martedì 6 giugno 2017

Recensione: "La Lettrice" di Traci Chee (Newton Compton Editori)

Carissimi astronauti,
è con enorme piacere che oggi scrivo questa recensione: quando un libro mi piace, e parecchio, non vedo l'ora di riportare tutte le emozioni che mi ha scatenato!
Ho scelto questo libro in occasione della Sfida di Lettura del blog Le Parole Segrete di Gaia che prevedeva, per Maggio, la lettura di un libro che ci era stato consigliato.




Titolo: La lettrice
Autrice: Traci Chee
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo
Genere: Fantasy
Data di uscita: 11 novembre 2016
Pagine: 384
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 9788854195011
Prezzo: cartaceo 9,90 € / 4,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati

Aspettavo di leggere questo libro da quando è uscito: me lo sentivo che conteneva una storia interessante, ma non avrei mai immaginato che mi sarei trovata davanti a un mix tra "La storia infinita" di Michel Ende e i film dei "Pirati dei Caraibi"!
Ciò che offre "La lettrice" è un'ambientazione in continuo mutamento: il fantasy classico, fatto di magie e misteri, si unisce all'avventura in mare, fatta di altrettanti misteri e maledizioni.
La chiave del romanzo sono le tante e diverse storie che s'intrecciano, che a loro volta contengono ulteriori storie. D'altronde, "Questo è un libro", e per comprendere il doppio gioco di questa frase dovrete leggerlo! ;)

Da una parte abbiamo Sefia, diciassettenne orfana che ha imparato dalla zia Nin l'arte di rubare e arrangiarsi, ma quello che lei crede essere il loro modo di sopravvivere, in realtà è una perenne fuga dalla verità, oscura persino a lei stessa: da sempre, chi ha ucciso i suoi genitori le da la caccia; vogliono Sefia e il Libro, prezioso lascito dei suoi familiari. A Kelanna i libri non si sono più visti e la maggior parte degli individui non sa nemmeno cosa sia, figuriamoci se sanno leggere. Sefia non fa eccezione, ma quando i suoi inseguitori rapiscono Nin, il Libro diventa l'unica compagnia della ragazza, per cui, sola, comincia a studiare... Nel contempo, Sefia parte alla ricerca della zia, e per caso s'imbatte in un accampamento dove dei loschi individui si trascinano dietro una cassa che riporta lo stesso simbolo raffigurato nel Libro; appena si presenta l'occasione, Sefia apre la cassa, ma anziché trovare le risposte che cercava, trova un ragazzo ferito e psicologicamente provato, tanto d'aver perso l'uso della parola. Da questo momento in poi, oltre al Libro, Sefia godrà della compagnia di Arciere (questo il nome che trova per lui, visto la sua straordinaria abilità nel combattere lanciando armi a distanza), che sarà suo amico e alleato, e forse, anche qualcosa di più. Ma Arciere ha in comune con Sefia un passato altrettanto misterioso e torbido, da lui stesso rimosso.
Sefia e Arciere sono i personaggi principali, ma avremo modo di conoscere da vicino anche gli antagonisti, con la spietata Tanin e i suoi scagnozzi. Non solo, dal capitolo cinque in poi si alternano altre due storie: la nascita dell'amicizia tra un'apprendista di nome Lon e un'apprendista chiamata "Seconda", e le avventure via mare del Capitano Reed e la sua ciurma; non aggiungo altro perché rovinerei il gusto della sorpresa!

In uno scenario così vasto e variegato si passa dagli eleganti duelli di spade alle pistole, dai brutali combattimenti corpo a corpo agli incantesimi che si lanciano da lontano seguendo l'onda delle energie; è una narrazione dinamica, con cambi di scena da un capitolo all'altro la cui logica si svela solo quando si è prossimi alla fine. La dinamica e la varietà sono ulteriormente offerte da quei "capitoli" che si presentano come le vere pagine del Libro che Sefia sta leggendo, un particolare che mi ha fatto desiderare di avere la versione cartacea piuttosto che il formato ebook (considerando anche che queste parti hanno un carattere molto più piccolo e ho un problema alla vista!).

Mistero, azione e avventura, magia, ma anche (più di) una storia d'amore: è un amore romantico e tenerissimo, capace di far sognare le lettrici più giovani e sciogliere il cuore nelle più adulte.
Ci sono anche alcune scene brutali e violente, capaci di scatenare adrenalina. In generale, la sensazione è quella di guardare un bellissimo film: l'autrice è abile a mostrarci il suo immaginario, e conduce la regia della storia attraverso più di una telecamera, ad esempio, nella scena al porto ci mostra la stessa azione dalle diverse angolazioni, seguendo il punto di vista di più personaggi: che spettacolo!

Un'altra cosa che mi ha conquistata ne "La Lettrice" è che mostrandoci ogni personaggio a tutto tondo, non si può provare una totale avversione per gli antagonisti, così come non ci si riesce a schierarsi totalmente dalla parte di Sefia o Arciere, specie alla luce delle ultime rivelazioni: in questo libro non esistono eroi senza macchia, così come i "cattivi" non sono totalmente insensibili. Leggere è entrare in un personaggio, nella sua vita passata, presente e futura, e attraverso la comprensione, entrare in empatia. Leggere non è solo l'attività che ci fa conoscere la storia in un libro, ma ci fa conoscere personalità diverse dalla nostra; leggere un'anima. Ecco il vero significato dietro "La Lettrice"...





Magia. Le sembrava di essersi affacciata oltre i confini delle stelle e aver visto cosa giaceva subito dietro.
Era cosciente, vagamente consapevole del suo corpo ancora steso sull'amaca, ma la luce era così brillante e vorticosa che aveva la sensazione che potesse spazzarla via in ogni momento e annegarla in quel mare d'oro.
Vedere così tanto fu spaventoso. Affogare, dimenarsi nella luce. Il suo stomaco si capovolse. Le tempie le pulsavano. Si aggrappò all'amaca, come se potesse ancorarsi in qualche modo, come se potesse fermare il mondo, impedirgli di girare.
Nel tempo di un battito di ciglia, tutto ricomparve e rimase solo Sefia, stesa, stordita
e affannata, che cercava di concentrarsi sulle sagome scure degli alberi, di mettere a fuoco una sola stella, di fermare la testa che girava e girava.
Che razza di magia era quella?




Dal libro emerge l'importanza delle storie, che siano trasmesse oralmente o trascritte, ciò che conta è non dimenticare (gli eventi) o non essere dimenticati (differenziarsi dalla massa); leggendo "La Lettrice" mi è sembrato di vivere in quell'epoca, che poi è stata anche reale, dove si è sentita la necessità di trasmettere ai posteri la propria esperienza, sia che si trattasse di cronache o di scoperte. Se vogliamo, possiamo trovare un sottile messaggio riguardo l'importanza dell'alfabetizzazione, un tema non così scontato.

Non saprei trovare un singolo, piccolo difetto in questo libro; mi è solo dispiaciuto vederlo interrompersi per rimandare gli sviluppi nel volume successivo, ma considerando che questo primo libro ha risposto alla maggior parte degli interrogativi che aveva formulato all'inizio, direi che si può considerare conclusivo per quanto riguarda la prima parte della storia; con le ultime pagine nascono nuove domande, per cui un secondo volume, a questo punto, si fa necessario, e il bisogno di leggerlo diventa urgente!




Consigliato agli appassionati di fantasy e di magia, di avventura e di pirati.
Imperdibile per chi ama la lettura e i libri, per chi è consapevole che questa particolare magia esiste davvero.


Il voto di Universi Incantati:





2 commenti:

  1. Ciao Valentina
    solo giudizi positivi per questo romanzo che ho lasciato momentaneamente in TBR. Vorrei leggerlo ma sto aspettando il seguito... che ancora non arriva! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ophelie!
      Visto che è uscito a novembre, tengo conto che il seguito uscirà minimo dopo novembre 2017, poi non so... intanto ho visto che è uscito in lingua originale: "The Speaker" *__* Immagino a chi si riferisce e non vedo l'ora! *__*

      Elimina

Lascia una traccia di te nello spazio! Io la seguirò, e ti risponderò :)

La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi