700 pagine che non stancano nemmeno un minuto e di cui mi è piaciuta ogni singola cosa: l'unica delusione che ho avuto è stata la stessa della protagonista Bryce, perché mi ero immedesimata in lei, facevo il tifo per lei, e mi sono affezionata a ogni singolo carismatico personaggio; una delusione che corrisponde a un evento clou della trama che non posso proprio svelare, ma, come dire... un dolore utile e necessario che rende la storia ancor più credibile, iprevedibile, e che rappresenta un'opportunità di evoluzione sia per la trama sia per i personaggi.

Un'altra sorpresa è la caratteristica del romanzo giallo, poiché la storia ruota intorno a un'indagine molto complicata, quella dell'angelo caduto Hunt con l'improvvisata detective Bryce che si rivela essere molto più furba delle apparenze, arguta, e persino stratega: la sua personalità si sviluppa in crescendo fino a quando ci troviamo al 70% del libro e stentiamo quasi a riconoscerla talmente si trasforma nell'eroina che speravamo d'incontrare; nel contempo le nostre teorie possono essere cambiate milioni di volte, gli indizi (personaggi e manufatti) potrebbero averci sviato, senza contare le volte in cui ci siamo sentiti brancolare nel buio, spaesati
A rendere la trama ancor più intrigante c'è il mistero che avvolge l'intera figura di Bryce, o un episodio in particolare avvenuto tra lei e la sua migliore amica Danika, oppure ancora quello accaduto tra lei e il fratello Ruhn, per citarne solo alcuni! Sono infatti parecchie le storie collegate a Bryce e che restano celate ai nostri occhi fino alle ultimissime pagine, impedendoci di inquadrarla nel suo complesso quando, in realtà, abbiamo già imparato ad amarla e ci ha conquistato prima coi suoi difetti. Soprattutto, forse, col suo dolore. 
Il tono di questo romanzo fantasy è scherzoso in certi punti, ma è drammatico nell'essenza, fatto di tragedie e depressioni profonde. E' interessante la formazione anche da questo punto di vista, e osservare le differenti reazioni di ogni personaggio: chi simile e chi diverso, è attraverso il dolore che si manifesta la personalità e il carisma di ognuno. 
Tutte le scene e i dialoghi che riguardano Bryce e Hunt sono memorabili, che si tratti di botta e risposta spassosi in cui lei gli tiene testa, o di tenerezze nei momenti di sconforto, la coppia non può fare a meno di conquistare anche il lettore più cinico, grazie anche al fatto che il rapporto nasce e scresce col passare delle pagine e non cede mai nel miele: è sempre pepe!



Hunt si precipitò verso Bryce, camminando sul selciato in frantumi dopo l'atterraggio. Aveva percepito immediatamente il suo profumo di lilla e noce moscata nell'aria, nell'istante in cui lei uscì dalla porta sul retro di casa sua, e lui scoprì dove si dirigeva su quello scooter...
Bryce ebbe il coraggio di tirarsi su la manica della giacca di pelle, accigliandosi guardando il polso come se stesse leggendo un maledetto orologio e commentare: "Hai due minuti di ritardo".
Hunt voleva strangolarla. Qualcuno avrebbe dovuto farlo già molto tempo addietro.
Bryce sorrise in un modo che sembrava sfidarlo a provarci e gli si avvicinò lentamente, lasciandosi alle spalle scooter e casco.
Hunt ringhiò: "Non hai neanche una possibilità di ritrovare lo scooter ancora lì quando torneremo."
Bryce sbatté le palpebre, scuotendo i capelli schiacciati dal casco. "Ottima scelta quell'entrata teatrale. Nessuno oserà toccarlo adesso, non quando accanto a me c'è l'iracondo Umbra Mortis."






Stando al contatore del mio Kindle, l'atto finale comincia quando manca ancora il 30% all'ultima pagina, con una catena di eventi strettamente collegati tra loro che si sviluppa a effetto domino e si estende in una battaglia di proporzioni epiche inimmaginabili. Ho avuto la sensazione che non finisse più, talmente tante erano le carte in gioco e le rivelazioni lanciate, a cui facevano seguito altre rivelazioni e altre sorprese: le verità sono esplosive, e scoppiano come bombe a grappoloAlla catena di eventi corrispondevano le mie emozioni di stupore e commozione, poi ancora stupore e commozione; a ripetizione.
L'epilogo, in confronto, è poca cosa.
Si potrebbe considerare questo volume autoconclusivo poiché niente è lasciato in sospeso, salvo dettagli appena accennati che potrebbero far intendere che i protagonisti principali abbiano ancora delle sorprese in serbo per noi e la guerra che coinvolge gli esseri umani dall'altra parte del mondo... ad ogni modo, l'esperienza di lettura è soddisfacente e completa già quando si chiude questo libro.

Consiglio "Crescent City: La Casa di Terra e Sangue" agli appassionati di fantasy: non potete perdervi questo tuffo in un affascinante mondo ricco di una multitudine di creature diverse. Rileggendo le mie note, al 7% del libro ho scritto "mi è preso un colpo", segno che ero già coinvolta nella storia, oltre al fatto che riserva contiui colpi di scena e rivelazioniLa mole di pagine non deve assolutamente scoraggiare perché la sentirete solo nei polsi: a livello mentale è uno stimolo continuo; altro che noioso! Ma soprattutto, dovete leggerlo perché "tutto è possibile grazie all'amore", e se ci credete, indipendentemente dal fatto che leggiate fantasy, questo libro è per voi.
Preparate i fazzoletti ed emozionatevi!


Il voto di Universi Incantati:




Il Calendario con tutte le tappe del Review Tour:





Cosa ne pensate, carissimi?
Commentate con le vostre impressioni... e non perdetevi assolutamente il primo volume di questa nuova ed epica serie!



Review Party: "Unsung Angel" Paranormal Romance Fantasy di Therry Romano



Carissimi astronauti,
come vi avevo anticipato, eccoci al Review Party del secondo volume della dilogia Paranormal Romance e Fantasy di Therry Romano (nel pomeriggio vi aspetta un altro Review Party con tanto di recensione in anteprima per un titolo attesissimo, di un'autrice straniera molto amata,,, non perdetevelo! ;)))
Dopo aver recensito il primo volume "Angel Down" QUI, tempo di lasciarvi la scheda del suo diretto seguito e spenderò parole (appassionate ed emozionate) per "Unsung Angel": vi anticipo che, secondo me, dovete assolutamente leggere entrambi!




Titolo: Unsung Angel
Autrice: Therry Romano
Editore: Self-Publishing
Genere: Paranormal / Fantasy
Data di uscita: 22 Maggio 2020
Pagine: 349
ISBN: 979-8648849631
Formato: cartaceo ed ebook
Prezzo: € 12,29 cartaceo € 1,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
È trascorso qualche mese da quando Syn, Zeke, Drew e Ledja hanno incontrato i celesti. 
Il loro compito è quello di trovare le schiere di morti, che vagano sulla terra, condurle in terra consacrata e aprire il portale sacro, che le porterà nel regno di Samael. Grazie alla runa di Eihwaz, Syn è il portale di attraversamento, ma ogni passaggio si rivela sempre più difficile, in quanto attira creature misteriose, assetate di potere oscuro, ed esseri sovrannaturali, che controllano le sue gesta. La ragazza tornata dagli Inferi, diventa l’Ayaba, regina dei morti, incontra i messaggeri, i diversi arcangeli e lo stesso Lucifer, divenuto più curioso e attratto dalla donna, tanto da rivelarle i segreti inconfessabili del Cielo e degli Inferi. Molti sono gli enigmi che il gruppo dovrà affrontare, a cominciare dal vero senso della missione intrapresa, fino alla ricerca di risposte sulla fedeltà delle schiere celesti verso il Cielo. Profezie, cabala, diverse credenze religiose e geometria sacra, intrecciate in una storia, che vi porrà un solo interrogativo: chi dice la verità, i demoni o gli angeli?
Questo viaggio vi condurrà in posti conosciuti, ma che si riveleranno molto diversi da come li avevate immaginati.

Nota: la libera interpretazione di alcune dottrine religiose, potrebbe non essere adatta a chi professa un culto ben definito. Si è cercato di dare al romanzo una linearità, che non recasse offesa a nessun credo o cultura.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati


Come avevo concluso nella recensione al primo volume, in questo seguito "Unsung Angel" si notano fin dalle prime pagine una serie di migliorie, sia per la cura nella presentazione grafica sia per la maturità linguistica e le maggiori descrizioni (del resto, è stato scritto ben tre anni dopo) ma ciò che non mi aspettavo era che il livello di corposità della storia e dei singoli personaggi si alzasse così tanto!
Ci sono il doppio delle pagine, ma vi garantisco che alla fine sembra di aver letto un'intera saga di 4/5 volumi talmente è ricca di contenuti, emozioni, introspezione, cultura e formazione che in più si ripercuotono su chi legge, perché vi ho trovato degli insegnamenti.

Il libro comincia con un perfetto riassunto del volume precedente che va persino a integrare alcune informazioni, chiarendo completamente la situazione attuale. Alcuni dubbi restano, poiché lo scopo della missione alla quale sono destinati i nostri eroi è ancora difficile da inquadrare, e non a caso è molto più di quanto anticipato, tutt'altro che prevedibile e noiosa poiché frenetica e in continua evoluzione, di pari passo ai suoi personaggi. Oltretutto, ognuno, che sia secondario o il protagonista, è in discussione per quanto riguarda la fedeltà alla missione, a Syn, alla fazione del Cielo o alla fazione degli Inferi, regalandoci, oltre al mistero e all'imprevedibilità, un intreccio che infittisce rapporti, relazioni e la stessa trama.

Gran parte del merito è dovuto al fatto che in questo seguito ci sono diversi momenti in cui la narrazione della protagonista Syn s'interrompe per dare spazio e voce a Drew, a Ledja e a Zeke in capitoli a parte, o a integrazione delle scene, dei dialoghi e delle emozioni condivise con Syn; ciò ci consente di conoscere meglio i turbambenti interiori di ognuno, di provare empatia nelle svolte e nei colpi di scena, e di vedere tutta la storia nell'insieme. Di vedere anche come la trama ci svia di proposito!
E' anche per questo che oserei definire questo romanzo "vivo", una cosa che credo di non aver mai sperimentato prima. Inoltre, di solito, quando nei libri si tratta di triangoli amorosi, si assiste ai mutamenti dei sentimenti della protagonista principale, invece qui accade anche a qualcun'altro, ed è stato come avere la chiara percezione che, nel frattempo, anche gli altri personaggi avessero continuato a vivere le loro vite costruendo qualcosa e provando inaspettatamente nuove cotte.

Se nel primo volume non c'era spazio per l'amore se non per quella che è una sua sfumatura, ossia l'amicizia, in questo libro l'amore diventa il centro di tutto, e si parla di amore anche nei confronti della verità, oppure quando si parla dell'anima; il senso dell'amore è molto esteso. Guardando invece la nota più semplice del termine, ho apprezzato che, anche qui, l'amore non fosse affatto fisico, quanto piuttosto mentale, anzi, spirituale, derivante dal carisma e/o mosso dalla compassione del cuore. Un amore che punta dritto a risanare lo spirito dell'altro, l'amore che dà conforto, quello che mette il proprio ego in secondo piano. Questo amore puro che contraddstingue in primo luogo Syn, non ha potuto fare a meno di toccare le mie corde, commuovendomi in diverse occasioni.
Durante la lettura ho provato stupore nei colpi di scena avvincenti, meraviglia davanti a certe visioni, e persino sconvolgimento con certe dichiarazioni dei personaggi! Soprattutto dalla metà del romanzo in poi, la trama si fa sempre più accattivante, intrigante e complessa, senza contare la duplice natura di Syn, divisa tra il lato oscuro e la luce.

Contemporaneamente a queste emozioni, circondati da un'atmosfera spesso gotica e sovrannaturale tra fantasmi e personaggi famosi della Bibbia e della Cabala, creature diaboliche e angeliche, si sviluppa l'avventura tra questi tre mondi, lanciando indizi (spesso, come accennato, che depistano, oppure che sono solo briciole al confronto di ciò che ci aspetta) al finale rivelatore che, soprendentemente, riprende tutte le basi lanciate nel primo volume




Il corpo a terra ebbe un sussulto e poi rimase immobile.
Una tenue nebbiolina si alzò dal petto e rimase sospesa dinanzi a lei. Vide i contorni sfocati del viso del ragazzo morto, il suo sorriso caldo, i suoi occhi vivi e accesi, come doveva essere stato in vita. Alzò una mano e quella sfera gliela sfiorò, come con gratitudine.
Poi si dissolse nella notte.






Una componente molto importante del libro è la fede: fiducia negli amici, nei familiari, ma, indipendentemente dal proprio credo, la Fede spiritualeSono felice che l'autrice abbia avuto il coraggio di mostrare un personaggio che in altre opere del genere è sempre rimasto nell'ombra, stimo davvero che abbia osato farlo, perché nonostante le premesse che si tratti di un'opera di fantasia per scongiurare attacchi (il mix di religioni e certe altre cose potrebbero far appellare alla blasfemia le persone più bigotte, ehm, sensibili), io credo invece, e non esagero, che Therry Romano sia stata ispirata proprio da quel "motivo" superiore. Dico questo perché mentre leggevo quel pezzo in particolare ho provato conforto nell'anima, mi sono emozionata e commossa, e non mi limito a credere nella realtà materiale o in quello che vedo, perché do più importanza a ciò che sento, e mi è arrivato qualcosa di cui probabilmente avevo bisogno in quel momento, qualcosa che credo addirittura mi resterà dentro per sempre. Io credo fermamente che l'arte sia l'espressione di qualcosa di divino, e in "Unsung Angel" ne ho trovato la manifestazione. Ci tengo a ribadire che il mio sentire non è condizionato dal fatto che il libro parla di angeli, demoni e religioni; ho letto il manga "Angel Sanctuary", ho visto tutti gli anime e gli Oav di "Evangelion", la serie tv "Supernatural" e altre opere tra libri, serie tv e film che al momento mi sfuggono e sono del medesimo tema, ma non ho mai provato qualcosa di simile.

Dopo questa parentesi appassionata, torno a dire che già il finale è epico e toccante, poi arriva anche l'epilogo a mostrarci risvolti inaspettatil'autrice Therry Romano, oltre ad essersi dimostrata originale e geniale, ci fa ritrovare talmente affezionati ai protagonisti da non volerli lasciare dopo la parola "Fine"; fortunatamente sta lavorando a degli spin-off!

Riguardo allo stile di scrittura è più descrittivo del volume precedente ma sempre scorrevole e leggibile tutto d'un fiato; ci sono ancora le virgole fuori posto ma, francamente, dopo tutto ciò che vi ho elencato, chi se ne frega! Niente che una rilettura o un semplice lavoro di correzione delle bozze possa risolvere.

Raccomando questo libro a tutti i lettori che amano il lato spirituale dei romanzi, che non si scandalizzano davanti alla comparsa, in un opera letteraria, degli arcangeli e di tutte le schiere del bene e del male per antonomasia, e, più in generale, lo consiglio agli appassionati dell'Urban Fantasy, del Fantasy e del Paranormal (non solo Romance!).
Si può essere felici di aver scoperto un romanzo? Si può credere che la mia vita non sarà più la stessa dopo averlo letto? Che valutazione potrebbe avere un libro speciale? Il numero, in questo caso, non basta.


Il voto di Universi Incantati:




Cosa ne pensate, carissimi?
Commentate con le vostre impressioni... e non perdetevi assolutamente questa dilogia!


mercoledì 8 luglio 2020

Review Party: "Angel Down" Paranormal Fantasy di Therry Romano



Carissimi astronauti,
questo Luglio si prevede intensissimo per il blog: mi sono infatti iscritta a tre Review Party / Tour diversi, due dei quali riguardano più libri di una stessa serie!
E' questo il caso, con la dilogia Paranormal Fantasy di Therry Romano.
Oggi mi dedico al primo volume "Angel Down", mentre il 13 Luglio sarà il turno del secondo, "Unung Angel".
Ma prima, la presentazione!




Titolo: Angel Down
Autrice: Therry Romano
Editore: Self-Publishing
Genere: Paranormal / Fantasy
Data di uscita: 18 Maggio 2017
Pagine: 178
ISBN: /
Formato: ebook
Prezzo: € 0,99
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Nel posto più dimenticato degli Inferi, è celata la presenza di un essere speciale del quale nessuno deve avere conoscenza, neanche Lucifer, signore dell’oltretomba.
Andras, principe infernale, tiene prigioniera una donna, la cui caratteristica è quella di emettere luce nel buio più assoluto. Questa caratteristica, non consona al regno oscuro, costringe il demone ad affidare la sua custodia alla succube Ledja, con l’intento di ricoprirla d’ombra e spegnere ogni suo tentativo di ribellione.
Dopo secoli di silenzio e di immobilità, la donna, a cui la succube ha dato il nome di ‘Syn’, decide di scappare, sfruttando la curiosità della sua carceriera, che trascina nella sua folle corsa fuori dagli Inferi.
Il ritorno al mondo della superficie è complicato, ma Syn ha ben chiaro il suo obiettivo: scoprire come mai, lei designata a diventare un membro del regno celeste, sia stata abbandonata al suo destino e dimenticata.
Ambirà alla libertà, cercherà un riscatto, troverà un nuova vita completamente diversa da quello che era il suo destino. Con la più improbabile compagnia che abbia mai desiderato al suo fianco,  elevata a un rango speciale, avrà il compito di evitare una guerra tra il cielo e gli Inferi.
Accetterà di schierarsi con chi l’ha palesemente tradita?


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati


La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è la sua originalità, sia a livello di sviluppo della trama, sia per il tema chiave.
Preferisco parlarvi subito del tema chiarendo che non è il solito Fantasy che narra di una storia d'amore, perché "Angel Down" parla di qualcosa che gli si avvicina ma che è, al tempo stesso, un sentimento un po' diverso: l'amicizia, quella con la "A" maiuscola.
Comincia proprio dalle prime pagine e costruisce le sue basi, introducendo la demone succube Ledja che, più o meno consapevolmente, aiuta la prigioniera Syn a evadere dagli Inferi. Il rapporto tra le due ragazze è di complicità, fedeltà, rispetto e cura reciproca, cosa alquanto rara da leggere in un libro così come nella realtà. Ma possibile. E' un legame fatto di risate e dolcezze, chiacchiere e confidenze, un legame che cresce col passare del tempo e con lo scorrere delle pagine, un legame che non fa affatto rimpiangere la mancanza di un uomo che sia l'oggetto dei desideri.
Devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita da questo aspetto, perché Syn e Ledja sono alla ricerca di loro stesse e del loro posto nel mondo, e solo dopo aver chiarito tutto questo lasciano emergere le simpatie maschili che sono nate nel frattempo
Il ruolo dei ragazzi è marginale, salvo sul finale che lascia intendere un possibile triangolo (o quadrato?) amoroso che riguarda Syn e del quale, francamente, avrei potuto completamente farne a meno in questo libro per le poche righe riservatagli e che, in quanto tali, non mi hanno toccato, ma che m'incuriosisce approfondire nel seguito; addirittura è quasi la molla che mi spinge a leggere "Unsung Angel"!

Come anticipato, l'altro aspetto che mi ha colpito è lo sviluppo della trama: non sappiamo chi sia Syn (questo non è nemmeno il suo vero nome poiché glielo ha dato Ledja), nè per quale motivo si ritrovi prigioniera negli Inferi, sappiamo solo che è speciale poiché i demoni sono attirati da lei e dalla sua luce come falene, e perché ha delle particolari abilità che hanno fatto sì che resistesse nella sua cella per secoli. Sì, secoli! Ovviamente porta i segni di questa resistenza, come ad esempio le rune-tatuaggi e il colore dei suoi capelli che è mutato; ciò che è cambiato, però, è soprattutto dentro di lei. Ma per scoprire quali sorprese fantastiche ci riserva Syn, dobbiamo cercare la persona che era prima e costruire il suo passato in un viaggio a ritroso negli eventi, che si svolge, purtroppo, solo in forma di racconto verbale e non attraverso visioni di flashback. Ad ogni modo è interessante che la protagonista si riveli poco alla volta, e non perché non sia consapevole, anzi, proprio perché non vuole affrontare questo passato che è un po' una beffa del destino, un errore di calcolo che le è costato carissimo.
Come si può immaginare, il turbamento deriva sempre dall'amore, ma, sorpresa - piacevolissima sorpresa -, l'amore che si tratta è quello familiare. Mi fermo per non cadere nelle anticipazioni!

Ho trovato molto interessanti i riferimenti e le critiche allo stile di vita moderno, in rapporto all'epoca vissuta da Syn, tanto che ho trattato il tema in un post a parte (con tanto di estratto) sul mio profilo Instagram; nel mezzo di questa storia surreale c'è anche lo spunto per qualche riflessione personale.

Il libro è un romanzo breve che si legge in poco tempo, grazie anche allo stile di scrittura scorrevolissimo, fin troppo nei dialoghi che risultano talvolta difficili da comprendere per i tanti botta e risposta di personaggi diversi. Non ho potuto fare a meno di notare qualche errorino di forma con le onnipresenti virgole prima del "che", e alcune ingenuità stilistiche a testimonianza del fatto che si tratti di un libro d'esordio, ma nel complesso non pesano l'esperienza di lettura, anche se scalfiscono il giudizio finale; certi passaggi avrebbero meritato più respiro e un trattamento più ampio poiché accadono tante cose, inoltre l'autrice ci riempie di nozioni e della sua affascinante cultura fantasy per cui mi sarebbe piaciuto approfondire ogni aspetto. Posso però anticipare che nel secondo volume ci sono alcune integrazioni già dalle prime pagine!
Dimenticavo: l'incipit è perfetto, il mio pezzo preferito del libro:





In principio c'era solo il buio.
Poi il Dio del mondo alzò la mano, e una luce splendente illuminò ogni cosa, dando un alito di vita a tutto ciò che incontrava.
Il buio divenne alba, poi giorno, infinie tramonto, fino a quando non tornò prepotentemente a riprendersi ciò che all'origine era stato suo.
Un ciclo infinito tornò a ripetersi da allora e, seppur in tanti esseri avevano cercato di fermarlo, si riproduceva fedele solo a se stesso e al suo creatore.
Ma quella legge non valeva lì dove si trovava lei, avvolta dalle tenebre più dense, così spesse, che l'avvolgevano in un abbraccio talmente stretto, da toglierle le forze.






In conclusione, consiglio questo libro a tutti gli appassionati di Fantasy, in particolare di angeli, demoni, e di tutto ciò che riguarda il mondo paranormale: se pensate di aver letto tutto ciò che fa parte di questo genere troverete in "Angel Down" qualcosa di nuovo e originale.
Azione, emozione, avventura, intrighi, mistero, fantasia sfrenata e colpi di scena per una storia ben ritmata che non stanca mai: la divorerete avidamente così come ho fatto io.


Il voto di Universi Incantati:





Cosa ne pensate, carissimi?
Commentate con le vostre impressioni... e in attesa di recensirvi il seguito (tra soli 5 giorni!) v'invito ad acquistare l'ebook qui sotto:


martedì 30 giugno 2020

Cover Reveal: "Perché è di te che ho bisogno" di Lucia Tommasi


Carissimi astronauti, 
pronti per un nuovo Cover Reveal?
Stavolta si tratta di un New Adult.
Sto per svelarvi la copertina in anteprima... pronti?


Eccola!




Titolo: Perché è di te che ho bisogno
Autrice: Lucia Tommasi
Editore: Self-Publishing
Genere: New Adult
Data di uscita: 3 Luglio 2020
Pagine: /
ISBN: /
Formato: /
Prezzo: /
Link per l'acquisto: prossimamente


Sinossi:
Inizio a piangere, stavolta non è per il tradimento ma per le minacce di Andrew. "Sssshhhh… tranquilla è tutto ok, sono qui.”
Le sue parole, il suo profumo, il suo contatto mi fanno sentire protetta, mi fanno sentire a casa e allo stesso tempo fuori dal mondo. 
Intorno a noi ci sono centinaia di persone, ma fra le sue braccia è come se fossimo soltanto io e lui, in questo momento.
Il calore del suo corpo, il rumore del suo cuore sono il miglior calmante.
Io credo di amarlo ancora. Il mio cuore lo riconosce e piange insieme a me perché non posso più averlo.”

Kirby pensa di avere tutto sotto controllo, una vita e una famiglia perfetta a Seattle, ma è solo un illusione.
Il matrimonio con Andrew sembra essere arrivato al capolinea, l’unico collante tra i due è Isabel, la loro figlia.
Lascia Campbell River a 22 anni per realizzare i suoi sogni, lascia tutto e va a vivere a Seattle, ma il fato gioca a suo sfavore. La madre si ammala gravemente e lei torna a Campbell River, nella casa di famiglia insieme ai due fratelli e scopre che i problemi famigliari non sono affatto spariti ma peggiorati di gran lunga.
Dovrà fare i conti con il marito, i due fratelli, la malattia della madre e il ritorno di Aaron, il fidanzato che lasciò prima di partire per Seattle.
Tra i due non sembra essere passato nemmeno un giorno, ma Kirby ha un marito e una famiglia.
I problemi dei fratelli e della famiglia la travolgeranno e Aaron le confonderà le idee, ma la sua presenza metterà tutto in discussione.
È stata la scelta giusta partire otto anni prima per crearsi un futuro o è stato l’errore più grande della sua vita?
Aaron riuscirà a riconquistare il suo cuore ormai stanco di amare qualcuno che non la contraccambia come Kirby vorrebbe?

Con Kirby è come stare sulle sabbie mobili. Più ti muovi con lei e più sprofondi.”




.
Cosa ne pensate di questa copertina? Vi piace?
E la trama?
Fatemi sapere nei commenti!




giovedì 25 giugno 2020

BlogTour: "Cercando i tuoi occhi" di Patrisha Mar. Speciale: 5 Buoni Motivi per Leggere il Romanzo



Carissimi astronauti,
eccoci al secondo evento speciale di oggi: il BlogTour del libro "Cercando i tuoi occhi", un Paranormal Romance Storico ambientato nella Londra Vittoriana scritto da Patrisha Mar, che è in realtà una riedizione ampliata e completa; i dettagli nella scheda del libro!




Titolo: Cercando i tuoi occhi
Autrice: Patrischa Mar
Editore: Self-Publishing
Genere: Paranormal Romance Storico
Data di uscita: 19 Giugno 2020
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 452
ISBN: 979-8653961304
Prezzo: € 14,50 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


I protettori dell’Oracolo tornano online in versione integrale, con capitoli inediti e un’edizione completamente rivista, per affascinare una nuova generazione di lettori.


Sinossi:
La paura può essere più forte dell’amore e ucciderlo lentamente. 

Londra 1856 
Bernadette e Benjamin sono Protettori, cacciatori di Notturni, mostri che si celano nel buio delle notti londinesi. La loro vita è votata alla missione, non c’è mai stato spazio per l’amore, ma saranno presto costretti a mettere in discussione ogni certezza. Joseph Fitzroy è il rampollo di una famiglia nobile, un uomo che ha smesso di cercare se stesso, ma che ha un disperato bisogno di provare qualcosa che lo faccia sentire ancora vivo. Bernadette saprà far battere finalmente il suo cuore, ma lui riuscirà a conquistarla? Cassandra Philps è una ragazza gentile, che sa bene cosa vuol dire soffrire: è cieca dalla nascita e nasconde un segreto che potrebbe metterla in pericolo. Quando Benjamin la vede per la prima volta, comprende che i loro destini sono intrecciati e che la vuole al proprio fianco. Ma la sanguinosa guerra contro i Notturni incombe, pronta a sconvolgere le sorti di ognuno. I sentimenti saranno messi a dura prova, il futuro diventerà una terribile incognita e l’amore si trasformerà in un nuovo nemico da combattere. 


Ti offro tutto me stesso, il mio cuore, il mio nome, la mia casa. Resta qui con me. 



L'autrice:
È nata a Ravenna. Le sue grandi passioni sono da sempre la scrittura e la lettura. Non esce di casa senza un libro nella borsa. Adora guardare i film e i telefilm e le commedie romantiche americane. La mia eccezione sei tu, romanzo inizialmente autopubblicato solo in versione ebook, è rimasto per mesi ai primi posti delle classifiche dei maggiori store online.


Speciale VI Tappa:
5 Buoni Motivi per Leggere il Romanzo





Ho creato questa grafica con i cinque motivi per cui dovreste leggere il libro.
Se non siete ancora convinti, seguite tutte le tappe del BlogTour!







Cosa ne pensate di questo libro?
Le mie motivazioni vi sembrano valide?
Fatemi sapere cosa ne pensate!


La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi