giovedì 18 dicembre 2014

Natale con Eleinda: 4 tappa!

Cari astronauti,

continuano gli appuntamenti con l'iniziativa "Natale con Eleinda", oggi giunta alla 4° tappa!
Abbiamo ormai superato la metà e restano altre 2 tappe (e due obiettivi) per guadagnare punti al fine di aggiudicarsi il Giveaway finale della copia cartacea di "Eleinda - Una leggenda dal futuro" ;)
Come sempre, vi ricordo che l'evento si svolge su Facebook, e che qui pubblico solo gli aggiornamenti.




Breve riepilogo dell'iniziativa:
Ogni lunedì e giovedì fino al 25 dicembre si svolgeranno 6 tappe a tema comune tra il Natale e il libro, per finire con il Giveaway di una copia di "Eleinda" in formato cartaceo; un modo per festeggiare il Natale e... 1 anno di "Eleinda".
Partecipare è semplice: basta essere fan della pagina di Eleinda (cliccando "mi piace") e seguire le linee guida di ogni tappa.
Il vincitore sarà scelto tra i più partecipanti con più punti (in caso di parità, si procederà all'estrazione); in bocca al drago!




Il tema di oggi è: "Condivisione"
E chi meglio di Eleonora e il drago Indaco può dimostrare il profondo significato di questo termine? Loro che condividono ogni minimo pensiero (l'uno nella mente dell'altra), ogni gioia e ogni disavventura, sia Eleonora che non si tira indietro nemmeno nelle situazioni più difficili da sopportare, pur di stare con lui e "condividerlo", sia il drago, che da adulto decide di aprirsi totalmente a lei accogliendola nella "dimensione infinita"; lui che per natura è una creatura libera e solitaria, va quasi contro la sua indole nell'offrirsi a lei.
Scegliere di condividere la nostra vita, sia tutta o anche solo un frammento, con qualcuno, o il condividere un segreto come fanno Indaco ed Eleonora con Salvo e Alessandro, è la migliore dimostrazione di fiducia e amicizia.
Dal punto di vista del Natale, la condivisione può essere anche nel cibo, quando ci riuniamo tutti alla stessa tavola, a condividere il tempo, la cena, e un pizzico di noi.

L'obiettivo di oggi non può essere che... condividere! Condividete quest'immagine nella vostra bacheca (su Facebook, tramite questo post) e augurate anche voi un Buon Natale con Eleinda! ^^
Più condividerete e più condivisioni scatenerete, tanti più punti guadagnerete per concorrere al Giveaway del libro!

A lunedì!


lunedì 15 dicembre 2014

Natale con Eleinda: 3° tappa!

Cari astronauti,

eccomi col consueto aggiornamento sull'iniziativa "Natale con Eleinda", evento a cui è legato un Giveaway della copia del mio romanzo urban fantasy/sci-fi "Eleinda - Una leggenda dal futuro" (Nulla Die Edizioni)!

Un breve riepilogo sullo svolgimento dell'iniziativa: ogni lunedì e giovedì dall'8 fino al 25 dicembre si svolgeranno 6 tappe a tema comune tra il Natale e il libro, per finire con il Giveaway di una copia di "Eleinda" in formato cartaceo; un modo per festeggiare il Natale e... 1 anno di "Eleinda"!
Partecipare è semplice: basta essere fan della pagina (cliccando "mi piace") e seguire le linee guida di ogni tappa.
Il vincitore sarà scelto tra i più partecipanti più attivi (in caso di parità, si procederà all'estrazione); in bocca al drago!




Il tema di questa terza tappa, che abbraccia sia il Natale sia Eleinda è: "Spiritualità".
Vediamo di cosa si tratta, direttamente dal post pubblicato oggi sulla pagina Facebook di Eleinda e in quella dell'evento (a tal proposito ricordo che l'iniziativa si svolge esclusivamente su Facebook! ;))




E' un tema che riguarda Eleinda perché il drago e la ragazza scoprono un legame che contagia il corpo (come il fenomeno dermatologico che "macchia" la pelle di Eleonora del colore del drago quando lo tocca), ma va ben oltre, in profondità, nella mente (in una comunicazione senza segreti) e, soprattutto, nello spirito.
A questo tema si allaccia anche un altro, quello della religione: in Eleinda ci sono riferimenti ad altri credi, come i miti egizi e la leggenda del dio Apopi che si scontra con il dio Ra, oppure il mito maya e la leggenda del "serpente piumato" Quetzalcòatl, ma l'intera vicenda è avvolta da un forte simbolismo e da costanti riferimenti biblici, non solo nella leggenda di San Silvestro che si dice legò la bocca del drago per salvare Roma...

Natale è prima di tutto una festa cristiana. per cui non poteva mancare questo tema  Che siate credenti o no, oggi vi chiedo solo di lasciare un segno del vostro passaggio cliccando "mi piace" o commentando questo post (NB: il riferimento è sempre su Facebook a questo link!).

Buon divertimento e Buon Natale con Eleinda!
A giovedì!

giovedì 11 dicembre 2014

Natale con Eleinda: 2° tappa!

Cari astronauti,

è online la seconda tappa dell'iniziativa "Natale con Eleinda"!
L'evento si sta svolgendo su Facebook, ma qui vi posterò tutti gli aggiornamenti.
Vi ricordo che partecipando alle varie tappe, otterrete dei punti in grado di scalare la classifica che porta al Giveaway della copia cartacea del libro "Eleinda - Una leggenda dal futuro"!



Mentre ancora arrivano le partecipazioni del primo tema (le foto degli alberi natalizi con la copertina di "Eleinda") oggi è uscito il secondo tema Natalizio/Eleindano: "Famiglia".




Nel corso dell'avventura, i nostri eroi Indaco (il drago) ed Eleonora (la ragazza) incontrano e scoprono degli alleati nella famiglia di Salvo e Alessandro (rispettivamente, il nonno e il nipote). 
Insieme trascorrono un periodo di tregua temporanea dalla European Technology, e nelle serate tranquille, seduti davanti al camino, Salvo racconta delle leggende sui draghi come fossero favole della buonanotte... se non fosse che una di loro si è fatta realtà ed è lì che ascolta le storie dei suoi avi! ^.^
Ma Salvo e Alessandro non sono solo degli amici per Indaco ed Eleonora. Ecco cosa dice la ragazza:

«Sul serio, per me è stato come contribuire al lavoro di famiglia.
Cioè...» [..] «Sì, è vero. Mi avete fatto sentire a casa ed è
stato come aiutare la mia famiglia.»"

E la cosa sembra essere reciproca, visto cosa succede una mattina durante la colazione:

«Ma possibile che ogni volta dovete bisticciare, voi due?»
«Non litighiamo sul serio, nonno... ci piace punzecchiarci, vero
Ele?»
«Parla per te», e gli fece la linguaccia.
«Ale, fa basta. Non vedi che le stai dando fastidio?»
«Beh, in realtà non è che mi dia fastidio...»
«Ele, anche tu!», disse Salvo con ironia, «io a volte non so davvero
come comportarmi con voi due; mi sembra di tenere a bada
due bambini!»
«In effetti è un po’ come se Eleonora fosse mia sorella.»

Obiettivo della tappa:
Che Natale sarebbe senza la famiglia? E a volte, come nel caso di Eleinda, la famiglia può non trovarsi solo in quella "di sangue" ma anche nelle persone per cui si prova una forte, fortissima amicizia. Allora taggate i vostri amici (in questa foto o nei commenti di questo post) ed esprimete il vostro legame! Per ogni amico che cliccherà "mi piace" sulla pagina di Eleinda (diventando "fan"), otterrete 1 punto! Non a caso, chi trova un amico trova un tesoro... ;)
Buon divertimento e Buon Natale con Eleinda!
A lunedì con la 3° tappa!

lunedì 8 dicembre 2014

Natale con Eleinda: 1° tappa!

Eccomiiiii, cari astronauti!

Ho appena finito di fare l'albero di Natale, e non a caso, l'iniziativa di "Natale con Eleinda" comincia proprio così... ;)
Un breve riepilogo dell'iniziativa.


Condividi il banner dell'iniziativa sul tuo blog!
(link dell'evento https://www.facebook.com/events/1590136847876096/)

Ogni lunedì e giovedì fino al 25 dicembre si svolgeranno 6 tappe a tema comune tra il Natale e il libro, per finire con il Giveaway di una copia di "Eleinda" in formato cartaceo; un modo per festeggiare il Natale e... 1 anno di "Eleinda"!
Partecipare è semplice: basta essere fan nella pagina Facebook (cliccando "mi piace") e seguire le linee guida di ogni tappa. Ricordo che l'iniziativa si svolge interamente su Facebook, mentre qui mi limiterò a comunicare l'uscita delle varie tappe online.
Il vincitore sarà scelto tra i più partecipanti più attivi grazie a un sistema "a punti" (in caso di parità, si procederà all'estrazione); in bocca al drago!

Ecco il tema della tappa di oggi: "Alberi"!


Eleinda è un romanzo ambientalista, una favola ecologica in un futuro dominato dalla tecnologia, dove valori e ideali sembrano andati persi. Se da una parte uno scienziato gioca con la vita producendo una creatura da laboratorio, dall'altra vediamo il rispetto per la natura (genitrice di vita), col drago Indaco e con la ragazza che decide di custodirlo. Vivendo in simbiosi col drago, Eleonora si apre alle meraviglie della natura e impara a guardarla con occhi diversi.
«Il mondo è una meraviglia, e la vita è l’essenza più affascinante che lo caratterizza.» Disse Indaco. «Sono miracoli che vanno rispettati, e se in pericolo, salvati.»...

Obiettivo:
Aggiungete al vostro albero di Natale la copertina del libro "Eleinda - Una leggenda dal futuro" (che sia una stampa, che sia su schermo del pc, dello smartphone... non importa come!) e scattategli una foto: pubblicatela e taggate la pagina di Eleinda, in modo che io possa vederla. Si accettano anche alberi natalizi fittizi (disegno, elaborazione grafica...) purché sia presente la copertina del libro e il tag
Questo tema vale la bellezza di 5 punti!

Buon divertimento e Buon Natale con Eleinda!

Il link su Facebook di questa tappa:
https://www.facebook.com/eleinda.books/photos/a.313732192150128.1073741845.181892552000760/312023105654370/?type=1&theater

domenica 7 dicembre 2014

Natale con Eleinda (evento + Giveaway)!

Cari astronauti,

la mia assenza sul blog è ora ripagata con quello che spero sarà un evento di vostro gradimento, anche perché prevede il Giveaway di una copia del mio libro "Eleinda - Una leggenda dal futuro" (Nulla Die)!

Dopo il Blogtour di Eleinda la scorsa primavera, non vedevo l'ora di riprovare un'esperienza simile: temevo d'aver ormai "spremuto" tutto quello che potevo, su Eleinda (1) con quelle 8 tappe, invece ho trovato un'altra scusa per proporre un nuovo evento abbinato al Giveaway!
Quale migliore occasione se non quella del Natale, che oltretutto è nel mese in cui è stato pubblicato "Eleinda" l'anno scorso? Esatto, "Eleinda" compie 1 anno!


Aggiungi il banner dell'iniziativa nel tuo blog!
(link all'evento https://www.facebook.com/events/1590136847876096/)

L'evento, stavolta, si svolgerà interamente su Facebook, nella pagina di Eleinda;qui nel blog passerò comunque a comunicare gli aggiornamenti con le varie tappe.

Ogni lunedì e giovedì dall'8 fino al 25 dicembre si svolgeranno 6 tappe a tema comune tra il Natale e il libro, per finire con il Giveaway di una copia di "Eleinda" in formato cartaceo, dedicata e autografata.

Regolamento:
Partecipare è semplice: basta essere fan della pagina di Eleinda (https://www.facebook.com/eleinda.books, cliccando "mi piace") e seguire le linee guida di ogni tappa. 
Ogni tappa prevede l'assegnazione di uno o più punti, per cui non è obbligatorio partecipare a tutte; quel che conta è il punteggio finale! Siete liberi di gestire il vostro "score" come meglio potete (ad esempio, la prima tappa, l'8 dicembre, è una di quelle più "redditizie", dove la partecipazione fa guadagnare 5 punti), con libero accesso a tutte le tappe fino alle 23:00 del 28/12/14. 
Il 29/12/14 sarà proclamato il vincitore del Giveaway tra i partecipanti col punteggio più alto (in caso di parità, si procederà all'estrazione).
In bocca al drago e buon Natale con Eleinda! :D

Non mi resta che lasciarvi il link alla pagina dell'evento su Facebook e ricordarvi la storia di "Eleinda" ^^
A domani con la prima tappa!

Trama:
In un futuro non molto lontano, uno scienziato a capo della European Technology utilizza le tecniche di clonazione fino a riprodurre il DNA di una creatura leggendaria. L’esperimento è un segreto dell’azienda, ma per una serie di eventi finisce nelle mani dell’universitaria Eleonora Giusti, già contraria agli animali creati dalla E.T. destinati alla vendita. Quando Eleonora incontra la creatura, però, percepisce che c’è qualcosa di particolare in lei, una forza misteriosa che arriva addirittura a proteggerla durante una visita alla E.T, decisa a riprendersi l’esemplare con qualsiasi mezzo. 
È l’inizio di un viaggio tra leggende e fatti reali, tra ideali e progresso, tra la Natura e l’uomo che dimentica di farne parte, verso la libertà, la verità, e la riscoperta di sé. Perché il potere più grande dell’uomo è amare. 
Anche una creatura diversa dall’uomo.


Link per l'acquisto del libro nel sito dell'editore (spedizione gratuita!): http://nulladie.wordpress.com/2013/10/29/eleinda/

lunedì 17 novembre 2014

Recensione "Le mie due vite" di Jo Walton (Gargoyle Books)

Carissimi astronauti,
la recensione che vi propongo oggi è già stata pubblicata in anteprima su TrueFantasy, come potete vedere qui; è tempo di condividerla anche nel mio personalissimo spazio!



Trama:
Patricia ha dei ricordi molto confusi del suo passato. Le immagini dell’adolescenza sono nitide e intatte, ma dopo cosa è successo? Ha sposato Mark ed è stata moglie e madre come le sue coetanee, oppure ha scelto di amare liberamente la sua compagna Bee sfidando tutti i pregiudizi? Davvero le sue scelte hanno influenzato il destino del mondo al punto di farlo diventare contemporaneamen­te un posto meraviglioso in cui vivere e il palcoscenico di atti terribili?  Patricia non lo sa. Non sa come sia possibile ricordare di essere stata sia Trish sia Pat. Le sfugge qualcosa, è “molto confusa” come annotano i medici sulla sua cartella clinica. E tuttavia deve tentare di rimettere insieme i frammenti per capire chi è stata in realtà… Due incredibili versioni della storia del XX secolo diverse dalla nostra, due possibilità di vita vissute dalla medesima donna, in cui, come nell’effetto farfalla, le conquiste personali hanno il potere di cambiare i destini di molti altri allo stesso modo in cui il battito d’ali di una farfalla può provocare un uragano dall’altra parte del mondo.

Recensione:



Cronaca di due vite in stile “Sliding Doors”

Visto che il precedente romanzo di Jo Walton, “Un altro mondo”, mi aveva sorpreso e affascinato (dunque valutato con un bel 90, qui), non vedevo l’ora di leggere una nuova opera dell’autrice britannica. 
Purtroppo, però, stavolta la magia non è nata. 

La protagonista di questo romanzo, Patricia, ci si presenta come un’anziana in una casa di cura che è “molto confusa”, poiché nella sua memoria si mescolano i ricordi di due vite parecchio diverse. Ce le racconta dall’inizio, dall’infanzia e dall’adolescenza in comune, fino al punto in cui, come insegna il film “Sliding Doors”, quell’unica vita si sdoppia: in base alla scelta di accettare o meno il fidanzamento con Mark, Patricia si divide in Trisha/Trish (sposata con Mark) e in Pat (accompagnata con una donna, Bee). 
A differenza del sopracitato film, le due vite prendono strade opposte che non s’incontrano mai, senza punti in comune se non quello del destino finale: la casa di riposo. L’infelice, succube, segregata in casa Trisha da una parte; la felice, realizzata, viaggiatrice appassionata dell’Italia Pat, dall’altra. Basta uno sdoppiamento di coscienze (e di vite) a rendere “Fantasy” un romanzo? Non sono solita fare distinzioni di genere, ma qui la presenza di elementi fantastici è talmente minima che lo vedrei meglio (e forse lo avrei apprezzato di più) in un contesto di narrativa.

Non solo perché qui la magia non c’è (conoscendo l’autrice, mi aspettavo almeno un’esplosione fantastica sul finale, più o meno come accadeva in “Un altro mondo”) ma è un romanzo dove prevale un’atmosfera fin troppo reale, cinica e pratica. Eventi storici come lo scoppio delle bombe nucleari in Giappone e l’assassinio di Kennedy si mischiano a qualche trovata straordinaria, ad esempio con i figli di Trish che si sposano e fanno la luna di miele sulla Luna, occasioni che, comunque, rispetto alle verità storiche si contano sulle dita di una mano. Sono reali la lotta all’emancipazione femminile di Trish, la lotta per i diritti omosessuali di Pat, e soprattutto la morte, che sia per un tumore derivato dalle radiazioni o sia per l’aids… tanti sono i temi importanti trattati, capaci di toccare il cuore nonostante siano per lo più narrati, piuttosto che mostrati. Da qui, mi allaccio alla definizione “pratica” che ho dato a questo libro: i fatti storici, come pure le gioie o le vicissitudini della/e protagonista/e non sono descritti, bensì, riportati come in una cronaca. Già dai titoli dei capitoli (dove le due si alternano sistematicamente) vedremo date, o meglio, intere annate; i capitoli possono riassumere anche oltre dieci anni, e se da un lato posso capire che per trattare due lunghe vite occorre essere concisi, d’altra parte lo trovo un modo freddo di raccontare le cose, un distacco emotivo che ho sentito soprattutto nella seconda parte, fatta di elenchi di figli e nipoti, ognuno con la propria storia, trattata per lo più con un sistema del tipo: “lui andò all’università, l’altra si sposò…”, ed è solo quando questa forma didascalica si apre alle descrizioni dei sentimenti, anche attraverso i dialoghi dei personaggi, che si può vivere in prima persona e sentire addosso quelle emozioni, fino a commuoversi.

Tra i temi preponderanti, troviamo un forte messaggio ambientalista che mi ha toccato al punto da spingermi a fare qualche ricerca sulla storia del nucleare; altrettanto (pre)potente è la componente femminista, tanto che credo potrebbe infastidire alcuni lettori che appartengono al genere maschile (persino io l’ho trovato un po’ eccessivo); con delicatezza, invece, è tratto il tema della demenza senile, prima con la mamma della protagonista (sia essa Trish o Pat), poi con lei stessa.

Mi è difficile valutare questo libro con un numero e mi dispiace non dare la sufficienza, ma devo considerare anche il fatto che mi son ritrovata in più di un’occasione con la voglia di abbandonare la lettura, spesso distaccata e noiosa (pur leggendosi velocemente, quei continui elenchi di fatti e di persone sono pesanti, a lungo andare). 
Ho sperato in un colpo di scena finale, ma quell’enigmatica sospensione, romantica da un lato, d’altra parte non riesce a soddisfare la mia lettura. Certo, nel complesso mi ha lasciato qualcosa. 
Ma non mi sento di consigliare a occhi chiusi questo libro; piuttosto, lo faccio con tante riserve.


lunedì 27 ottobre 2014

Blogger Love Project: Day 9 - Event Wrap-Up

Cari astronauti,
prima della penultima tappa avevo pensato di trovarmi a metà dell'opera, invece mi sono resa conto che sono già passate le due settimane e siamo giunti alla fine del Blogger Love Project!




E' tempo di verificare i nostri obiettivi attraverso il post conclusivo:

Event Wrap - Up

Sono riuscita a portare a termine gli obiettivi stilati prima di partecipare all'iniziativa? Vediamoli uno per uno:

Obiettivo:
- Inserire una recensione in sospeso ("Memorie di una Geisha") e stilare quelle che ho rimandato per mancanza di tempo ("Hunger Games", "Hunger Games - la ragazza di fuoco"...)
Parzialmente raggiunto! XD Poco fa ho pubblicato la recensione di "Memorie di una Geisha"! Ma per le altre non sono stata affidabile: l'iniziativa ha assorbito ogni briciola del mio tempo libero, dunque mi è stato impossibile recensire i libri che avrei voluto... ma conto di rimediare!
Obiettivo:
- Preparare la recensione a "Evangelion 3" per la mia rubrica "Jappo World" su TrueFantasy
Fallito. Per lo stesso motivo riportato sopra, non sono riuscita a scrivere nemmeno questa recensione. In compenso, ho iniziato la lettura di un libro in anteprima e sarà quella, la mia prossima recensione su TrueFantasy; "Evangelion 3" dovrà ancora aspettare...

Obiettivo:
- Rinnovare il bannerino-intestazione del mio blog (con le mie modeste doti grafiche)
Raggiunto! E' stata una delle prime cose che ho fatto durante l'iniziativa: ho rinnovato l'header (sempre de "Il piccolo principe", ma migliorato visivamente sintetizzando anche il testo), e ho cambiato lo sfondo del menu laterale a destra: ora mi sembra che le pagine siano più visibili ^^ Mentre sistemavo il blog, mi sono venute delle idee riguardo a delle possibili rubriche: non so ancora se le realizzerò; devo prima pensare a "Eleinda"! ^^

Obiettivo:
- Partecipare a tutte le challenge del Blogger Love Project (mi divertono!)
Raggiunto! Ci sono state un paio di tappe a cui ho partecipato con un giorno di ritardo, ma essendo che c'era giusto un giorno di pausa, sono riuscita a rimettermi in pari tutte le volte ^^

Obiettivo:
- Visitare tutti i blog partecipanti all'iniziativa e, nel caso di nuove conoscenze, contattarli privatamente per segnalare l'uscita del mio libro "Eleinda - Una leggenda dal futuro" (così mi odieranno perché rischio di passare per "spammatrice"! XD)
In fase di raggiungimento! XD Lo completerò non appena avrò chiuso questo post; bloggers, siete avvisate/i!

Obiettivo:
- Commentare i post degli altri blog e visitare giornalmente la bacheca di Blogger per non perdermi i post dei blog che seguo.
Parzialmente raggiunto. Non ho commentato tutti i blog che pensavo di commentare, nel senso che avrei voluto lasciare un commento in ogni tappa di ogni blog partecipante (miro in alto XD), ma essendo in tanti e, soprattutto, essendo che spesso ho pubblicato la mia tappa in tarda serata, ero così stanca che me ne andavo a nanna! Lavorando nei mercati in piazza, la sveglia fa di me una mattiniera XD


Conclusione


Il Blogger Love Project si conclude con il maxi giveaway finale che potete trovare qua; è un'occasione per vincere libri! *__*

Ringrazio Mel e Mys di The Bookshelf, Veronica di She was in Wonderland e Juliette di Sweety Readers per aver replicato l'iniziativa anche quest'anno, sviluppandola in più giornate con alcune "di pausa" (necessarie anche per completare gli obiettivi!) e con delle challenge (e dei TAG) sempre più varie, spaziando oltre i libri per arrivare fino alla persona che c'è dietro il blog :)
Mi sono divertita, e ha reso il mio blog più attivo: esattamente come speravo!

E a voi, cari astronauti, appuntamento al prossimo post!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Creative Commons License

Tutto ciò che è in questo sito è opera di Valentina Bellettini
è sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001