I miei libri


martedì 12 luglio 2011

Nuovo articolo per TrueFantasy "Jappo W!": Kirby!


Su TrueFantasy è appena stato pubblicato il mio articolo per la rubrica "Jappo W!" sulla serie di videogiochi di Kirby ^.^



Cari amici di TrueFantasy,

in questi giorni sulla console Wii stanno trasmettendo gli episodi di un anime basato su un videogioco famoso nonché icona-Nintendo:Kirby! Scaricando gratuitamente il“Canale Tv Kirby” da Wii shop potrete vedere i vari episodi in streaming che verranno aggiunti ogni lunedì e giovedì, di volta in volta disponibili per un periodo limitato (tranne il primo che è sempre visibile). Nel caso ne perdiate qualcuno, non temete: ogni tanto Nintendo regala delle chiavi che sbloccano gli episodi passati, quindi guardate tutto il guardabile che da un momento all’altro potreste ottenere questo premio!
L’anime era stato trasmesso anche su Italia 1 nel 2006, pertanto troverete la simpatica sigla cantata da Cristina D’Avena e il doppiaggio in italiano. Dall’elenco delle puntate si anticipa che saranno trasmessi tutti e 51 gi episodi, ma in un paio di casi è riportato che al momento non sono disponibili in italiano; chissà che non risolvano la cosa, magari con i sottotitoli. L’ultimo episodio, inoltre, verrà trasmesso a fine novembre. Sono partita in quarta con questa news, ma per chi non conoscesse la serie di Kirby rimediamo subito: non lasciatevi ingannare dall’aspetto carino e innocente; quella pallina rosa con gli occhioni azzurri è un guerriero stellare! Data la sua forma “elastica” Kirby può aspirare qualsiasi nemico (a patto che non sia troppo pesante o abbia degli aculei) e acquisire le sue caratteristiche d’attacco, inoltre può appiattirsi, rimbalzare, e infine riempirsi d’aria e fluttuare finché il suo stomaco non la esaurisce.
La caratteristica dell’aspirare e copiare i nemici è una peculiarità di Kirby, tuttavia fu adottata solo dal secondo capitolo in poi, precisamente da “Kirby’s adventure” per Nes, mentre agli esordi, con “Kirby’s Dream Land” (1992 per Gameboy), i suoi attacchi si potenziavano solo temporanemente grazie a bonus come il curry piccante; ai tempi dell’uscita di questo primo capitolo, non si era nemmeno definito il colore del protagonista, dopotutto il gioco era in bianco e nero, però c’era da decidere la copertina, e a tal proposito Shigeru Miyamoto (il papà di Mario e Zelda) suggerì di colorarlo di giallo, ma l’ideatore Masahiro Sakurai riteneva che il rosa fosse il suo aspetto ideale e così fu. Da notare, però, che solo in Giappone venne stampata la copertina definitiva; nell’edizione americana ed europea Kirby appare bianco, proprio come se ancora non si fosse deciso come caratterizzarlo! La questione riguardo all’aspetto è stata risolta, ma persiste un altro mistero: l’età. Nell’anime si dice che Kirby doveva atterrare su Dream Land (a Zeetown) nel momento in cui fosse diventato un guerriero completo – a duecento anni – ma sorprendentemente vi precipita ora che è solo un bambino; nella serie videoludica, invece, lo si considera un ragazzino o addirittura un adolescente di sedici anni. Come la maggior parte dei personaggi Nintendo non parla, al massimo pronuncia qualche esclamazione tipo “Hi” (ciao).
Occorre inoltre sapere che Kirby proviene dal pianeta Pop Star, ma la serie è ambientata, come accennato, a Dream Landqui il nostro eroe si batte contro la tirannia dell’avaro (e goloso quanto il protagonista) King Dedede, e/o la malvagità di Dark Matter, inoltre spesso si scontra con l’amico/rivale Meta Knight, personaggio di grande abilità e carisma.
Riguardo al gameplay, si tratta di un gioco bidimensionale che mescola il genereplatform con l’azione e il rompicapo; alla fine di ogni livello si presenta un mini- boss, così come alla fine di ogni “mondo” si dovrà affrontare boss sempre più forti. Oltre l’avventura principale, un piacevole diversivo sono i minigiochi che consentono a Kirby di guadagnare vite extra e premi vari.

Come di consueto, ecco la tabella con i titoli della serie principale:


1992Kirby’s Dream LandGameboy, 3DS Virtual Console
1993Kirby’s AdventureNes, Virtual Console del Wii
1995Kirby’s Dream Land 2Gameboy
1996Kirby’s Fun Pack (otto videogiochi in uno. Riedito per Nintendo DS col titolo “Kirby: Super Star Ultra”)Super Nintendo
1997Kirby’s Dream Land 3Super Nintendo
2000Kirby 64: the Crystal ShardsNintendo 64
2002Kirby: Nightmare in Dream Land (remake di “Kirby’s Adventure”, mai arrivato in Europa)Gameboy Advance
2004Kirby e il labirinto degli specchi (è l’unico che non si sviluppa in livelli ma in aree completabili in un ordine a piacere)Gameboy Advance
2005Kirby: L’oscuro disegno (si gioca solo con lo stilo)Nintendo DS
2006Kirby: Topi all’attaccoNintendo DS
2009Kirby: Super Star Ultra (vedi “Kirby’s Fun Pack”)Nintendo DS
2010Kirby e la stoffa dell’eroe (l’unico dove l’eroe diventa un filo di lana; le sue trasformazioni sono legate a questo materiale)Wii
?Kirby 3DS (titolo provvisorio, annunciato all’E3 2011)Nintendo 3DS


Dalla serie principale di Kirby sono stati tratti anche videogiochi di vario genere, tra cui golf (“Kirby’s Dream Course” per Gamecube) e corse (“Kirby’s Air Ride” per Gamecube), non solo, l’universo di Kirby è stato ripreso nella serie di combattimento fan-service “Super Smash Bros.” dove Kirby (oltre a Meta Knight e a King Dedede nel caso di “Super Smash Bros. Brawl”) è un personaggio giocabile. Esistono anche dei manga, soprattutto one-shot basati sui vari videogiochi, tutti elaborati da artisti diversi; la serie manga più lunga è “Hoshi no Kirby”, ma come si evince dal nome, né questo né gli altri sono stati pubblicati fuori dal Giappone. Intanto da qualche giorno possiamo vedere l’anime; meglio che niente! Da otaku quale sono, vorrei far notare che nella serie sono presenti, fin dal primo episodio, due personaggi di contorno che fanno anch’essi parte di una serie di videogiochi prodotta dalla stessa Hal Laboratory Inc. e Nintendo: Lolo e Lola! Nell’anime si chiamano Falolò e Falalà, ma sono indubbiamente loro. Per questa e altre chicche, i fan non devono assolutamente perdersi questa serie.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia una traccia di te nello spazio! Io la seguirò, e ti risponderò :)

La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi


Creative Commons License

Questo blog è sotto licenza Creative Commons.
Articoli e recensioni sono opera di Valentina Bellettini, mentre i diritti delle opere segnalate restano proprietà dei rispettivi autori e case editrici.

Le immagini ed i video contenuti nel blog sono in genere sotto lincenza Royalty free, oppure sono stati presi dal web, quindi considerati di pubblico dominio. Per qualsiasi problema di copyright contattatemi e le immagini saranno rimosse. Grazie per la collaborazione!
Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Universi Incantati partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it/it
Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate