lunedì 31 luglio 2017

Made in Italy Books Challenge: Luglio - Una raccolta di racconti

Carissimi astronauti,
"ultimo giorno del mese" ormai qui significa "appuntamento con la Made in Italy Books Challenge"!
Per chi si fosse imbattuto nell'iniziativa solo ora ricordo che le iscrizioni sono sempre aperte: in palio, un cartaceo ogni mese (direttamente dalla mia libreria) + un maxi givaway finale!


Leggi il regolamento e/o iscriviti QUI!

L'obiettivo di questo mese era la lettura di una raccolta di racconti, ed è stata la mia occasione per leggere (finalmente) l'antologia fantastica (di nome e di fatto) "Altrisogni vol. 3"! L'ho letta in soli due giorni e ho finito di scrivere la mia lunghissima recensione poco fa.

Ma ora, come di consueto, vi chiedo di lasciarmi un commento a questo post seguendo lo schema qui sotto (attenetevi il più possibile, per favore, così mi sarà più facile creare il post!):

- Nome con cui partecipate alla sfida
- Titolo e autore del libro scelto
- Due/tre righe (non di più!) di valutazione (la valutazione in stelle non è obbligatoria ma sarebbe visivamente carina)
- Eventuale link alla recensione completa (sul blog, amazon, goodreads...)

Avete tempo fino al 7 Agosto 2017 alle 23:59 per partecipare all'estrazione della Mistery Box contenente un libro cartaceo a sorpresa!
Buon divertimento! :D


Luglio - Una raccolta di racconti (sempre Made in Italy)


Valentina Bellettini ha scelto:
"Altrisogni vol. 3" di AA. VV.

"Una raccolta che dimostra quanto la narrativa fantastica italiana abbia ancora da offrire, sia per i temi sia per la forza creativa. Una varietà di sottogeneri: fantasy, distopia, horror, weird, post-apocalittico, fantascienza... le opportunità sono davvero infinite."



Aspetto le vostre mini-recensioni! ;)




Recensione raccolta di racconti : "Altrisogni Vol. 3" di AA. VV. (dbooks.it)

Carissimi astronauti,
non credevo che sarei riuscita a leggere questo libro perché ho avuto una lettura che mi ha rallentato parecchio... invece eccomi qui a recensire questa fantastica (di nome e di fatto) raccolta di racconti che mi ha tenuto compagnia per soli due giorni! Una lettura, dunque, veloce e piacevole.
Ho scelto questo libro per la Made in Italy Books Challenge organizzata dal mio blog che prevedeva, per luglio, la lettura di una raccolta di racconti. Le iscrizioni sono sempre aperte: maggiori info QUI!




Titolo: Altrisogni Vol.3: Antologia di narrativa fantastica
Autore: AA.VV.
Editore: dbooks.it
Genere: Fantasy, horror, sci-fi, distopico, weird
Data di uscita: 21 Novembre 2016
Formato: ebook
ASIN: B01NBAF76B
Prezzo: € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Una selezione di racconti inediti che propone sette opere di ottimi scrittori italiani tra fantasy, horror, fantascienza e weird.
Sette storie che spaziano dall’epic fantasy alla fantascienza distopica, dall’horror dissacrante al weird più inquietante. Un mix di stili, emozioni e suggestioni pensato per soddisfare anche i lettori più esigenti.

L’immagine di copertina è opera di Paolo Lamanna, illustratore professionista che già ha arricchito con le sue immagini Altrisogni Vol.1 e Altrisogni Vol. 2, e che dopo le atmosfere sci-fi e horror arriva qui a giocare con gli elementi tradizionali del fantasy.


Altrisogni Vol.3 contiene i seguenti racconti:
  • Figlio di canti, fantasy epico di Davide Camparsi
  • Dietro il frigorifero, horror/weird di Federica Leonardi
  • Furore, fantascienza distopica di Claudio Magliulo
  • Hell Express, horror/pulp di Matteo Pisaneschi (racconto vincitore del Premio F.M. Crawford 2014)
  • Mordred, fantasy arturiano di Fernanda Romani
  • La lunga notte del ladro di ricordi, distopico/post-apocalittico di Davide Schito
  • Veduta di Carcosa, weird lovecraftiano scritto dall’ospite d’onore di questo numero: Alessandro Girola

Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati

Ho letto questa raccolta tutto d'un fiato, un racconto dietro l'altro, sempre più curiosa d'essere catapultata nei vari mondi raccontati, diversissimi gli uni dagli altri.
La prima cosa che risalta in questa raccolta rispetto ad altre che ho letto è, appunto, una varietà di sottogeneri che dimostrano quanto il fantastico sia in grado di offrire: fantasy, distopia, horror, weird, post-apocalittico, fantascienza... le opportunità sono davvero infinite. Il merito va sì agli autori, ma anche al curatore della raccolta Vito Di Domenico che ha scelto di non limitare questa selezione al genere fantasy; del resto, i racconti che mi sono piaciuti di più sono proprio quelli che non fanno parte di questa categoria.
A tal proposito, ora mi soffermo su ogni racconto preso singolarmente.

Ad aprire la raccolta troviamo "La lunga notte del ladro dei ricordi" di Davide Schito, un post-apocalittico incentrato sulla misteriosa figura di un uomo che non ricorda nulla di sé, compreso il proprio nome, e nulla del mondo che si è lasciato alle spalle. Il suo è un viaggio per lo più solitario, con l'unica compagnia di Karlos che si comporta come una saggia guida per lui mentre cercano di sfuggire ai Ryders, una banda selvaggia che mira a collezionare organi umani; non si sa a quale scopo. I pochi uomini sopravvissuti a questo mondo sono prede dei Ryders ma anche del protagonista stesso, perché Nero (questo il suo soprannome) ha il potere di rubare i ricordi delle persone.
Molta carne al fuoco, ma il racconto non ha come obiettivo quello di fornire risposte riguardo alla vita e all'essenza del protagonista; sembra più un racconto moralista, oserei dire a sfondo biblico (ma questa potrebbe essere solo una mia impressione). Mi ha lasciata insoddisfatta visto la curiosità che mi aveva stimolato, i temi (attuali) trattati e la prosa ben studiata. Al termine della lettura invece mi sono detta: "tutto qui?", per questo, gli darei tre stelle su cinque.

Con "Mordred" di Fernanda Romani si passa al fantasy epico e classico che attinge al ciclo arturiano: tra tutti i racconti è quello che ho trovato meno originale poiché narra di personaggi leggendari ormai fin troppo noti come Re Artù e qualche citazione a Lancillotto e Ginevra. Mordred è uno dei personaggi forse meno noti nella storia, quindi il racconto può essere una chicca per chi non lo conosce, ma al di là della trama, la cosa che più mi è piaciuta è lo stile con cui è narrata la storia: l'incipit è potente, cattura subito; i capitoli sono brevi e concisi, capaci di evidenziare in poche righe l'evoluzione in atto nell'animo del personaggio.
Una lettura intensa da cui è impossibile staccarsi, in un crescendo d'azione che va pari passo con l'emozione. Un punticino in meno per una storia già trattata, ma quattro meritatissime stelle su cinque per lo stile di scrittura, il coinvolgimento e l'intrattenimento.

Il terzo racconto è quello dell'autore ospite, "Veduta di Carcosa" di Alessandro Girola; ammetto che non avevo ancora avuto il piacere di leggere qualcosa di suo prima di questa raccolta. Mi sono dunque gustata la lettura senza aspettative e pregiudizi (nella mia ignoranza avevo già dimenticato chi fosse l'ospite d'onore!) e al termine della lettura ho esclamato un "uao" che ha inevitabilmente segnato la mia conquista da parte sua.
Il racconto inizia in un tono piuttosto "pacato", lineare e descrittivo, con il protagonista Brando chiamato a valutare i beni rimasti nel casolare di un defunto. E' l'occasione che Brando aspettava, perché ficcanasando in quella dimora potrebbero emergere indizi sui misconosciuti dipinti di Giorgio De Chirico, ospite in quella casa nel 1915, e che, essendo inediti, hanno un valore inestimabile; probabilmente, il "mercante d'arte" vuole tenerle per sé.
Nel corso delle indagini emergono leggende che attingono all'esoterismo, e a questo punto il racconto cambia totalmente registro: il passaggio dal mistero alla tensione è breve, con il mistero che lascia sempre più spazio a un'ansia crescente, a un'atmosfera degna di quell'horror ricercato che non è splatter bensì, capace di entrare dentro e turbare l'anima. Ragazzi, se questo è l'horror voglio tuffarmici, e anzi, mi è venuta una voglia pazzesca di leggere H.P. Lovecraft.
Una sorpresa incredibile e un terrore affascinante: un racconto a cinque stelle!

Il racconto successivo è "Furore" di Claudio Magliulo, un racconto con un inizio delirante che invece si è rivelato uno dei miei preferiti della raccolta! L'inizio va preso per quello che è: un sogno, con tutte le incongruenze e le scelleratezze che ne derivano. La storia è ambientata in un futuro distopico, dove gli esseri umani non sono più in grado di provare emozioni se non in modo artificiale, assumendo le pillole corrispondenti. E' una storia che mi ha subito ricordato "The Giver - Il donatore", ma qui non c'è nessuna poesia, quanto piuttosto un'atmosfera Orwelliana, con quella voglia di evadere da un regime e la sensazione di non avere il potere né le forze per farlo. Tante le similitudini con la società moderna, dalle multinazionali che dettano le leggi del mercato all'uso/abuso di farmaci, dalla totale dedizione al lavoro alla tendenza di apatia, come pure il bisogno di quelle spinte esterne motivazionali e di autostima ultimamente tanto in voga. Momenti di sottile ironia e rocamboleschi eventi si alternano al dramma dell'individuo che percepisce un vuoto interiore e il bisogno di libertà. E' un racconto che analizza i nostri comportamenti attuali e ne prevede il progressivo degrado: è triste notare quanta verità ci sia dietro quelle parole, e quanto di ciò che è raccontato si mostri subito plausibile e realistico.




«Dicono siano stati gli agi, la prosperità, la noia, a spegnerci dentro...» Il vecchio scuote la testa. «Baggianate» brontola.
«Lassù, in alto, sopra le nuvole, forse c'era prosperità o noia. Ma noi ce la siamo sempre sudata la pagnotta, ogni maledetto Natale facevamo i debiti per poter mettere un piccolo pacco sotto l'albero. Le malattie ci spaventavano, non uscivamo
per non prendere un malanno. No, se tutto questo fosse la causa della ricchezza,
credimi, saremmo così pieni di sentimenti da star male, scoppieremmo di Passioni,
non sapremmo più dove metterle, su chi riversarle. Invece no. Ce le hanno portate
via. Non so come, ma se le sono prese.»



Il finale è sorprendente e suscita scalpore (e se fosse già così?) dopodiché cela un'ulteriore sorpresa nelle ultime righe. Questo è il racconto che più di tutti ha saputo darmi spunti di riflessione, quello che nell'ultimo, intenso brano mi ha stretto il cuore per la commozione; non a caso è il primo racconto in cui ho raccolto una serie di parti sottolineate. Nel caso non si fosse ancora capito, il mio voto qui è di cinque stelle e tante lodi.

"Hell Express - Consegna per l'Inferno" di Matteo Pisaneschi è un horror per cui è contrassegnato l'avviso "linguaggio esplicito", ma che non mi ha affatto infastidito, cosa che mi è invece successa in passato con racconti che nemmeno lo avevano, questo avviso! Un conto è inserire un linguaggio volgare tanto per darsi un tono, diverso è se, come in questo caso, è neccessario al contesto e si allinea al carattere del protagonista della storia; insomma, abbiamo un dannato che traghetta le anime all'inferno trasportando il carico come un rozzo camionista! Sean non ha nemmeno la fedina penale pulita, eppure è un ingenuo, capace di provare sentimenti in grado di manovrare le sue azioni. Pur essendo un personaggio molto distante da me, "è facile" (intercalare che lui usa spesso) entrare in empatia con lui e comprendere quanto si senta svuotato e in colpa, si capisce il suo rimpianto e il desiderio di espiare i propri peccati. Il racconto di un antieroe che mi ha conquistata a sorpresa, soprattutto sul finale che da un senso a tutto, anche ai grandi temi trattati della vita e della morte; è il secondo racconto dove mi sono trovata a sottolineare intere frasi. A una prima, superficiale occhiata non avrei mai immaginato che si trattasse di un altro racconto a cinque stelle.

Il penultimo racconto, "Dietro il frigorifero" di Federica Leonardi è di genere weird, dunque il più inquietante e raccapricciante della raccolta. Protagoniste della storia sono una coppia di donne fidanzate e conviventi, dove una, Miranda, ha cominciato a comportarsi in modo strano e psicopatico: si è fissata sulla presenza di creature non meglio identificate che vivono dietro al frigorifero della loro casa e che sembrano averle sempre qualcosa da dire, soprattutto, in termini di richieste di cibo. D'altra parte, la compagna Nera è tutta logica e psicologia, ma il racconto diventa progressivamente bizzarro e orripilante, aggettivi che non si devono considerare come aspetti negativi del racconto bensì come gli effettivi tratti di questo genere. Tensione e mistero sono arricchite dalla disperazione di Nera che tiene ancorato il lettore fino al tragico epilogo. De gustibus a parte, quattro stelle di valutazione sono obiettivamente doverose.

La raccolta si conclude con "Figlio di canti" di Davide Camparsi, un high fantasy con tanto di battaglie epiche. Di questo racconto così classico tra magia e guerra, con protagonisti un manipolo di combattenti di razze e abilità diverse, mi ha colpita la figura del neonato e il legame stretto che si crea tra lui e l'uomo che fino a poco prima gli era indifferente: dal momento in cui diventa responsabile della sopravvivenza del "moccioso" comincia a cambiare il modo in cui lo vede, fino a sentirsi al pari di un padre iperprotettivo che fatica a lasciarlo andare per la sua strada. C'è della pura poesia quando il protagonista narra l'effetto che il cucciolo d'uomo ha avuto su di lui, ed è la cosa più tenera che si possa trovare in questa raccolta.
All'inizio un po' statico e lento, con l'avvicinarsi della fine il racconto diventa ricco d'azione fino a regalarci un finale epico che si apre a più di un'interpretazione.
Anche in questo caso, però, non mi sento di dare più di tre stelle.

In conclusione, una buona raccolta dove spiccano tre racconti imperdibili ("Veduta di Carcosa", "Furore" e "Hell Express - Consegna per l'Inferno"), due interessanti testi ("Mordred" per lo stile, e "Dietro il frigorifero" per il genere) con un racconto ricco di potenziale che però resta inespresso ("La lunga notte del ladro dei ricordi") e uno solo, l'ultimo ("Figlio di Canti") che purtroppo non mi ha coinvolto né appassionato quanto i precedenti.

Al termine della lettura ho desiderato ardentemente leggere un'altra raccolta che dimostri quanto la narrativa fantastica italiana abbia ancora da offrire, sia per i temi sia per la forza creativa.
A quando la prossima?


Il voto di Universi Incantati:




venerdì 28 luglio 2017

5 Cose Che... #69: 5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover

Carissimi astronauti,
eccoci a un nuovo appuntamento con la rubrica ideata dal blog Twins Book Lovers.
L'iniziativa si svolge ogni venerdì, e ogni volta si tratta un argomento diverso; dai libri ai fumetti, dai telefilm ai film, talvolta anche canzoni e locations!
Vi ricordo che la partecipazione è libera e aperta a tutti; basta iscriversi QUI.




5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover
anche oggi mi sarà d'aiuto la mia Wishlist! ^^


1. "Remember" di Ashley Royer


Nemmeno ricordo di cosa parla questo libro, ma adoro i colori della copertina: lo leggerei solo per questo! Ma ora che lo vedo la curiosità mi è tornata e ho fatto una breve ricerca...

Sinossi:  Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne era davvero convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno le cose sono cambiate: il giorno in cui Delia, la sua ragazza, è morta in un tragico incidente d’auto. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Furioso con il mondo intero, Levi ha deciso di non permettere a nessuno di forzare l’armatura dietro cui si è barricato. Né a sua madre che lo ha spinto a lasciarsi alle spalle il passato e l’Australia, né a suo padre che gli ha aperto le porte di casa in Maine, e nemmeno a Delilah, la ragazza che gli è apparsa come in un sogno e gli ha ricordato terribilmente Delia. Delilah in realtà è più che contenta di stargli alla larga: l’ultima cosa di cui ha bisogno è un tipo così scontroso e imprevedibile. Ma più passano i giorni, e più si rende conto che, dietro quel modo di fare insolente e sprezzante, si nasconde un’anima profondamente ferita, un cuore spezzato che deve ritrovare se stesso. E solo lei può aiutarlo. 
Dalla penna di un’autrice giovanissima, una storia sorprendente che racconta in modo delicato l’amore, il lutto e la malattia. 
Un romanzo indimenticabile che ha conquistato il premio votato dai lettori di Wattpad come esordio letterario dell’anno. Un nuovo, straordinario fenomeno nato dal web.


2. "Across the Universe" di Beth Revis


Forse non è un caso che mi attiri una copertina dai colori simili a quella precedente... ma questa, in realtà, mi piace ancora di più per via dei due personaggi disposti in quel modo, come se fossero lontani anni luce eppure a un soffio dalle labbra... come genere è senz'altro più nelle mie corde trattandosi di uno sci-fi, e gli faccio il filo da un bel po'. Prima o poi lo leggerò!

Sinossi: Amy è una passeggera ibernata sulla navicella spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra ed è partita con i genitori: si risveglieranno dopo trecento anni su un nuovo pianeta da colonizzare, Centauri. Ma qualcosa è andato storto: qualcuno ha cercato di ucciderla, risvegliandola dal suo sonno protetto. E così Amy si ritrova a dover passare senza la sua famiglia ancora cinquant'anni sull'enorme navicella spaziale, in balia di sconosciuti tra cui si nasconde un assassino che vuole scongelare tutti gli scienziati a bordo, compresi i suoi genitori. L'unico che sembra dalla sua parte è Elder, un ragazzo che presto diventerà il capo della navicella spaziale, e che per quanto sia potentemente attratto dalla sua singolare bellezza, cerca di proteggerla dal resto della comunità e dallo strapotere di Eldest, il capo. Ma Amy può davvero fidarsi di Elder? E quello che prova per lui la aiuterà, o sarà solo un ostacolo alla sua sopravvivenza sulla Godspeed?


3. "Cinder - Cronache lunari" di Marissa Meyer


Non sono mai stata particolarmente attratta dalla trama di questo libro perché si tratta di un retelling, eppure questa donna in particolari costumi continua a incuriosirmi! Ho letto opinioni molto positive riguardo questa serie, dunque l'ho da poco inserita nella mia wishlist, e in effetti, trattandosi di uno sci-fi è anche probabile che mi piacerà! 

Sinossi: Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.


4. "Hania - Il cavaliere di luce" di Silvana De Mari


In questo caso non sono attratta solo dalla copertina ma anche dal fatto che l'abbia scritto Silvana De Mari, un'autrice che mi ha conquistata col suo "L'ultimo elfo" e per cui da allora nutro una profonda stima. Di questa copertina mi attira, comunque, persino il carattere con cui è scritto il titolo! Ed è uno di quei libri che sicuramente leggerò; per ora resta nella wishlist.

Sinossi: L'oscuro signore decide di dannare l'umanità e concepisce un figlio nel ventre di una donna: ma è una trappola. Infatti, qualsiasi cosa gli uomini faranno per opporsi al maleficio li dannerà, perché, se lo assassineranno, nell'uccidere un bambino perderanno l'anima, se gli permetteranno di crescere, ne subiranno i malefici. Solo Haxen, la donna prescelta dal signore oscuro per concepire la sua demoniaca discendenza, figlia di re e cresciuta con i valori della cavalleria tramandati dal padre attraverso la narrazione delle gesta del cavaliere di luce, capisce l'inganno e decide di risparmiare e proteggere il bambino, che scoprirà essere una femmina. La proteggerà dalla vendetta degli uomini, e difenderà gli uomini dal suo potere oscuro, portandola lontano, nel deserto. La bambina, Hania, è una creatura che non sorride mai, non parla, e di cui la stessa madre ha inizialmente paura. Per metà, però, quella bambina è umana. E alla fine la bambina sceglie. Chiunque può fare la scelta giusta, qualsiasi cosa ci sia nella sua storia. Noi siamo le nostre scelte.


5. "Ondine" di Benjamin Lacombe


Sfido chiunque a discutere sulla bellezza di questa copertina! *__* L'ho scoperta nel corso di uno degli appuntamenti con questa rubrica nel blog Haylin bau bau, e non ho saputo resisterle... anche perché si tratta di una favola illustrata!

Sinossi: Nata in un palazzo di cristallo in fondo al mare, Ondine è una bellissima ninfa che si innamora del nobile cavaliere Hans di Ringstetten. Riadattando la novella dello scrittore bretone Friedrich La Motte-Fouqué che per primo nel 1811 aveva tradotto in francese il mito tedesco, Benjamin Lacombe firma testo e illustrazioni di una favola dove amore e morte, fascino e paura, fantastico e bellezza si intrecciano continuamente. Mondi onirici, surreali e impalpabili sono interpretati da Lacombe con delicate tonalità preraffaellite, mentre rarefatti disegni su pagine trasparenti evocano l'evanescente mondo acquatico delle ninfe.




Ecco, dunque... se avete voglia di farmi un pensierino, ora sapete cosa m'interessa! XD
Cosa ne pensate delle mie scelte? Abbiamo qualcuno di questi libri in comune?
E voi, quali sono i vostri 5 libri che vi stimolano la lettura solo guardando la cover?

Lasciate nei commenti le vostre opinioni in proposito e le vostre eventuali 5 scelte; se poi siete tra i blog partecipanti all'iniziativa, passo volentieri a curiosare! ;)

Nel gruppo di discussione Facebook "Blogger: 5 Cose Che " stiamo per decidere gli argomenti di agosto: partecipate anche voi!







giovedì 27 luglio 2017

Novità Newton Compton Editori del 27 Luglio

Cari astronauti,
è il momento di segnalarvi le ultime uscite Newton Compton Editori di questa settimana!


Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di cinque novità: tre romanzi di narrativa, un giallo e una guida turistica per escursionisti e non solo!
Vediamoli nel dettaglio.




Titolo: È solo colpa tua
Autrice: Robin C.
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Narrativa
Data di uscita: 27 Luglio 2017
Pagine: 378
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8822706195
Prezzo: € 6,72 cartaceo / € 4,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

Numero 1 del passaparola
Dall'autrice del bestseller Tra di noi nessun segreto
Il nuovo romanzo di Robin C. è un viaggio nel mondo del proibito che sconvolge e seduce fino all’ultimo respiro

Sinossi:
Andrew Thomas Carmody è un giovane medico dall’avvenire luminoso. Futuro primario di neonatologia, è considerato una leggenda vivente all’interno del Presbyterian, l’ospedale in cui lavora. È un uomo dall’aspetto affascinante: alto, atletico, con un viso dai lineamenti virili e dai colori delicati, una vera calamita per gli occhi di ogni donna e al contempo una chimera per chiunque lo corteggi. Andrew è infatti felicemente sposato con il suo primo amore, Alexandra, ideale di grazia e bellezza femminile. La loro è una storia d’amore da favola, fino a quando il corpo scandaloso e l’esplosiva audacia della giovane Evalyn non si insinuano in quel quadro perfetto mandandolo in pezzi. Sensualità e scene di realismo straordinario, sentimenti e sensazioni accompagneranno il lettore in una dimensione nuova. Lasciarsi andare e godere di ogni singolo istante passato in compagnia dei protagonisti di questa storia incendiaria sarà l’unica via possibile.

Hanno scritto di Tra di noi nessun segreto:
«Dopo due notti insonni passate a leggere, sono rimasta senza parole. Sconvolta da ciò che sono stata in grado di sentire, provata dagli innumerevoli sentimenti contrastanti che si sono insinuati con prepotenza dentro di me. Un libro che consiglio tantissimo.»
«L’ho letto tutto d’un fiato. È una storia avvincente, ci sono proprio tutti gli ingredienti: passione, amore, paura, suspense.»


L'autrice:
È lo pseudonimo di una scrittrice che ha scalato le classifiche sul web e ha ottenuto recensioni entusiastiche dai suoi lettori. Con la Newton Compton ha pubblicato Tra di noi nessun segreto, diventato un bestseller e È solo colpa tua.







Titolo: Revolution Saga. Il generale
Autore: Simon Scarrow
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Storico
Data di uscita: 27 Luglio 2017
Pagine: 604
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8822706249
Prezzo: € 8,42 cartaceo / € 4,99 ebook 
Link per l'acquisto: amazon

«Il miglior scrittore di romanzi storici? Simon Scarrow.»
Corriere della Sera

Venti di guerra attraversano tutta l’Europa

Napoleone Bonaparte e il duca di Wellington vogliono cambiare il corso della storia

Sinossi: 
1796. Napoleone Bonaparte è al comando di un’armata mal equipaggiata e in inferiorità numerica nella campagna d’Italia. Ma la sua strategia militare ancora una volta ha la meglio e riesce a sconfiggere in più occasioni le forze austriache e piemontesi. Adorato dai soldati, il generale è, però, inviso a molti a Parigi, che lo accusano di tradimento e corruzione. La campagna d’Egitto, prevista in seguito, servirà a salvare la sua reputazione e a dimostrare a tutti che il giovane Bonaparte è l’unico in grado di guidare uno scontro con gli inglesi. Arthur Wellesley, duca di Wellington, è invece impegnato da diverso tempo in India, dove è riuscito con la forza a ristabilire l’ordine in un territorio vastissimo, fiore all’occhiello dell’impero britannico. Tra le fila dell’esercito inglese è riuscito a conquistarsi un posto di rilievo dopo anni di sacrificio e grazie alle scelte che mai avrebbe pensato di compiere. Ma ora al suo ritorno in Inghilterra lo attende un’impresa ancora più ardua: sottrarre alla Francia il dominio sull’Europa…

Hanno scritto di Scarrow e dei suoi romanzi:
«Una storia appassionante di guerra e fanatismo religioso, che vi terrà col fiato sospeso.»
Kirkus Reviews

«Un’infiammabile miscela di intrighi, tradimenti e violenza. I fan di Scarrow non rimarranno delusi.»
Publishers Weekly


L'autore:
È nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi. Scarrow è autore dei romanzi Sotto l’aquila di Roma, Il gladiatore, Roma alla conquista del mondo, La spada di Roma, La legione, Roma o morte, Il pretoriano, La battaglia finale, Il sangue dell’impero, La profezia dell’aquila, L’aquila dell’impero, Sotto un unico impero, La spada e la scimitarra, Per la gloria dell'impero e I conquistatori (con T.J. Andrews), tutti pubblicati dalla Newton Compton.







Titolo: Ritorno alla casa dei ricordi (La serie dei ricordi perduti Vol. 2)
Autrice: Helen Pollard
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Narrativa
Data di uscita: 27 Luglio 2017
Pagine: 379
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8822706560
Prezzo: € 8,50 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

L'amore a volte prende strade inaspettate
Grande successo in Inghilterra
Un romanzo divertente e al tempo stesso toccante, che parla d’amicizia e d’amore

«Una piccola gemma. Un romanzo meraviglioso, con personaggi straordinari e una storia in cui immergersi completamente dimenticando tutto il resto.»

Sinossi:
Cielo azzurro, un nuovo amore e un bicchiere di Bordeaux… Cosa si può chiedere di più? Emmy Jamieson ha deciso di lasciarsi la vecchia vita alle spalle e di trasferirsi a La Cour des Roses, una splendida pensione in mezzo a vigneti francesi, che sarà lei a gestire. La prima prova alla quale far fronte è l’arrivo dell’eccentrica famiglia Thomson, che ha prenotato una vacanza per festeggiare le nozze d’oro. Emmy si sente all’altezza della sfida, soprattutto perché può contare su Alain, il bel ragazzo dell’amministrazione, dagli occhi color caramello. Non ha però fatto i conti con l’ingombrante presenza di un blogger davvero insopportabile, che si aggira nudo per la pensione, né con il ritorno di Gloria, la moglie fedifraga del proprietario, che ha qualcosa da ridire sul nuovo ruolo di Emmy. Ma anche la situazione finanziaria e l’insospettabile Alain si rivelano ben presto diversi da quanto aveva immaginato... Possibile che il futuro da sogno che Emmy immaginava stia per crollare?

«Di questo sequel mi sono innamorata come del primo romanzo. Questa è davvero una lettura che ti fa sentire bene e io non vedo l’ora di tornare a casa e di sapere cosa accade ai protagonisti.»
Best Crime Books and More


L'autrice:
Scrive sin da quando è bambina e da sempre preferisce le storie dei romanzi alla vita reale. Pensa che la chiave per un libro di successo sia creare buoni personaggi. Le piace tratteggiarli, attraverso la sua scrittura, in un modo ironico e che li renda cari al lettore. Helen è membro della Romantic Novelists’ Association e della Society of Authors. La Newton Compton ha pubblicato La piccola casa dei ricordi perduti e Ritorno alla casa dei ricordi.







Titolo: Il giallo di Gaslight Street (Le indagini dei detective di Gower St. Vol. 4)
Autore: M.R.C. Kasasian
Editore: Newton Compton
Collana: Narrativa
Genere: Giallo
Data di uscita: 27 Luglio 2017
Pagine: 542
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8822706294
Prezzo: € 8,42 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

Intricati enigmi e humour: il detective inglese più eccentrico e affascinante dai tempi di Sherlock Holmes!
Una nuova indagine per i due detective irriverenti e scaltri più famosi di Londra: March Middleton e Sidney Grice non hanno rivali.

Sinossi:
Londra, 1883.
La vita scorre tranquilla al civico 125 di Gower Street. Il detective “personale” Sidney Grice si dedica a tempo pieno alla lettura dei suoi libri su argomenti impossibili, mentre March Middleton si rifugia nella sua stanza per fumare l’ennesima sigaretta. Ma un evento improvviso scuote la loro giornata: una donna bellissima si presenta alla porta implorando l’investigatore di risolvere il mistero che circonda la morte di suo padre. Mr Nathan Mortlock è stato infatti ritrovato massacrato sul suo letto e non sembrano esserci indizi sull’arma né un identikit dell’assassino. Grice, senza esitazioni, accetta di aiutare la donna e, con lo zampino della sua giovane pupilla in veste di assistente, comincia a lavorare a uno dei casi più difficili che gli siano mai capitati, anche perché dieci anni prima, nella stessa dimora di Gaslight Street sono stati uccisi la famiglia di Mr Nathan e i suoi domestici, e il responsabile è ancora a piede libero…

«Divertente e sagace: ecco a voi due degni rivali di Sherlock Holmes e del fido Watson.»
Goodreads
«Storie avvincenti, humour sottile e personaggi vivaci.»
Kirkus Reviews
«Un’indimenticabile coppia di detective.»
Publishers Weekly


L'autore:
È cresciuto nel Lancashire e prima di diventare uno scrittore ha fatto molti lavori diversi. Vive con la moglie nel Suffolk durante l’estate e a Malta d’inverno. Il giallo di Gaslight Street è il quarto libro della serie investigativa con protagonisti il detective Sidney Grice e la sua assistente March Middleton, di cui la Newton Compton ha pubblicato i primi tre episodi (I delitti di Mangle Street, La maledizione di casa Foskett, Il mistero di villa Saturn), anche raccolti nel volume unico Le insolite indagini del detective Sidney Grice.






Titolo: Cammini e sentieri nascosti d'italia da percorrere almeno una volta nella vita
Autore: Stefano Ardito
Editore: Newton Compton
Collana: Grandi Manuali Newton
Genere: Guide Turistiche
Data di uscita: 27 Luglio 2017
Pagine: 512 + 16 t.f.t. a colori
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8822704368
Prezzo: € 10,00 cartaceo / € 4,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

Sentieri per tutti i gusti!
Che aspettate a mettervi in cammino con i vostri amici?

Sinossi:
In Italia esistono migliaia di sentieri. Dalle Dolomiti al Monte Bianco, dalle coste della Sicilia fino al Chianti, solo per indicare alcune zone tra le più note. Alcuni sono stati utilizzati per secoli da contadini, mercanti, pellegrini o pastori e oggi sono divenuti meta di turismo naturalistico. Altri sono stati riscoperti e segnati solo recentemente grazie all’impegno del Club Alpino Italiano e di molte altre associazioni che promuovono l’escursionismo, compreso quello a bassa quota, in grado di attirare ogni anno sempre più curiosi. In questo libro, l’autore, esperto alpinista, escursionista e viaggiatore, descrive con grande precisione e chiarezza tutto ciò che c’è da sapere sui principali sentieri italiani, indicando i vari percorsi, i punti panoramici, le caratteristiche del luogo, e offrendo al lettore tutte le informazioni più utili: dalla durata del percorso alla difficoltà, dall’attrezzatura più adatta alla stagione migliore in cui andare. Passeggiare nel bel mezzo di un paesaggio mozzafiato o dedicarsi a imprese più impegnative è un piacere impagabile al giorno d’oggi. La “medicina” più potente per stare in salute, liberare la mente e allontanare lo stress. Che aspettate a mettervi in cammino?


L'autore:
È una delle firme più note e prestigiose del giornalismo di montagna e viaggio. I suoi reportage compaiono sulle maggiori testate italiane, è autore di numerosi libri e guide sulle montagne d’Italia e del mondo e di una cinquantina di documentari e servizi. Escursionista, alpinista e viaggiatore, frequenta con la stessa passione il Gran Sasso, le Dolomiti, il Monte Bianco, le valli del Nepal e le montagne meno conosciute. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 storie di montagna che non ti hanno mai raccontato, 101 luoghi archeologici d’Italia dove andare almeno una volta nella vita, Le grandi scalate che hanno cambiato la storia della montagna e Cammini e sentieri nascosti d'Italia. Nel 2015 ha vinto il Premio Cortina Montagna.





Cosa ne pensate, carissimi?
Quali letture vi riserverete sotto l'ombrellone o durante le vacanze in montagna?






mercoledì 26 luglio 2017

Segnalazione saggi: "Oscuramente" e "La mente non oscura" di Gianluca Giusti

Cari astronauti,
come avrete ormai intuito, questa è una settimana ricca di segnalazioni!

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Oggi vi presento due saggi di Gianluca Giusti che indagano i misteri della mente umana e le sue funzioni.




Titolo: Oscuramente: È vero che usiamo solo il 10% del nostro cervello?
Autore: Gianluca Giusti
Editore: Errekappa Edizioni
Genere: Saggio
Data di uscita: 8 Aprile 2015
Pagine: 116
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 978-8896084076
Prezzo: € 14,90 cartaceo / € 6,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
È vero che usiamo solo una minima parte delle nostre facoltà mentali e che è proprio la scienza a dimostrarlo? Chi sostiene di avere poteri speciali che gli permettono di piegare metalli, spostare oggetti, leggere nel futuro o nei libri senza averli letti, comunicare con l’oltretomba o telepaticamente ci riesce grazie a un uso di percentuali maggiori delle sue facoltà mentali? Oppure no? Come stanno realmente le cose e cosa dice veramente la scienza su questo affascinante argomento?
Ti aspetta un viaggio nel Mito per conoscere la verità su questa intrigante teoria ma soprattutto per scoprire allo stesso tempo molte cose su di te che forse ancora non sai.






Titolo: La mente non oscura
Autore: Gianluca Giusti
Editore: Edizioni Epsil
Genere: Saggio
Data di uscita: 1 Dicembre 2015
Pagine: 252
Formato: cartaceo
ISBN: 978-8898882458
Prezzo: € 15,00
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Cosa fa e cosa non fa la nostra mente. Quando si parla della mente se ne sente dire di tutti i colori, cerchiamo allora di capire come stanno davvero le cose. Molto di quello che crediamo di conoscere, o ci raccontano, è solo un affascinante mito, tanto intrigante quanto inverosimile; ma è quello che in realtà non sappiamo che invece potrebbe essere vero. Ti aspetta un viaggio fatto di affascinanti passaggi dove scoprirai molti dei perché legati al nostro cervello e alla nostra mente. Dai processi persuasivi, alla meccanica quantistica, dalle menti che non scordano nulla ai falsi ricordi, dal cosa può fare o no l'ipnosi, al perché invece è molto più facile di quanto si creda essere ingannati. Un modo per conoscere meglio te stesso e gli altri.


L'autore:
Gianluca Giusti nasce a Montecatini Terme nel 1964, dopo gli studi all’Isef entra nel gruppo Johnson & Johnson come informatore scientifico del farmaco, ruolo che svolge tutt’ora. Nel 1995 conosce Cuba per la prima volta e nel 1997 si sposa con Julia sua attuale moglie, la vera avventura per conoscere dell’isola è cominciata in quegli anni e prosegue tutt’ora. Oltre ai due libri sopra citati, Gianluca è autore di “Cuba istruzioni per l’uso” e "Qualcosa non torna".





Cosa ne pensate, carissimi? Vi affascinano i meandri della menete umana?
Allora questi libri fanno per voi!
Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate ;)





La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi