I miei libri


venerdì 29 aprile 2016

5 Cose Che... #2 - Indimenticabili Storie d'Amore nei Libri

Carissimi astronauti,
mentre mi sto dedicando a un corso di cui vi parlerò domenica (rimanete sintonizzati, soprattutto voi autori o aspiranti tali!) ritorno qui sul blog per dedicarmi all'iniziativa proposta da Twins Books Lovers che si pone come obiettivo quello di stilare una lista di "5 cose che..." ogni settimana con un nuovo argomento.

La settimana scorsa avevamo il tema "5 Cartoni Animati della mia infanzia", perché questa rubrica non tratta solo di libri, infatti, gli argomenti sono decisi da noi tutti blogger partecipanti all'interno del gruppo facebook "Blogger: 5 cose che...".
L'iniziativa è aperta a tutti e ci si può ancora iscrivere, pertanto v'invito a leggere il post di presentazione qui ;)
Si comincia!




5 Indimenticabili Storie d'Amore nei Libri



1) Le Pagine della Nostra Vita



Uno dei primi libri che ho letto di Nicholas Sparks (credo il terzo, dopo "Come un uragano" e "I passi dell'amore") moltissimi anni prima che uscisse il film. E' stato il libro che mi ha fatto piangere più di ogni altro in assoluto! Emozionante, struggente, romantico... come si può non sognare davanti a una storia d'amore così? Davvero indimenticabile.


2) I Passi dell'Amore



Non posso fare a meno di citare quest'altro libro di Nicholas Sparks! Letto anche questo prima che facessero il film, e beh, molto più poetico perché a un certo punto mostra qual'è il vero significato del titolo... *__* Fazzoletti anche qui! Perché prima di "Colpa delle Stelle" ci fu questa storia, e guarda caso, sono menzionate le stelle anche qui, quando lui gliene regala una... che romantico! *__* Oggi la trama risulta un po' banale e i personaggi stereotipati, ma per me che l'ho vissuta all'epoca, rimarrà sempre una storia d'amore indimenticabile.


3) Il Piccolo Principe



Quella del Piccolo Principe per la rosa non è solo una storia, ma un'inno all'amore. Non potevo non inserirla nella classifica (lo so, lo so, infilo "Il Piccolo Principe" praticamente ovunque, ma cosa ci posso fare se è uno dei miei libri preferiti?).
"E' il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante..."


4) 1Q84



Non credo d'aver letto una storia più bizzarra di quella di Tengo e Aomame. Ha del fantastico, del sovrannaturale, del contorto... ma il modo in cui ci mostra l'amore è di una semplicità, una purezza (nonostante tutto) e un'onestà disarmante. Di quell'amore capace di superare davvero ogni ostacolo, sia posto dal tempo (l'immagine vede i due da bambini! *__*) sia posto dallo spazio! La trilogia scritta da Murakami è l'unica che mi ha spinto a fermarmi a una decina di pagine dalla fine solo perché non voglio finirlo; lo adoro e non mi ci voglio separare!


5) Hunger Games



Si amano o non si amano? E' realtà o fa parte del gioco? E' sincerità o convenienza? Insomma: si ammazzano oppure no? XD Una storia d'amore atipica, originale, e che personalmente mi ha dato quei brividi quasi fossi tornata un'adolescente! Adorata nel libro, amata anche nei film (con la fantastica Jennifer Lawrence e un adorabile Josh Hutcherston - ma come la guardaaaa *__*), anche se recente, per me anche questa sarà una storia indimenticabile.




Quanto zucchero, oggi! *__*
Cosa ne pensate della mia lista?
E voi? Quali sono le vostre 5 indimenticabili storie d'amore nei libri?
Se partecipate all'iniziativa lasciatemi il link al vostro post nei commenti!


giovedì 28 aprile 2016

Segnalazione: "La Colpa" di Keigo Higashino (Atmosphere Libri)

Cari astronauti,
avete visto che ho cominciato a variare un po' con i post? ;) Finalmente questa settimana mi sono organizzata bene!
Ma veniamo a noi, perché abbiamo una nuova segnalazione per la rubrica:

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di un autore giapponese che è solito a pubblicare thriller, ma stavolta ci propone un romanzo di narrativa che, tra l'altro, esce proprio oggi!




Titolo: La Colpa
Autore: Keigo Higashino
Editore: Atmosphere Libri
Collana: AsiaSphere
Genere: Narrativa
Data di uscita: 28 aprile 2016
Pagine: 350
Formato: Cartaceo
ISBN: 9788865641804
Prezzo: 17,00 € 
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Naoki, uno studente delle scuole superiori, vive insieme a suo fratello maggiore Tsuyoshi, che ha un sogno: permettere a Naoki di frequentare l’università e laurearsi, nella speranza che lui possa condurre una vita migliore della sua. Nel disperato tentativo di sottrarle una piccola somma di denaro, Tsuyoshi finisce con l’uccidere un’anziana signora ed è condannato a quindici anni di carcere mentre Naoki comincia una nuova, tormentata vita: etichettato come “il fratello minore di un rapinatore e assassino”, perde il lavoro, il sogno di diventare un cantante e la possibilità di sposare la sua fidanzata. Ogni mese ritrova un segno tangibile dell’esistenza di suo fratello ad aspettarlo nella cassetta della posta: una lettera dal carcere da parte di Tsuyoshi. Sebbene Yumiko, una sua ex collega, lo sostenga continuamente e lo incoraggi a non tagliare i ponti col fratello, per Naoki l’unica soluzione sembra quella di eliminare Tsuyoshi dalla sua vita. Prende la drastica decisione quando, dopo essersi sposato con Yumiko, anche la loro bambina viene isolata dai coetanei. Naoki risponde a una lettera del fratello invitandolo a non contattarlo mai più.


Higashino si cimenta in un romanzo letterario, abbandonando per un attimo il genere thriller che lo ha reso famoso nel mondo.
Questo straordinario romanzo offre uno spaccato della società giapponese e descrive le conseguenze dell’intolleranza, dell'ingiustizia e del pregiudizio verso le persone innocenti colpevoli di un solo, involontario crimine: quello di essere imparentati con un omicida. L'autore ribalta il punto di vista al quale ci hanno abituato i media, ovvero si pone dalla parte della famiglia della vittima, descrivendo la travagliata vita del fratello minore di un assassino.


L'autore:
E’ uno dei più famosi scrittori giapponesi, autore di numerosi bestseller. Nel 1985 conquista il premio Edogawa Ranpo, dedicato alla letteratura mistery, con il romanzo Hōkago (lett. “Doposcuola). I risultati ottenuti grazie a questo riconoscimento lo convincono a licenziarsi e a intraprendere la carriera di scrittore. Si trasferisce a Tōkyō e nel 1999 vince il Premio dell'Associazione scrittori mistery del Giappone con Himitsu (La seconda vita di Naoko, Dalai Editore). Il vero successo arriva nel 2006 con Yōgisha x no kenshin (Il sospettato X), con il quale si aggiudica sia il premio Naoki che il Grande premio del mistery professionale. Nel 2012 gli viene assegnato il premio letterario Chūōkōron per Namiya zakkaten no kiseki (Il miracolo della drogheria Namiya), nel 2013 il premio Renzaburō per Mugenbana (Fiori onirici). In questo stesso anno, la Giunti Editore pubblica la traduzione di Seijo no Kyūsai con il titolo de L'impeccabile. Nel 2014 riceve il premio Yoshikawa Eiji per Inori no maku ga oriru toki (Quando cala il sipario delle preghiere). Oltre a romanzi polizieschi, scrive anche romanzi letterari, saggi e libri di storia per bambini. La Colpa (titolo originale: Tegami, 手紙) è del 2003 e ha avuto anche una trasposizione cinematografica nel 2006.




Non conoscevo questo autore, ma da amante della cultura giapponese direi che devo rimediare al più presto!
E voi cosa ne pensate?
Avete letto una delle sue precedenti opere o pensate d'iniziare a conoscerlo con questa?
Intanto, vi lascio il link dove trovarlo a un prezzo vantaggioso ;)



mercoledì 27 aprile 2016

Invito al Blog Tour "Nel Mondo di Alice" + Invito Mostra d'arte "Fotografia Libera Mente"

Carissimi astronauti,
oggi vi scrivo per invitarvi a due eventi: uno online e uno offline!




Il primo è il Blog Tour "Nel Mondo di Alice", un'iniziativa creata da Consuelo del blog Palle di Neve di Co. a cui ho aderito dal primo momento in cui l'ho visto!
Infatti, Universi Incantati ospiterà la tappa del 6 maggio dove mi occuperò della recensione al classico di Lewis Carroll; è la mia occasione per leggerlo ^^
La cosa bella di questo Blog Tour è che arriva accompagnato da un Giveaway che vedrà ben 7 vincitori.
Ecco i premi:



C'è davvero di tutto: dai libri al film, da oggetti da collezione al portachiavi! *__*
Cosa aspettate?
Seguite l'evento su Facebook per recuperare le tappe che vi siete persi e restare aggiornati sulle future! ;)




L'evento offline riguarda invece una nuova mostra fotografica collettiva a cui partecipa anche la nostra vecchia conoscenza Vincenzo Errico.
"Fotografia Libera Mente" si svolge dal 30/04 al 09/05, orario apertura 10.00-12.00 / 15.00-19.00 presso la Sala espositiva del Teatro Comunale " Mario Spina", Castiglion Fiorentino (AR).
Ecco la locandina:




Spero di avervi dato dei buoni spunti per passare il tempo libero!


martedì 26 aprile 2016

Persa nello spazio: The Walking Dead Season 6 + Finale di stagione (spoiler!)

Cari astronauti,
è da un sacco che volevo riproporvi qualcosa per questa rubrica delirante, e l'occasione cade propizia!
Ma vi avviso: Spoiler Alert!


La rubrica dedicata alle mie fissazioni del periodo.
Perché, in fondo, sono una nerd.

Qualche sera fa ho finalmente guardato gli ultimi due episodi finali della sesta serie di The Walking Dead.
The Walking Dead 6 è stata forse una delle migliori stagioni dai tempi della prima e della seconda: finalmente la storia si è movimentata! Ne sono successe talmente tante di cose ad Alexandria (probabilmente non ancora finite ;)) che io e mio marito non riuscivamo a staccarci da un episodio all'altro, divorandoli voracemente come fa uno zombie con la carne umana finché... beh, finché abbiamo tacitamente deciso che stava finendo troppo presto e volevamo farla durare un altro po'!




Interessante scoprire l'evoluzione di Morgan e il suo continuo conflitto con la squadra (famiglia ^^) di Rick, in particolar modo le diverse prese di posizione rispetto quest'ultimo e Carol, poi l'imprevedibile cambiamento della stessa Carol, per cui ho creduto che all'inizio fingesse, insomma, non mi pareva possibile che il suo animo fosse ancora così fragile dopo tutto ciò che aveva vissuto... ma siamo umani, e prima o poi, con tutta quella tensione, si crolla.

Ciò che ci ha fatto amare questa stagione è stata comunque l'azione, i colpi di scena e questa sensazione che non si è mai al sicuro, non si ha mai pace, ed è pur sempre vero che c'è sempre stata questa consapevolezza, tuttavia nelle stagioni precedenti c'erano dei momenti tranquilli con pause fin troppo lunghe, noiose... nella sesta, invece, mai una tregua! Non si faceva in tempo a riprendersi da uno shock che ne arrivava un altro.

Mi sono tormentata per Glenn.
Sono rimasta sconvolta dal corso di eventi a catena dopo questa scena:




Non che questi personaggi m'interessino così tanto, anzi, lei con Rick non la vedo proprio, però ormai si è così affezionati al protagonista che non si può che gioire con lui se ha finalmente trovato la felicità in questa donna.
Ciò che segue è stato uno dei momenti dolorosamente più belli di tutta la stagione.
So che è una contraddizione, ma penso che questa sia una caratteristica propria dell'horror, insomma, non è che sia stato un bel vedere nel senso letterale dei termini, mi riferisco alle emozioni, all'intensità e alla devastazione che trasmette
E ciò che voglio quando leggo/vedo una storia è proprio questo: emozionarmi quasi come se lo vivessi sulla mia pelle. 

Davvero non saprei muovere alcuna critica verso questa stagione, io che dopo la quarta e la quinta ero tentata di abbandonarla! Ho fatto bene a resistere ;) 
Forse l'unica pecca è il repentino cambio di Rick che nella puntata prima piangeva per la bionda, e nella puntata dopo sta con Michonne. Si capisce che è passato del tempo, ma lo spettatore non era preparato. Ad ogni modo ho sempre tifato per Michonne! E spero che si spezzi questa specie di maledizione che verte sulle donne che si accompagnano a Rick XD

Vi devo dire la verità: il primo episodio l'ho guardato quando è uscito, ma l'ho abbandonato neanche a metà visione, talmente ero prevenuta. Inoltre, quell'episodio dei momenti morti li aveva, ma solo perché il regista ha fatto una particolare scelta stilistica che vede alternare il presente agli eventi poco prima trascorsi, insomma, per i primi 20 minuti non si capisce praticamente nulla, ma quando tutto sorprendentemente si ricongiunge, ci si rende conto che è stato fatto un lavoro degno di applausi. 
E subito dopo accade l'imprevedibile!




Ora veniamo al vero motivo di questo post. 
Mi è tornata la fissa in questa stagione di The Walking Dead, ma se c'è una cosa che tuttora mi tiene col fiato sospeso e quella notte non mi ha fatto dormire tranquilla, persino al mattino mi sono svegliata malissimo, con l'inquietudine e l'immagine dello schermo nero (c'è un motivo se ho chiamato questa rubrica "persa nello spazio", eh! XD) è il finale di stagione!

Non avendo ancora letto tutto il fumetto (sono ferma al primo volume!) mi sa un po' di moda lanciata da "Il Trono di Spade" (ieri è iniziata la nuova stagione!) questa usanza di far fuori i beniamini che tanto ci hanno coinvolto nel corso della storia, quelli che ormai conosciamo quasi fossero nostri fratelli e sorelle, insomma: gli autori ci vogliono far soffrire! T_T Sanno che così ci tengono ancor più incollati perché siamo curiosi di sapere cosa accadrà poi, però eliminare un personaggio è anche un'arma a doppio taglio, basti pensare al caso di L in "Death Note".
Cooomunque George Martin mi ha fatto fuori (spoiler? Lo danno anche nel trailer in TV... va beh, facciamo così:) Jon Snow, e nel corso di questi mesi noi fan abbiamo cercato di farcene una ragione (più o meno XD) ma qui Kirkman (o chi per lui) fa di peggio, dannatamente peggio! Non si può far finire una stagione così!




I nostri eroi in ginocchio, disarmati; non hanno più scelta.
Negan fa la conta per decidere chi di loro morirà: una filastrocca storpiata, dunque imprevedibile, e le inquadrature ci mostrano un volto, poi quello di un altro, e un altro ancora, finché la telecamera si sposta e vediamo in primo piano Negan che pronuncia un'ultima frase verso colui su cui si è fermata la conta. Lo colpisce. Lo colpisce di nuovo. Sangue e schermo nero.
Titoli di coda.

Io e mio marito ci guardiamo interdetti (della serie: "ma fan davvero??"), seguono i miei inespressi complimenti per la regia nonostante l'amaro lasciato in bocca, e dopo quei secondi in cui realizziamo che ci toccherà aspettare 6 mesi prima di vedere il seguito, caccio un urlo: "Noooooooooooooo! Ma chi diavolo ha ucciso?????????" e mio marito che va a cercare la risposta su internet! E io: "No, no! Non lo voglio sapere"! XD
Lui non ha trovato nulla in quel momento (ho visto qualche rumor poco fa mentre cercavo le immagini!), dopodiché l'ho esortato a ragionarci sopra... sono andata per esclusione: in base a quello che Negan dice, sono giunta alla conclusione che non è Rick né suo figlio Carl (dice qualcosa del tipo: "se qualcuno si muove stacco l'altro occhio al ragazzo e lo faccio mangiare al padre", e se li minaccia vuol dire che sono lì a osservare inerti); non è una donna perché dice che ha "la pelle dura", inoltre se fosse stata una donna, costei avrebbe gridato di sicuro, invece mi pare si senta solo un lamento tipo pianto femminile... dunque è sicuramente un uomo. Penso che anche tipi come Eugenie, Aaron e Glenn, emotivamente più fragili, avrebbero gridato. Invece il tipo che colpisce sta zitto e ha la pelle dura. Daryl no... è già troppo ferito, e poi non voglio XD Che sia dunque il rosso Abraham? Visto tutto l'episodio potrebbe anche darsi, insomma, ha abbracciato Eugenie dandogli valore per la prima volta, poi ha guardato al futuro con la bella Sasha. Ma se c'è una donna che si lamenta, oltre a Sasha e Rosita che potrebbero piangere Abraham, c'è Maggie con Glenn...

Dunque, mentre cercavo le immagini, come vi ho accennato prima, sono mio malgrado capitata nei rumors, e non sono riuscita a resistere, lo confesso, in più non è detta l'ultima parola poiché la serie non è stata sempre fedele al fumetto (tipo con Andrea vittima del Governatore). Fatto sta che nel fumetto, occhio che ve lo sto per rivelare, Negan sceglie come sua prima vittima Glenn.
E io già mi sento male! T_T

Avanti: speculiamo un po', così magari mi passa questa inquietudine... 
Secondo voi chi ha ucciso Negan?

  • Rick 
  • Glenn
  • Daryl 
  • Michonne
  • Carl
  • Abraham
  • Eugenie
  • Sasha
  • Maggie
  • Rosita
  • Aaron 


Renderei le cose ancor più interessanti chiedendovi: chi vorreste che assolutamente non fosse? *__*
Per quale invece non vi dispiacerebbe? XD

Dobbiamo pur far passare questi 6 mesi in qualche modo, no?
Benvenuti con me tra i persi nello spazio!

(Aaron per me non sarebbe un problema XD Ma Rick, Glenn, Daryl, Michonne, Carl e Maggie assolutamente no! T_T)


lunedì 25 aprile 2016

Segnalazione raccolta di racconti Horror: "Ritorno a Dunwich 2" AA.VV. (Dunwich Edizioni)

Cari astronauti,
come state passando questa giornata di festa? Spero bene!
Intanto qui tornano le segnalazioni con la rubrica:

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Questa raccolta di racconti horror targata Dunwich Edizioni era ferma da un po' nella mia casella di posta; è uscita in Aprile!




Titolo: Ritorno a Dunwich 2
Autore: AA. VV.
Editore: Dunwich Edizioni
Genere: horror 
Data di uscita: 5 aprile 2016
Pagine: 213
Formato: ebook
Prezzo: 2,99 € 
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Dopo il successo della prima edizione tornano i racconti  ispirati al grande maestro del terrore, H. P. Lovecraft. Dodici talentuose penne per omaggiare il Solitario di Providence con storie originali e ricche di spunti di riflessione.

CALIFORNYATEP di Andrea Berneschi
L’ULTIMO VIAGGIO di Cristiano Fighera
DAL PASSATO di Gaia Zeta
IO SONO IL VERBO di Dario Arzilli
IL PAESE DEGLI ANIMALI di Davide Camparsi
LA SOGLIA di Matteo Pisaneschi
LE COSE DELL’OLTRE di Lorenzo Crescentini
OBSCURA SELVA di Francesco La Cava
IL FATO DEL NAUTILUS di Paolo Fumagalli
SCAMBIO EQUO di Giuseppe Congedo
RITORNO A DUNWICH di Alessia Coppola
IL SONNO OSCURO di Sara Bardi




Conosco pochi degli autori in questa raccolta; potrebbe essere l'occasione giusta per scoprire nuovi talenti!
E voi cosa ne dite?
Avevate già letto la precedente raccolta?
Conoscete qualcuno degli autori presenti in questa?
Non mi resta che augurarvi buon proseguimento e buona Festa della Liberazione! :D



La mia serie urban fantasy


Creative Commons License

Questo blog è sotto licenza Creative Commons.
Articoli e recensioni sono opera di Valentina Bellettini, mentre i diritti delle opere segnalate restano proprietà dei rispettivi autori e case editrici.

Le immagini ed i video contenuti nel blog sono in genere sotto lincenza Royalty free, oppure sono stati presi dal web, quindi considerati di pubblico dominio. Per qualsiasi problema di copyright contattatemi e le immagini saranno rimosse. Grazie per la collaborazione!
Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Universi Incantati partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it/it
Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate